5 borghi medievali della Tuscia da non perdere

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nella Tuscia i borghi sono davvero tanti ed ognuno merita di essere visitato per le bellezze che si possono trovare al loro interno. Ovviamente elencarli tutti renderebbe la guida che abbiamo deciso di realizzare davvero lunga e quindi per semplificare il tutto ci saranno i 5 borghi medievali che non si deve perdere l'occasione di visitarli.

26

Sutri

Nel borgo di Sutri ci saranno alcune cose da visitare ed ammirare e sicuramente in queste cose ci rientra di diritto l'Anfiteatro Romano, anch'esso come quello ben più famoso ha delle strutture decorative molto interessanti. Si narra che poi le origini di questo borgo possono addirittura arrivare ai tempi in cui esistevano gli etruschi ed esso prima era una necropoli ed infatti ancora oggi sono proprio quest'ultime a caratterizzare il borgo con le loro forme particolari.

36

Bracciano

Le origini di tale borgo medievale non sono ancora oggi definite ma ciò non toglie che è tra i borghi più belli della Tuscia. Si noterà infatti anche da lontano l'imperioso castello che si affaccia sulla città. Visitando poi Piazza Mazzini si avrà l'occasione di poter ammirare i torrioni circolari che sono ricoperte dalla piante rampicanti che cambiano colore a seconda della stagione in corso.

Continua la lettura
46

Calcata

Nella Valle del Treja si potrà visitare il borgo di Calcata dove come monumenti importanti ci saranno sia la Chiesa del Ss. nome di Gesù che il Castello degli Anguillara. Camminando per tale borgo si potranno le caratteristiche vie che si rivelano essere strette dove bisogna fare attenzione a dove conducono visto che possono portare nei pressi del precipizio. Non mancheranno poi altri posti che meritano una visita come i laboratori artigianali dove si apprezza l'arte di molto tempo fa e le botteghe caratteristiche del luogo.

56

Acquapendente

La prima cosa che va detto di questo borgo medievale è che esso non ha origini ne romane ne etrusche, ciò però non toglie che merita di essere visitato. In primis c'è la Cattedrale del Santo Sepolcro dove chiunque si appresti a visitarla potrà notare la maestosità delle due torri che prendono il nome di Torre dell'orologio e Torre Julia De Jacopo. Oltre a ciò ci sarà da visitare anche il Palazzo comunale del borgo sopra citato che ha un portico in stile neoclassico che fa fare bella figura alla struttura stessa.

66

Bolsena

Questo borgo medievale sorge ai piedi dei Monti Volsini, si presenta molto suggestivo visto le casette in pietra situate nel cuore della Rocca Monaldeschi. Una volta giunti in questo posto, merita una visita anche la Collegiata di Santa Cristina che è stata realizzata in stile romanico ed al suo interno ci sono diverse opere d'arte. Girovagando sempre all'interno di Bolsena ci sarà anche la Cappella del Miracolo dove si potrà poi accedere anche per la Grotta di Santa Cristina.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

I più bei borghi medievali della Toscana

La Toscana è una delle regioni più belle d'Italia. Visitarne solo le città più famose, senza perdersi tra le stradine dei piccoli borghi medievali di cui è piena, significa privarsi di ciò che attrae ogni anno milioni di turisti. Vediamo insieme...
Italia

Guida ai borghi medievali della Toscana

La Toscana è una delle regioni italiane maggiormente amate dai turisti di tutto il mondo. La bellezza dei suoi paesaggi collinari, ma anche le sue coste affacciate sul mar Tirreno e la catena montuosa appenninica, hanno da sempre favorito lo sviluppo...
Italia

I 10 migliori borghi medievali dell'Abruzzo

L'Abruzzo, recentemente colpita dai tragici terremoti che hanno intaccato parte delle bellezze storiche di cui è ricco, è una regione italiana del centro-sud, che si estende dall'Appennino al mare Adriatico, con un territorio prevalentemente montuoso.Sono...
Consigli di Viaggio

I più bei borghi medievali dell'Emilia Romagna

L'Emilia Romagna è una terra dalla storia antichissima, che come tante altre regioni italiane ha visto nel corso dei secoli fiorire la propria cultura e la propria identità.Uno degli aspetti maggiormente caratterizzanti questa identità è la presenza...
Europa

I più bei borghi medievali da visitare in Francia

I borghi sono paesi con un mercato ed una fortificazione. Sono luoghi bellissimi da visitare per la storia che si trova tra le loro mura. Camminando all'interno di queste antiche città si possono ripercorrere le strade che i cavalieri attraversavano...
Italia

I più bei borghi medievali da visitare in Lombardia

La Lombardia è una stupenda regione: oltre ad essere la più popolata d'Italia, è ricca di luoghi magnifici da vistare. Circa la metà del suo territorio è composto da pianura e sono presenti numerosi laghi nella regione. La Lombardia è anche ricca...
Italia

Borghi medievali da visitare in Italia

L’estate calda è un ricordo alle spalle, le ferie sono finite ma anche l’autunno ci offre giornate tiepide e terze, ricche di colori caldi che rasserenano il cuore. Organizzare un week end da trascorrere magari in un bel borgo medievale proiettati...
Italia

I 10 più bei borghi medievali in Toscana

La Toscana è uno dei luoghi più affascinanti d'Italia per l'arte che la circonda. Arte che non è solo chiusa nei musei e nei castelli, ma esposta praticamente a cielo aperto con tutte le sue testimonianze di borghi medievali tutt'oggi abitati e amministrati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.