10 cose da vedere a Nizza

di Eleonora Angelini tramite: O2O

Nizza è una delle mete turistiche più famose della Costa Azzurra e si trova a pochi chilometri dal confine italiano. La città gode di un clima soleggiato e mite, che attrae numerosi visitatori in ogni periodo dell’anno. Caratteristica principale della città è la bellezza delle sue spiagge di sassolini bianchi che fanno risaltare l’azzurro intenso del mare. Come molti centri mondani della Costa Azzurra, Nizza offre una ricca varietà di attrazioni turistiche e di eventi interessanti, come il Carnevale di Nizza, uno dei più celebri in Europa. Scopriamo insieme quali sono le dieci cose da vedere assolutamente in un viaggio in questa suggestiva città.

1 La Promenade des Anglais Non potete perdere la famosa Promenade des Anglais, lo stupendo viale che costeggia il mare fino all’aeroporto. Passeggiando sull’ampia zona pedonale, potrete ammirare la bellezza della Baie des Anges e raggiungere a piedi l’area portuale. La Promenade des Anglais è dotata anche di una pista ciclabile ed è la meta preferita degli abitanti della città per fare jogging o rilassarsi sulle numerose panchine, il tutto godendo di un panorama mozzafiato.

2 Le vieux Nice Altra zona importante della città è il suo centro storico, il quartiere del vieux Nice. Tra stradine e vicoli troverete importanti palazzi storici, come il Palais Lascaris e la cattedrale Sainte-Réparate, entrambi in stile barocco. Nella zona va visitato anche il Cours Saleya, la piazza del mercato di fiori di Nizza, dove ci sono anche banchi di frutta e verdura, di spezie e di prodotti tipici francesi. La piazza offre inoltre un'ampia scelta di locali e ristoranti che rendono l'ambiente ancora più pittoresco.

Continua la lettura

3 La collina del castello Partendo dalla parte vecchia della città si può raggiungere la cima della collina di Nizza.  Il percorso non è lungo e ci sono anche degli ascensori che partono dal lungomare, ad ogni modo ne vale la pena perché la vista su Nizza è stupenda.  Approfondimento Come visitare Nizza (clicca qui) Oggi non rimane quasi nulla del castello, ma si possono ammirare le cascate artificiali del parco.

4 Place Masséna Place Masséna è la piazza principale di Nizza, è stata ristrutturata da poco e ha un aspetto moderno e ordinato. Nella piazza si trova l'imponente Fontana del sole, sormontata dalla statua di Apollo, altro elemento decorativo sono le sette sculture di Jaume Plensa che si illuminano la notte con colori differenti e che rappresentano l'unione tra i popoli.

5 La Promenade du Paillon Place Masséna è circondata da questo incantevole parco pubblico, inaugurato nel 2013. La Promenade du Paillon parte dal Giardino di Albert premier sulla Promenade des Anglais e si estende per più di un chilometro, fino al MAMAC, il museo d'arte moderna e contemporanea. Il parco è caratterizzato da stupendi giochi d'acqua e di vapore rinfrescanti che rendono ancora più piacevoli le passeggiate estive.

6 Place Garibaldi Altro punto di ritrovo famoso della città, si tratta di un'ampia piazza con al centro la statua di Giuseppe Garibaldi, nato proprio a Nizza. Molto suggestivi i portici sotto i quali si trovano i numerosi bar e ristoranti che fanno della piazza il punto perfetto per una pausa, magari dopo la visita del vicinissimo MAMAC.

7 La cattedrale russa di San Nicola Magnifico esempio di chiesa ortodossa costruita sul modello della cattedrale di San Basilio a Mosca. La Basilica testimonia l'amore degli aristocratici russi per la Costa Azzurra e in particolare per Nizza, dove trascorrevano lunghi periodi tra l'Ottocento e il Novecento.

8 Il museo Marc Chagall Museo interamente dedicato all'opera del pittore Marc Chagall e in particolare ai dipinti ispirati dalla lettura dei testi biblici e da temi religiosi e spirituali. Le opere sono ben disposte nelle sale e il museo dispone inoltre di una confortevole sala multimediale per guardare dei video, merita sicuramente una visita.

9 Il museo Matisse Altro museo molto importante di Nizza, dedicato esclusivamente all'arte del pittore francese Henri Matisse, che scelse Nizza come sua ultima residenza ed è sepolto nel Monastero di Cimiez, vicino al museo. Il museo si trova nell'antico quartiere Cimiez, che accoglie anche delle rovine romane, tra cui le arene che danno il nome alla villa secentesca sede del museo, Villa des Arènes.

10 Il Monastero di Cimiez Da non perdere una visita al Monastero di Cimiez, non molto noto tra i turisti nonostante sia molto vicino al museo Matisse. Si tratta di un convento francescano fondato nell'VIII secolo, arricchito da un bellissimo giardino con una vista meravigliosa su Nizza e i dintorni. Il giardino è molto silenzioso e curato ed è consigliato per trascorrere alcune ore in tranquillità, contemplando il panorama nizzardo.

Nizza e dintorni in auto Nizza è situata in Francia (precisamente nella meravigliosa Costa Azzurra) ed ... continua » Montecarlo e Nizza per un Weekend La primavera è la stagione migliore per poter organizzare un viaggio ... continua » Nizza e dintorni in auto Proprio per questa ragione, essa può essere raggiunta molto comodamente anche ... continua » Come visitare Il Musée National Message Biblique Marc Chagall A Nizza Nella splendida città di Nizza, in un luogo tranquillo in collina ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

10 posti da visitare a Seattle

La città principale dello Stato di Washington porta il nome di Seattle… o forse sarebbe più opportuna chiamarla la “Citta smeraldo”? Il capoluogo della Contea ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.