5 itinerari per visitare la Thailandia

di Denni J. tramite: O2O

La Thailandia è un paese davvero magico, ricco di storia e cultura, famoso per la cordialità e l’ospitalità dei suoi abitanti, tant’è che viene anche chiamata “il Paese del sorriso”. Un viaggio in Thailandia può diventare un’esperienza unica, fatta di tradizione, misticismo, sapori esotici e spiagge incontaminate. Questo paese offre davvero tantissime opportunità ed essendo molto esteso geograficamente ha il vantaggio di poter essere visitato in ogni periodo dell’anno, scegliendo la zona più opportuna. Inoltre, un viaggio in Thailandia sarà relativamente economico e facilmente organizzabile anche autonomamente. Con questa guida vediamo quindi 5 itinerari per visitare il paese del sorriso.

1 Bangokok e Isole del Golfo di Thailandia Questo primo itinerario è l’ideale per i mesi estivi, i migliori per visitare le isole del Golfo. Avrete bisogno di almeno due settimane. I primi tre giorni potrete trascorrerli nella capitale (tappa obbligata perché ci atterrerete), visitando la città vecchia e i sui templi, risalendo il fiume in barca, assaporando la cucina locale in uno dei molteplici ristoranti. Se avete tempo, recatevi anche ad Ayutthaya, l’antica capitale situata a 70 km a nord di Bangkok. Da Bangkok potrete poi prendere un volo diretto per Koh Samui (l’unica isola dotata di aeroporto) e decidere dove trascorrere il resto della vostra vacanza. Koh Tao è l'isola più piccola e meno turistica, molto amata dai sub per i fondali meravigliosi, una piccola perla di tranquillità. Koh Phangang è molto frequentata dai giovani per il full moon party, la strepitosa festa che si tiene sull’isola ogni notte di luna piena. Koh Samui è l’isola più grande e turistica, molto attrezzata, forse un po’ meno caratteristica. Le tre isole sono collegate più volte al giorno con i locali traghetti. Da non perdere un’escursione al parco marino di Ang Thong.

2 Bangkok e la Costa delle Andamane Itinerario molto simile per concetto al primo, con la differenza che invece di prendere un volo per Koh Samui, lo prenderete per Phuket. Questa opzione è consigliata per chi decide di partire da novembre a marzo, il periodo migliore per recarsi sulla costa delle Andamane. Anche in questo caso avrete bisogno di almeno due settimane. Phuket è probabilmente l’isola più turistica del paese ed è infatti attrezzata con le più moderne strutture, anche se la bellezza del mare e delle sue spiagge è rimasta intatta. Da Phuket sarà possibile raggiungere con un un’escursione in giornata le isole del Koh Phi Phi National Park, situate ad un’ora di traghetto, oppure le isole Similan, che costituiscono uno dei più importante siti di immersione del paese. Altre mete interessanti nella costa delle Andamane sono: Krabi, Ko Lanta, Trang e Satung.

Continua la lettura

3 Bangkok, Chiang Mai, zone di mare Questo terzo itinerario è più complesso e richiede almeno tre settimane.  I primi tre giorni saranno dedicati a Bangkok, da cui potrete raggiungere in giornata (in treno o in autobus) Ayutthaya, l’antica capitale patrimonio Unesco.  Approfondimento Viaggi di nozze: le mete più ambite in Asia (clicca qui) Potrete visitarla con una guida turistica oppure in autonomia, noleggiando una bici sul posto.  Successivamente, prendete un volo per Chiang Mai, la più grande città del Nord, situata vicino alle montagne più alte del paese.  Qui potrete visitare numerosi siti religiosi di grande interesse come il Wat Chiang Man, contenente due tra le più venerate statue del Buddha, oppure il Wat Phra Singh.  In queste zone è possibile anche praticare il trekking a dorso di elefanti, safari o visite ai villaggi tradizionali nei dintorni.  Se avete un po’ di tempo a disposizione potrete anche visitare le zone limitrofe, come la provincia di Lampag con i suoi numerosi siti archeologici, i bellissimi frutteti di Lamphun o la natura incontaminata della provincia di Mae Hong Son.  Da qui potrete poi proseguire il vostro viaggio o verso Phuket o verso le isole del Golfo, a seconda della stagione (per in Nord sarebbero comunque preferibili i mesi invernali).  Entrambe le zone sono collegate quotidianamente con voli diretti da Chiang Mai.

4 Bangkok, Triangolo d’oro, zone di mare Questo quarto itinerario è molto simile al precedente, ma prevede una permanenza maggiore nella parte Nord del paese. Da Chiang Mai potrete quindi proseguire verso Chiang Rai (con tour organizzato o con autobus turistici), la provincia più a Nord del paese e punto di partenza per molti tour nel triangolo d’oro, al confine con il Myanmar ed il Laos. Si tratta di una delle regioni più rurali del paese, ricco anch’esso di siti religiosi di grande interesse, come il Wat Phra Sing e il Wat Phra Kaeo. Anche in questa zona sarà possibile visitare alcuni villaggi tribali o dedicarsi ad attività più avventurose, come attraversare la giungla a piedi o risalire i fiumi a bordo di imbarcazioni tradizionali. Da Chiang Rai potrete poi prendere un bolo per Bangkok e trascorrere quanto resta della vostra vacanza rilassandovi in una zona di mare, o nel Golfo di Thailandia o sulla Costa delle Andamane.

5 Bangkok, Pattaya, Koh Samet Il quinto ed ultimo itinerario è dedicato agli amanti del mare e prevede la classica visita alla capitale ed un soggiorno in due località balneari molto apprezzate: Pattaya e Koh Samet. La prima è raggiungibile da Bangkok in autobus o in aereo ed è una delle zone balneari più conosciuta del paese, molto attrezzata sia per quanto riguarda gli alberghi, sia per locali, ristoranti e negozi. A circa un’ora di bus si trova il porto di Ban Phe, da dove sarà possibile imbarcarsi per Koh Samet, un’isola ancora non troppo frequentata dai turisti, ricca di splendide spiagge bianche. Da qui si possono visitare numerose isolette nelle vicinanze, come Ko Kudee, Ko Thalu e le isole Man. Quest’isola è frequentata in particolare dai giovani, ma offre strutture per tutte le esigenze. Questo itinerario necessità di 2-3 settimane, a seconda di quante isole intendete visitare e va bene in ogni periodo dell’anno, anche se i mesi migliori sono quelli tra novembre ed aprile.

Come visitare la Thailandia Dal mare cristallino alle foreste inesplorate, dagli alberghi di lusso alla ... continua » Come visitare la Thailandia in bicicletta Viaggiare è la passione di moltissime persone, forse della stragrande maggioranza ... continua » Guida alle migliori spiagge della Thailandia La Thailandia è un paese a clima tropicale-monsonico con caldo umido ... continua » 10 luoghi da non perdere in Thailandia La Thailandia è uno dei paesi più industrializzati degli ultimi trent ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I 5 templi più belli di Chiang Mai

La Thailandia è uno dei luoghi più affascinanti del mondo, ricco di attrazioni, paesaggi naturalistici incontaminati, templi maestosi, un'arte culinaria e un artigianato locale ... continua »

Come visitare Phi Phi Island

Phi Phi Island è sicuramente una delle isole più spettacolari che si trovano in Thailandia. Nel Mare delle Andamane esistono due isole che portano questo ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.