10 luoghi da non perdere in Marocco

di Debora B. tramite: O2O

Sempre più persone, decidono di spostare la loro meta di vacanza in Marocco.
Il Marocco è veramente un territorio affascinante: l'arte, i cibi e quel mix di cultura mediterranea con un tocco di orientale.
Uno degli aspetti più caratteristici di questa terra, è quello di avere la possibilità di ammirare immensi deserti che mettono in contrasto le maestose cime innevate.
In questa lista vi elencherò i 10 luoghi da non perdere in Marocco.

1 Moschea di Koutoubia La moschea di Koutobia è la più antica moschea di Marrakech, situata in pieno centro della città. Questo luogo di culto, rappresenta una pietra miliare della cultura architettonica tipica della zona, inoltre è apprezzato dai turisti il suo maestoso ed antichissimo minareto, che sovrasta la città con i suoi 69 m di altezza. La visita della moschee, purtroppo, è riservata unicamente ai musulmani.

2 Moschea di Hassan II Un altra moschea da non perdere, è quella di Hassan II, molto più recente rispetto alla precedente citata ma non per questo perde la sua bellezza. La moschea è la più grande del paese, ed inoltre il suo pareto con un'altezza di 210 m, rappresenta il più alto del mondo, tutto questo è circondato da paradisiaci giardini. Le visite possono essere effettuate anche da non musulmani, ma è necessario rivolgersi ad una guida turistica che vi permetta di fare un tour.

Continua la lettura

3 Torre di Hassan la torre di Hassan è situata a Rabat, rappresenta il minareto di una moschea che è rimasta incompleta.  Inizialmente fu ordinata la costruzione dal sultano Yacoubal-Mansour, essa doveva diventare la torre più grande del mondo, purtroppo i lavori si sono interrotti con la sua morte.  Approfondimento 7 città da non perdere in Marocco (clicca qui) Vi ritroverete in un clima assolutamente irreale, silenzioso e circondati da innumerevoli colonne.

4 La Kasba degli Oudaia La Kasba degli Oudaia è l'attrazione principale di Rabat. Essa era una città fortificata, che si è trasformata nel tempo in un salotto espositivo. Rappresenta una sorta di "città nella città", inoltre, sono molto caratteristici i colori (bianco e celestino) con i quali sono dipinte le pareti una volta che avrete varcato la porta.

5 Mausoleo di Mohammed V Il mausoleo di Mohammed V, è situato a Rabat, capitale del Marocco, nello stesso piazzale dove potete ammirare la torre di Hassan. In esso è ospitata la tomba dell'omonimo sultano, molto apprezzato dagli abitanti marocchini, e le tombe dei suoi figli. Lo stile di costruzione si ispira molto all'arte araba-islamica, inoltre materiale principale di costruzione è il marmo di Carrara, una delle nostre principali specialità italiane. Rappresenta uno dei pochi luoghi di culto accessibili anche ai non islamici, per questo non dovete assolutamente perdervela.

6 Jamaa el Fna Dopo un po' di cultura perché non dedicarsi ad un po' di shopping? Jamaa el Fna è una piazza situata in pieno centro di Marrakech, rappresenta il centro nevralgico della città. Ha un'attività sociale molto intensa, sia di notte che di giorno, sopratutto per la presenza delle numerosissime bancarelle, dalle quali potete acquistare oggetti o cibi tipici locali.

7 Chella Chella è un magnifico sito archeologico, situato a nord della capitale Rabat. Questi resti hanno molto da raccontare: essi testimoniamo l'antico insediamento della popolazione Fenicia e Cartaginese, inoltre per un breve periodo è stata anche un possedimento dell'antico impero romano.

8 Madrasa Bou Inania di Fez La Madrasa Bou Inania è una delle principali attrazioni da visitare in Fez. Le Madrase sono delle antichissime scuole dove si studiava il Corano, e quella di Fez rappresenta una di quelle più importanti presenti nel Marocco, sopratutto per l'insolita e maestosa presenza di un minareto. Potete visitarla tranquillamente, perché l'ingresso è permesso anche ai non musulmani.

9 Ifrane National Park L'Ifrane National Park è un grandissimo parco nazionale che copre un territorio di 500 km quadrati, è uno dei principali habitat della graziosissima specie dei macachi. L'immensità di questa zona è assolutamente unica del suo genere, imperdibile sopratutto per la presenza dei molto organizzati tour che vi possono offrire.

10 Giardini Majorelle E come ultima tappa non può che rimanere la migliore, il genere di posto che sognerete e penserete con nostalgia, una volta arrivati a casa. I giardini di Majorelle sono situati in Marrakech, creati da un pittore francese che aveva comprato tale terreno, per creare un'oasi di pace. Il risultato è totalmente riuscito: vi ritroverete immersi in un fantastico e sgargiante blu che difficilmente dimenticherete e sarete circondati da innumerevoli piante esotiche, tale da rappresentare uno dei posti unici al mondo, definito Giardino dell'Eden. Ora non vi resta che prenotare il prossimo volo per il Marocco ed immergervi in pieno in questa avventura. Buon viaggio!!

Marocco: i luoghi da non perdere Il Marocco è uno stato della parte settentrionale dell'Africa: a ... continua » Rabat: cosa vedere Rabat è la capitale del Marocco, nazione nel nord dell'Africa ... continua » 5 cose da sapere prima di partire per il Marocco Se stesse pensando di fare un viaggio nella bellissima terra nordafricana ... continua » Marocco: come organizzare il tour delle Città Imperiali Marocco, terra ricca di storia e di bellezze naturali. Le spiagge ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Mete suggestive in Marocco

Il Marocco è una nazione affascinante, ricca di cultura millenaria e di bellezze uniche al mondo. È il classico Paese da mille e una notte ... continua »

10 cose da vedere Marrakech

Una città del Marocco situata in una particolare regione fertile, ai piedi dell’Alto Atlante, è Marrakech. Sono presenti le industrie conserviere, molitorie e tessili ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.