Bamako: cosa vedere

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Bamako è la capitale del Mali ed è la città più densamente popolata. Essendo limitrofa al fiume Niger, la città è diventata il principale porto fluviale e principale centro commerciale. È inoltre uno scalo aereo internazionale. Il Mali basa la sua economia sull'agricoltura tanto che soggiornare in questo stato risulta essere molto vantaggioso per un turista. Ciò non significa che la città sia priva di cose da vedere.

26

Come arrivare a Bamako

La città di Bamako è dotata di un aeroporto; infatti dall'Italia è raggiungibile facilmente in circa una dicina di ore, scali permettendo, e ad una cufra ci circa 200-300 euro. Il Mali è un paese povero e per il soggiorno si possono spendere anche solo 50 euro e vivere nel lusso. Una volta arrivati a Bamako, le cose da vedere sono tante. Se amate l'avventura potete cominciare subito dal fiume Niger, che si estende per 1600 chilometri ed è circondato da flora e fauna uniche.

36

Museo Nazionale del Mali

Il museo nazionale del Mali è stato inaugurato nel 1953 e contiene reperti antropologi e archeologici del Mali. Nasce come museo del Sudan e solo con l'indipendenza del Mali nel 1960 è diventato museo del Mali. Al suo interno si trovano strumenti musicali, abiti, oggetti appartenenti ai vari gruppi etnici del Mali. Spesso ospita anche la mostra fotografica Encouters.

Continua la lettura
46

Grande moschea di Bamako

La Grande Moschea di Bamako è uno dei più importanti edifici della città. È sorta nel 1970 e oggi è aperta al pubblico, ai non musulmani, che in questo modo possono godere della sua bellezza architettonica. La moschea sorge vicino al mercato comune, in cui è possibile immergersi nella vita del Mali così come essa è. Un'altra occasione per conoscere più da vicino il Mali sono i festival locali, legati alla tradizione etnico-mitologica. Sono proprio questi festival a permettere di entrare nel cuore del paese per arricchirsi e portare per sempre con sé un prezioso ricordo.

56

Parco Nazionale del Mali

Il Parco Nazionale del Mali è uno spazio di 103 ettari all'interno di un'area forestale. Oltre ad offrire una zona verde ad un paese arido come il Mali, il parco rappresenta un motivo di svago e di attrazione sia per gli abitanti di Bamako sia per i turisti. Al suo interno si trova un percorso grazie al quale poter passeggiare, fare jogging, andare in bici. Inoltre, è stato creato un percorso per approfondire tutto ciò che riguarda la natura. Negli ultimi anni la popolazione di Bamako è aumentata notevolmente tanto da portare ad un'intesificazione dell'aspetto urbano. Proprio in questo momento e per questo motivo il parco è difeso e diventa sinonimo di educazione, svago, disciplina.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • È obbligatorio vaccinarsi contro la febbre gialla ed è consigliato vaccinarsi contro la malaria.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Africa

Mali: usi e costumi

La Repubblica del Mali si trova in Africa ed è una terra selvaggia ma ospitale, quasi incontaminata dall'occidente; infatti, era un ex colonia francese quindi all'epoca molto ricca, invece oggi con l'indipendenza è diventato un paese piuttosto povero....
Africa

Niger: usanze e costumi

Il Niger è uno Stato dell'Africa Occidentale confinante a nord con la Libia e l'Algeria, ad est con il Ciad, a sud con il Benin e la Nigeria ed a ovest con il Mali e il Burkina Faso. Il suo nome si deve al fiume Niger che attraversa il paese con la sua...
Africa

Guinea: usi e costumi

Uno dei paesi più affascinanti ed etnici che si affacciano sull' Oceano Atlantico e che appartiene al continente africano, è la Repubblica di Guinea, conosciuta anche come Guinea Conakry. Confina a nord con la Guinea-Bissau e con il Senegal, a nord...
Sudamerica

Le lingue più parlate in Africa

Ioannis Ikonomou è un uomo di cui probabilmente non avete mai sentito parlare. E questo è un po' un peccato perché il suo particolare talento naturale è unico. Ioannis lavora per l'Unione Europea come linguista e traduttore e parla... 32 lingue. Inclusa...
Europa

Come visitare Argirocastro

Una delle città più interessanti dell'Albania è Argirocastro (in albanese Gjirokastër), a sud del paese. La parte storica della città, come poche altre città hanno avuto l'onore, è stata inclusa nel 2005 tra i Patrimoni dell'Umanità. La città...
Africa

Come viaggiare sicuri in Senegal

Le acque dell'immenso Oceano Atlantico bagnano le lunghe coste del Senegal, terra africana meta di numerosi turisti. Come per ogni viaggio la sicurezza è il punto principale al quale punta il turista. Viaggiare sicuri in Senegal è possibile seguendo...
Consigli di Viaggio

Come viaggiare senza sentirsi male

Stai per intraprendere un viaggio e non sai come superare le tue paure? Con l'arrivo dell'estate e delle tanto sospirate vacanze il desiderio di viaggiare si fa più intenso ma, per alcune persone, questo significa ansia diffusa e sudori freddi. Viaggiare...
Consigli di Viaggio

Come non bruciarsi al mare

Non è estate senza abbronzatura! Il calore del sole, l'acqua cristallina del mare, il relax in spiaggia, forse a volte rendono poco cauti. Come risultati si ottengono pericolose scottature e fastidiose dermatiti. Tuttavia, perché rinunciare ad una bella...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.