Alsazia: la strada dei vini

di Patrizia T. tramite: O2O difficoltà: media

Se siete amanti dei viaggi enogastronomici, allora non può assolutamente mancare una tappa in Alsazia. In questa piccola ma splendida regione francese, c'è una famosissima località chiamata strada dei vini; infatti, si tratta di un luogo in cui pare che il tempo si sia fermato, e la natura che la circonda rende il paesaggio surreale e simile a quello descritto nelle più celebri favole di altri tempi. In riferimento a ciò, ecco una guida dettagliata sulla suddetta strada e un piccolo elenco dei vini che si producono.

1 Boschi e campagne verdeggianti L'Alsazia è una regione francese a ridosso di Svizzera e Germania, con le quali confina nella parte occidentale. Immersa nella pianura del Reno, che la divide in due parti chiamate appunto "Alto Reno" e "Basso Reno", l'Alsazia è una regione ricca di boschi e campagne verdeggianti. Oltre alle bellezze architettoniche delle sue città principali come Strasburgo e Colmar, è diventata famosa per una strada inaugurata nel 1953 e che da allora è meta di appassionati viaggiatori di tutto il mondo, ed oggi viene proprio denominata la strada dei vini.

2 Castelli di epoca medievale La strada dei vini alsaziana si snoda alla base del massiccio dei Vosgi, e consiste in un reticolo di sentieri viticoli che sono un piacere per gli occhi e per il palato. La strada dei vini è davvero uno dei modi più affascinanti per scoprire questa splendida regione francese. L'itinerario si snoda per circa 120 chilometri: da Thann a Barr e da Obernai fino a Husseren, dove potrete scegliere voi quale sentiero seguire. Avrete solo l'imbarazzo della scelta, e i paesaggi che man mano incontrerete saranno tutti stupendi: da vitigni immensi fino a castelli medievali, oltre a villaggi che sembrano usciti da una favola, fino a delle case molto antiche in pietra ed arroccate sui monti tali da rendere il tutto ancora più unico e suggestivo.

Continua la lettura

3 Rinomati vini e formaggi Naturalmente sulla strada dei vini, non potrete non fermarvi in una delle tante "caves" dei viticoltori: avrete la possibilità di gustare degli ottimi vini alsaziani, dal celebre Gewürztraminer fino al Pinot Blanc oltre ai più rinomati formaggi artigianali tipici della località.  La zona tra l'altro è un vero paradiso per tutti gli amanti del vino e non solo: anche chi non beve apprezzerà gli scenari verdeggianti che gli si presenteranno dinnanzi.  Approfondimento Alsazia: cosa visitare (clicca qui) Anche se sta diventando un itinerario sempre più turistico, alcuni tratti dei 120 chilometri del percorso mantengono ancora un'autenticità unica, ed per questo motivo che merita una visita accurata.

Come visitare alcuni luoghi caratteristici dell'Alsazia e della Lorena L'Alsazia-Lorena (come anche l'Alsazia e la Lorena), regione situata ... continua » Come esplorare la Lorena e l'Alsazia La Lorena e l'Alsazia sono da sempre due località viste ... continua » I migliori bistrot francesi in Italia A prescindere da nuove svolte e affascinanti innovazioni e rivisitazioni della ... continua » Come visitare il castello di Haut Koenigsbourg Il castello dell'Haut-Koenigsbourg è uno dei monumenti più visitati della ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Cosa vedere a Strasburgo

Strasburgo è una delle più belle città della Francia orientale. Situata nella regione Alsazia sul fiume Inn, è un vero e proprio gioiello di arte ... continua »

Dove e cosa mangiare in Quebec

Quebec, la capitale della provincia omonima del Canada francofono, è una cittá pittoresca e piena di attrattive e rappresenta la meta ideale per una bella ... continua »

I ristoranti più noti di Parigi

Parigi, la città dell’amore eterno, della Tour Eiffel, della cattedrale di Notre-Dame, dell’Arc de Triomphe, ma soprattutto della nouvelle cuisine, è amata soprattutto ... continua »

Come visitare la Germania

Se si sta cercando una metà dove trascorrere le prossime vacanze di Natale, o anche un luogo dove organizzare un viaggio in estate, una meta ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.