Belgio: i piatti tipici

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il Belgio è una meta appetibile sotto tutti gli aspetti. Esso è produttore di cioccolato. Avete sentito parlare delle praline "GODIVA"? Oltre a questa tipica prelibatezza, come non parlare di quei dolci grigliati, caldi e farciti con panna, zucchero o marmellata! Il Belgio vanta verdure e i legumi, famosi in tutto il mondo, come i cavolini di Bruxelles, il cui modo migliore per cucinarli consiste nel saltarli nel burro, dopo averli bolliti per qualche minuto. L'indivia viene preparata in tanti modi, sia cotta che cruda. I Belgi amano molto mangiare fuori casa e, di conseguenza, pretendono molta cura nella preparazione e nella presentazione dei piatti. La giornata comincia con un'abbondante colazione che mischia il dolce e il salato; mentre il pranzo viene consumato velocemente. I primi piatti sono generalmente delle zuppe di verdura o di brodo, che possono contenere anche carni e affettati; oppure le classiche torte salate, per lo più a base di verdure.

25

Ma è nei secondi piatti che la cucina belga dà il meglio di sé, anche grazie all'ottima qualità di carni e pesci di cui dispone. A base di pesce sono le croquettes crevettes, crocchette gratinate di gamberi grigi o cozze, accompagnate da Champagne, miele o panna, l'anguilles au vert, l'anguilla cotta nel vino bianco con salsa verde, i mitili in brodo, con il pomodoro o cotti nella birra, i jefke, filetti di aringa marinati accompagnati da fagioli bianchi e scalogno, ed il famoso waterzooi, una specialità a base di pesce o pollo con verdure e panna. A base di carne è, invece, il choeles, composto da frattaglie di bue, cotte con cipolla e burro: accanto, maiale e coniglio con birra o prugne, e le bistecche accompagnate da mostarde.

35

Cipolla, scalogno ed indivia sono molto utilizzati, anche come contorno, gli asparagi à la flamande e le patate fritte. Tra i dolci un posto di rilievo è occupato dalle gauffres, cialde stile wafer guarnite con panna, cioccolata o marmellata, le smoutebollen, frittelle zuccherate, le crepes, gli speculoos, biscotti croccanti alla cannella e il gracht brood, un dolce ricoperto di zucchero caramellato.

Continua la lettura
45

Ma il Paese è rinomato anche per le proprie birre. Qui, infatti, se ne possono contare più di seicento, differenti, quasi tutte artigianali: tra le più diffuse in tutto il mondo, la Grimbergen, la Leffe, l'Hoegaarden e l'Affligem. La famosa bevanda a base di luppolo qui, infatti, viene particolarmente utilizzata nella preparazione di molte pietanze, un po' come il vino in Italia o Francia.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il pasto principale belga è quello serale
  • Il pasto è composto da un piatto principale preceduto da un antipasto o seguito da un dolce
  • La cucina belga mutua molti dei suoi piatti da quella francese
  • In Belgio esistono più di 600 tipi di birre

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Belgio: i migliori percorsi in mountain bike

Il Belgio è uno degli Stati europei (ma si potrebbe dire mondiali) con le migliori piste ciclabili. Il suo paesaggio è invidiabile e ricorda tanto le zone costiere olandesi quanto le vaste distese verdi del Nord della Francia. Una vacanza in queste...
Consigli di Viaggio

Belgio: i laghi da non perdere

Paesaggi caratteristici, bacini d'acqua incantati, prati verdi e sconfinati tra i più suggestivi d'Europa: questo è il Belgio, in tutta la sua bellezza. Una nazione divisa in tre regioni: le Fiandre, la regione della città di Bruxelles Capitale e la...
Europa

10 cose da vedere in Belgio

Nella guida che svilupepremo a breve, ci concentreremo sul fattore geografico e culturale, spostandoci in Belgio e cercando di farvi percorrere questo relativamente piccolo Stato, dandovi alcuni suggerimenti relativi alle mete e alle cose da visitare....
Europa

Belgio: i quattro ascensori idraulici del Canal du Centre

I quattro ascensori idraulici del Canal Du Centre, in Belgio, sono stati indicati come unico patrimonio dell'umanità nel 1998 dall'Unesco. Capolavoro dell'ingegneria meccanica di fine Ottocento, si trovano nella città di Louvrière e Le Roeulx. I quattro...
Europa

Belgio: cosa visitare

Oggi ci occupiamo di un piccolo gioiello europeo, uno di quei paesi spesso sottovalutato che viene messo da parte a favore delle grandi città, delle metropoli. Parliamo del Belgio, situato tra Francia, Germania e Paesi Bassi, fa non poca fatica ad emergere...
Consigli di Viaggio

Documenti e vaccinazioni da fare al cane per un viaggio in Belgio

Se avete intenzione di partire per un viaggio in Belgio e volete portare con voi il proprio cane, vi consigliamo a proseguire nella lettura di questa piccola guida. Precisamente, andremo ad indicarvi quali sono tutti i documenti e le vaccinazioni da fare...
Europa

Belgio: come visitare il complesso museale di Plantin-Moretus a Anversa

Il Belgio offre tante possibilità per visitare luoghi bellissimi ed affascinanti, ricchi di natura, scienza e storia come il famoso complesso museale di Plantin-Moretus a Anversa. Si tratta di un noto museo intitolato a due stampatori che ogni anno accoglio...
Europa

Belgio: guida a Bruxelles e alle Fiandre

Il modo migliore per girare e rimanere sorpresi dal Belgio e dalle Regione delle Fiandre, è sicuramente alla guida di un auto, vista l'ottima ed efficiente rete autostradale, per quanto sia nella capitale Bruxelles che nelle zone limitrofe non manchino...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.