Cheyenne: cosa visitare

di Salvatore Corcione tramite: O2O difficoltà: media

Una vacanza in America finisce molto spesso con la scelta delle destinazioni più conosciute e più in voga senza considerare che esistono località altrettanto interessanti. Tra queste può essere presa in considerazione Cheyenne, una città ricca di storia e di attrattive naturali, il cui nome richiama automaticamente l'immagine di tribù indiane. Negli Stati Uniti esistono due città con questo nome: la prima si trova nell'Oklahoma, la seconda è la capitale del Wyoming. La guida che segue ci indicherà cosa visitare nella capitale. Foto: zuhairah-worldtraveldestinations.blogspot.com.

Assicurati di avere a portata di mano: Conoscenza delle tradizioni storiche

1 Posizione e clima Cheyenne si trova nel cuore delle Montagne Rocciose, al centro degli Stati Unitie proprio grazie a questa posizione rappresenta un importante crocevia delle principali strade dello Stato. Dal punto di vista climatico, invece, la sua collocazione non è favorevole con estati aride e inverni lunghi con abbondanti nevicate.
La città fu fondata dal generale Dodge nel 1867 e, poiché è situata in una zona di passaggio Cheyenne si popolò velocemente attraverso l'afflusso di gente che si spostava dalle regioni orientali verso l'Ovest per trovare fortuna. Ancora oggi Cheyenne è caratterizzata da un'imponente presenza militare.

2 Città del vecchio West La città hs ancora impressa l'impronta del suo passato di città di frontiera e zona di cowboy che caratterizza gli edifici del centro storico quali il Plains Hotel e il Phoenix Block.
Ogni anno, nel mese di luglio, si svolge un evento molto caratteristico, il Cheyenne Frontier Days, un rodeo all'aperto che richiama visitatori da tutto il mondo; oltre al rodeo si possono ammirare esibizioni di musica country, gare tra cowboy e accampamento di nativi Sioux.

Continua la lettura

3 Cultura a Cheyenne Molti dei monumenti che possono suscitare interesse si trovano purtroppo in condizioni di forte abbandono cone ad esempio l'Union Pacific Depot, l'Hoffman Building e il Dinneen Building. 
Diverse sono le attrattive culturali tra le quali egnaliamo l'Atlas Theatre, sede della principale compagnia teatrale di Cheyenne.  Approfondimento Wyoming: cosa visitare (clicca qui) Altro monumento molto caratteristico è lo State Capitol che si trova roprio nel centro urbano e si distingue dalle altre costruzioni in quanto la sua cupola è interamente ricoperta in foglia d'oro.

4 Perché visitare Cheyenne Se si decide di fare tappa a Cheyenne è molto semplice Lasciarsi trasportare dall'atmosfera tipica del far west, dai cowboys e dalle loro sfide. Proprio per questo è meglio scattare fotografie, sempre nel pieno rispetto delle regole del luogo, in modo che una volta rientrato a casa, ci si possa ricordare di un luogo affascinante e a tratti misterioso.
Prima di partire è meglio acquisire informazioni sugli usi e costumi del luogo.

Non dimenticare mai: programma la vacanza in luglio per partecipare al rodeo e per approfittare del periodo climatico più mite.

Texas: cosa visitare Siete attratti dagli Stati Uniti d'America (USA) e desiderate compiere ... continua » Nebraska: cosa visitare Il termine Far West evoca nelle menti di tutti scenari ben ... continua » Nuovo Messico: cosa visitare Il Nuovo Messico o in americano New Mexico rappresenta uno dei ... continua » 5 mete da visitare in USA Gli USA rappresentano da sempre il sogno di moltissimi viaggiatori in ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Carson City: cosa visitare

Se siete alla ricerca di un viaggio alternativo e particolare siete nel posto giusto. Vogliamo proporvi come meta Carson City. Si trova nel Nevada ed ... continua »

Come divertirsi a New York

New York è una metropoli in continuo fermento, la città del divertimento per eccellenza. Locali, discoteche, eventi, feste, manifestazioni culturali: la Grande Mela offre davvero ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.