5 cose da sapere prima di partire per un Paese islamico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Non bisogna dimenticare che la religione Islamica è una delle più diffuse al mondo e quindi quando si parla di paesi islamici, ci si riferisce in realtà a un arco piuttosto ampio di località. Tutti sanno che l'Islam è la religione primaria in Marocco e in Tunisia ad esempio, due paesi turisticamente molto sviluppati, ma per altri può essere meno immediato sapere che anche paesi come Dubai, Abu Dhabi, Indonesia e persino l'Albania sono a maggioranza musulmana (sebbene in quest'ultimo esempio, solo circa 5 abitanti su 10 siano di fede musulmana, percentuale che arriva a oltre il 90 % per il Kosovo). Quando si sta per partire è sempre consigliabile rispettare le tradizioni locali e informarsi bene sulle cose da sapere prima di mettersi in viaggio per un paese Islamico.

26

Fare attenzione all'abbigliamento

Sebbene i vari paesi islamici abbiano vari "livelli" di attenzione verso le tradizioni e i classici dettami della tradizione e cultura musulmana, è in generale buona norma tentare di rispettare il codice non scritto di abbigliamento, in particolar modo in aree pubbliche. La regola generica è di non mostrare troppa "pelle", soprattutto per quanto riguarda le donne, e possibilmente coprire le spalle.

36

Osservare il rispetto del Ramadan

Il Ramadan (chiamato anche Ramadhan) è il nono mese del calendario musulmano, il mese in cui fu rivelato il Corano. È uno dei cinque pilastri dell'Islam ed è abitudine per i musulmani seguire per un mese alcune regole più o meno ferree. Durante il Ramadam è infatti non concesso ai credenti di fumare, bere alcolici o avere rapporti sessuali; inoltre è consuetudine digiunare completamente (inclusa l'acqua) durante le ore di luce. Ai turisti non è ovviamente richiesto di seguire questa pratica, ma è buona norma esserne a conoscenza e agire di conseguenza, evitando comportamenti che potrebbero risultare "provocatori".

Continua la lettura
46

Contrattare nei souk

Se vi trovate in un mercato di strada o di paese in una nazione musulmana e l'atteggiamento dei mercanti vi sembra troppo aggressivo, non spaventatevi. Contrattare il prezzo è un'abitudine e anzi, per i locali sarà quasi anomalo trovarsi di fronte dei turisti che non tentano di trattare.

56

Consumare alcol

Ci sono essenzialmente due tipi di paesi islamici, quelli più conservatori, in cui le antiche tradizioni vengono osservate e seguite più o meno fedelmente, e quelli più moderni, che si sono aperti un po' di più alle abitudini del turismo moderno. In entrambi i casi, il consumo di alcol è generalmente permesso ai turisti ma non è visto eccessivamente di buon grado, e di conseguenza anche trovare bevande alcoliche nei supermercati o nei ristoranti non è così immediato.

66

Lasciare mance

Più che le mance canoniche, quelle per i camerieri o i parcheggiatori per intendersi, è diffusa abitudine dare delle mance ai locali, spesso ragazzi molto giovani, che si offrono di farvi da guida o aiutarvi nelle contrattazioni. La mancia non è obbligatoria, né in senso legale né in senso "morale" come lo è per esempio in alcuni stati degli Stati Uniti d'America, ma è comunque molto diffusa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

I 5 monumenti arabi più belli d'Europa

L'arte araba, nel corso dei secoli, ha esteso la sua influenza anche in Europa. Ne sono un esempio i numerosi monumenti presenti nel continente europeo, segno tangibile di un'arte universale e apprezzata anche all'estero, fatta di forme perfette e di...
Africa

Sudan del Sud: usi e costumi

Il Sudan del Sud si trova nell'Africa subsahariana. I viaggi in questa zona purtroppo sono sconsigliati, a causa delle tensioni che attraversano il paese. Nel 2011 lo Stato del Sudan si è diviso e si è formato lo Stato Repubblica del Sudan, dopo una...
Africa

Sudan: usi e costumi

L'Africa è il continente che ha conservato di più i suoi paesaggi naturali, quindi senza subire l'urbanizzazione massiccia. Questo riguarda soprattutto gli Stati centrali del continente, dove c'è una minore presenza di insediamenti umani. Uno di questi...
Europa

Come visitare il Museu de Mallorca

L'Isola di Mallorca (una delle due isole Baleari) è un'apprezzatissima meta turistica, con spiagge di un candore mozzafiato, hotel lussuosi e zone naturali selvagge e bellissime, con una straordinaria ricchezza in termini di fauna e di flora. Ogni anno...
Europa

Emirati Arabi Uniti: usanze e costumi

Nella Penisola araba si trova lo Stato degli Emirati Arabi Uniti. Precisamente nell'Asia sud-occidentale. Tale stato è bagnato dal Golfo di Oman a nord, mentre dal Golfo Persico a sud-est. È una federazione formata da sette emirati unificati che partendo...
Africa

Togo: usi e costumi

La repubblica togolese (o più semplicemente conosciuta come Togo) è stata influenzata dai diversi periodi storici con diverse dominazioni nel paese. Le dominazioni europee hanno definito i vari aspetti della sua cultura, rendendo questo paese africano...
Consigli di Viaggio

Come comportarsi nei paesi islamici: regole di bon ton

Viaggiare all'estero, scoprire paesi nuovi ed esplorare diverse culture è senza dubbio molto emozionante, ma alle volte può essere altrettanto pericoloso visitare paesi sconosciuti di cui non si conoscono approfonditamente gli usi e i costumi. Apprendere...
Africa

Viaggio in Egitto: itinerari

Meta molto suggestiva per parecchi turisti, l'Egitto confina con gli Stati di Israele, Sudan, Libia ed è bagnato dal Mar Mediterraneo e dal Mar Rosso. Una delle attrattive maggiori di tale località, è la presenza di immense aree desertiche che occupano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.