10 piatti tradizionali indiani

di Clara Romanzi tramite: O2O

Dolci, speziati o piccanti: i piatti tradizionali indiani hanno sapori intensi e inconfondibili, capaci di stupire anche il palato più esigente. L'India vanta una lunga tradizione culinaria e propone numerose ricette che, a seconda dell'area di origine o delle diverse culture con cui sono venute in contatto, presentano varianti negli ingredienti o anche nel nome. Di seguito vi proponiamo una selezione di 10 piatti tradizionali indiani scelti fra i più noti e apprezzati in tutto il mondo.

1 Samosa Iniziando dagli antipasti, il primo piatto che vi proponiamo si chiama Samosa. I Samosa sono dei fagottini, o involtini, di pasta fillo a forma di triangolo, serviti frequentemente all'inizio di una cena o di un pranzo indiano e gustati anche come snack fuori pasto. Croccanti e gustosi, variano nel ripieno che può essere a base di verdure, di carne o di patate.

2 Pakora Altro antipasto della cucina indiana è rappresentato dalle Pakora, ovvero dalle frittelle. Vengono proposte di verdure, di patate, di cipolle o anche di pollo e di pesce. Gli ingredienti sono avvolti e fritti in una pastella di farina di ceci. Semplici e sfiziose, sono anche un famoso "street food", venduto in molte strade delle città indiane.

Continua la lettura

3 Zuppa di farina di grano con pollo Ampia scelta caratterizza anche i primi piatti della cucina indiana.  Molto diffuse sono, ad esempio le zuppe.  Approfondimento Ristoranti indiani a Milano (clicca qui) Tra queste vi è quella di farina di grano con pollo, che oltre a questi ingredienti contiene aglio, pepe, zenzero, uova e acqua.  Varianti delle zuppe indiane sono, inoltre, quella al curry o quelle vegetariane, in cui le verdure sono mixate a cereali tra cui spiccano i ceci e le lenticchie.

4 Riso Biryani Il riso è un ingrediente centrale in molti piatti tipici indiani. Una ricetta molto gustosa è quella del riso Biryani con gamberi fritti e riso basmati. Il piatto è insaporito da zenzero, aglio, peperoncino e dal garam masala, il caratteristico mix di spezie tritate dal sapore particolarmente caldo e piccante. Il piatto prende il nome (Biryani) non solo dalle modalità di cottura, che consistono nell'arrostire o friggere i gamberetti, ma anche dalla particolare preparazione, secondo cui occorre cuocere gli ingredienti in modo separato per poi unirli soltanto prima di servire.

5 Dahl A base di lenticchie rigorosamente rosse è un altro primo piatto della tradizione culinaria dell'India. Si tratta del Dahl, che prevede di cuocere le lenticchie in acqua o in brodo e poi aromatizzarle con spezie in abbondanza: pepe nero, curry, cumino, zenzero fresco e secco. Questa pietanza può essere realizzata anche apportando alcune variazioni, ad esempio aggiungendo carote oppure cipolle. Una costante è però accompagnarlo sempre con il chapati, il delizioso pane arabo.

6 Riso al cocco Dal sapore dolce ed esotico è invece il famoso riso al cocco. Anche in questa ricetta si utilizza il garam masala, ma il sapore piccante e intenso delle spezie tritate è addolcito e rinfrescato dal cocco, impiegato sia come frutto in pezzetti che sotto forma di latte.

7 Pollo Tandoori Passando ai secondi piatti, il pollo tandoori è un vero must della cucina indiana. Innanzitutto bisogna sapere che il tandoori è un particolare forno in cui viene arrostito ogni tipo di carne e di pesce. La base della ricetta, in questo caso, è composta solo da due ingredienti: pollo e yogurt. Il sapore poi si può personalizzare con le spezie che più si preferiscono: coriandolo, zenzero, cumino, ecc.

8 Korma Nella cucina indiana rivestono un posto di primaria importanza anche le verdure. Con esse, in particolare, viene preparato un piatto speciale che prende il nome di Korma. La ricetta prevede una lunga lista di ingredienti, tra cui spiccano ortaggi misti (carote, cavolfiore, pomodoro in pezzi, fagiolini e piselli), patate e yogurt. Abbondante e varia anche l'aggiunta di spezie, dai chiodi di garofano, al pepe, al cumino, alla cannella. Può essere usato come contorno o come secondo vegetariano.

9 Tikka Masala Altro gustoso secondo piatto è il pollo Tikka Masala. In questa preparazione si utilizza del pollo disossato ridotto in pezzi e cotto con salsa di pomodoro, chili e yogurt o panna. Spesso usato per condire il riso bianco, si presta bene ad essere mangiato sia come secondo che come piatto unico con l'abbinamento ulteriore di patate o pane chapati.

10 Jalebi I dolci tipici indiani sono molto numerosi e le ricette principali utilizzano zucchero, miele, latte e frutta secca. Ma anche riso e farina di ceci. Fra i tanti spiccano certamente i famosi Jalebi, simili a frittelle e ricoperti da glassa di zucchero. Nella loro ricetta uniscono farina, yogurt, acqua alle rose e spezie come zafferano e cardamomo.

India: i piatti tipici della cucina indiana L'India è considerata da molti come mistica, meta adatta ai ... continua » I migliori ristoranti indiani a Firenze Nella Penisola Italiana, oltre all'esistenza di numerosi ristoranti cinesi e ... continua » Viaggi: le 10 migliori destinazioni per vegetariani e vegani Essere vegetariani o vegani è una scelta di grande responsabilità verso ... continua » Mangiare in Kenya: guida ai piatti tipici Gioiello incastonato sulla costa orientale, il Kenya è uno stato africano ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Cosa vedere in Nepal

Avete spirito di avventura? Amate il trekking, il rafting, il parapendio, la cucina indiana o cinese? Subite il fascino del misticismo e del buddhismo? Il ... continua »

Ristoranti economici a Londra

Avete organizzato un viaggio low cost a Londra e cercate ristoranti economici? Benissimo. Ma dovete anche sapervi muovere per risparmiare. Non in ogni zona di ... continua »

Cosa mangiare in Cina

Fare dei lunghi viaggi assieme ad i nostri amici è un qualcosa di molto bello e soprattutto di molto divertente. Tra le varie nazioni che ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.