Cina: itinerario nella valle del Jiuzhaigou

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Fin dall'antichità, l'Occidente ha sempre amato il fascino esotico del remoto Oriente.
I pochissimi esseri umani in grado di intraprendere e sopravvivere (allora i pericoli erano moltissimi) a un lungo viaggio di andata e ritorno dal Catai, narravano di meraviglie incredibili, che includevano città, invenzioni, animali favolosi e altre cose ancora. Man mano che il progresso è avanzato, e la Cina è diventata più accessibile, si è scoperto che al di là della leggenda, quel paese esotico cela davvero molti tesori da scoprire. Come la valle del Jiuzhaigou, ai piedi dell'altopiano tibetano. Jiuzhaigou è patrimonio mondiale dell'umanità dal 1992. Dal 1982 è un parco nazionale che ospita, per esempio, numerose specie di uccelli rari e una piccola popolazione di panda giganti. E poi la rara scimmia dal naso camuso, bambù rari, rododendri autoctoni. Le sue cascate e i suoi laghi sono celeberrimi. I 118 laghi vantano colori purissimi, turchese, smeraldo, blu. Si trovano anche ghiacciai, dato che la valle si trova nella parte sud della catena montuosa Minshan. Occupa una superficie di 240 km quadrati, sulla quale svetta, gigante fra i giganti, il monte più alto, chiamato Ganzigonggai, che misura 4764 metri. Ancora, sempre all'interno di questo territorio troviamo 9 villaggi tibetani, con il loro folclore in grado di affascinare i visitatori quanto le bellezze naturalistiche.
Ogni anno, il parco nazionale viene visitato da numerosi turisti. Se anche voi volete far parte della categoria, e sognate la Cina, leggete l'itinerario nella valle del Jiuzhaigou.

26

Arrivare a Jiuzhaigou

L'opzione migliore per raggiungere la meta è l'aereo, data il relativo isolamento di questo parco nazionale, situato nel nord della regione del Sichuan. Partendo da Chengdu, si può raggiungere Jiuzhaigou in circa 40 minuti.
Oppure, se si ha più tempo a disposizione si può scegliere di noleggiare un'auto o di arrivare in taxi, mezzo molto più economico in Cina che in Italia. In tal caso si potrà ammirare il bellissimo panorama fra Chengdu e la meta. Ma tenete presente che occorreranno circa 10 ore.
Otto ore se invece si compie il viaggio in autobus, possibile sia di giorno che di notte (gli autobus difatti sono attrezzati per consentire il riposo notturno).
In quale stagione partire? Jiuzhaigou è meta turistica in ogni stagione dell'anno. I colori più belli sono quelli dell'autunno, la vegetazione più lussureggiante è quella della primavera- estate, e in inverno il fascino delle cime innevate mostra il meglio di sé. Secondo i gusti, insomma.

36

Esplorare la valle di Shuzheng

In realtà, quando si dice valle del Jiuzhaigou, si menziona l'insieme di 3 valli distinte che si congiungono a formare una Y. Ognuna di esse merita di essere parte del vostro itinerario. (Ne esiste anche una quarta, ma non è visitabile).
Iniziamo da Shuzeng. Le principali attrazioni sono i laghi: dei Due Draghi, con le concrezioni calcaree dalla forma di draghi, delle Canne, popolato di aironi e anatre, e dove vedrete la statua della dea Semo, della Tigre, del Rinoceronte, il più grande, solcato da barche di turisti, e il lago Scintillante, una lastra di smeraldo che rifulge al sole.
Incantevoli anche le cascate, sia quelle di Shuzheng che quelle di Nuorilang.
Infine, il villaggio tibetano di Heye, dalla bellissima architettura e con un custode d'eccezione: un pino gigantesco che vive al suo interno. Usciti da Heye si troverà la spiaggia dei Bonsai, contornata da una vegetazione variegata e dalle forme insolite.

Continua la lettura
46

Esplorare la valle di Rize

Non meno notevole della prima la valle del Rize.
Fra le sue attrattive scoprirete il fiume del Pavone, dalle acque blu, turchesi e dorate che in autunno appaiono parzialmente ricoperte dalle foglie variopinte cadute dagli alberi, con un effetto cromatico che rammenta appunto la coda di un pavone.
Il lago dei Cinque Fiori è considerato uno dei più belli in assoluto dell'intero parco. Sembra la culla di variopinti fiori sommersi, per merito delle piante acquatiche che vi crescono e che conferiscono alle sue acque varie colorazioni mescolate fra loro. Il momento migliore per ammirarlo è il tramonto.
Le incantevoli cascate non vi deluderanno. Quelle di Zhenzhu sono fiancheggiate da un ponticello sospeso che vi permetterà di osservarle da vicino. Idem per le cascate di Xiongmao.
Un altro bellissimo lago è quello dello Specchio, altrimenti detto il lago degli Innamorati, che riflette il cielo, la vegetazione circostante e le cime che lo attorniano proprio come uno specchio. Il momento "magico" per contemplarlo è all'alba o al mattino.
Infine, la grotta di Yingzhua, dalle suggestive erosioni calcaree che ricordano le impronte degli artigli di un'aquila.

56

Esplorare la valle di Zechawa

Giunti alla valle di Zechawa, sarete nel punto più alto del vostro itinerario. Anche qui le cose da contemplare non mancano. Al suo ingresso vedrete la Rupe dello Specchio Magico, alta 400 m, la cui superficie levigata la fa assomigliare in lontananza a uno specchio.
Proseguendo ci sono i 2 laghi delle Stagioni, asciutti o quasi d'estate, blu d'inverno e verdi in primavera, e lo stagno dei Cinque Colori. È chiamato così perché il suo fondale, sotto a uno strato di acqua cristallina, riluce di verde, di blu, di oro, di rosso e di giallo.
Il lago di Chang, il più grande dell'intero parco, oltre alla sua bellezza intrinseca vanta sulla riva un particolare cipresso, antichissimo, dalla forma bizzarra.

66

Viaggiare in tranquillità

Il modo migliore per visitare il parco è con una buona guida che vi faccia anche da autista, sia facendo parte di tour individuali che a piccoli gruppi. Dovete infatti considerare che guidare sulle impervie strade di montagna di questa zona non è affatto facile, tantopiù che siete qui per ammirare il panorama.
D'estate un ombrello è un must, perché è la stagione più piovosa. Ma portate anche creme con filtri solari e occhiali da sole. L'abbigliamento deve tenere conto della notevole escursione termica fra il giorno e la notte, quindi portate un piumino leggero nella bella stagione e look da neve in autunno-inverno.
Prenotate in anticipo l'alloggio, specie in alta stagione: questa è una delle mete turistiche principali dell'intera Cina.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Come fare trekking in Valle d'Aosta

La Valle d'Aosta si trova nell'estremo nord-occidentale del territorio italiano e confina ad ovest con la Francia, a nord con la Svizzera, a sud e a est con il Piemonte. È la Regione più piccola e meno popolata d'Italia, con meno di 130.000 abitanti....
Italia

Itinerario per le valli bergamasche

Spesso abbiamo tanti week end liberi ma non abbiamo idee su come passarlo o peggio ancora poche volte consideriamo la natura come momento di svago nel nostro tempo libero e ci intestardiamo a pensare solo di andare al mare. Ad esempio quale meta migliore...
Asia

Cina: itinerario nel parco nazionale del monte Sanqingshan

Il Parco Nazionale del Monte Sanqingshan si trova all'incrocio di Yushan County , Shangrao City e Dexing città nel nord-est della provincia di Jiangxi. Si trova a 50 chilometri di distanza da Yushan County. Il Monte Sanqingshang ha preso il nome in quanto...
Italia

Valle d'Aosta: come muoversi e cosa visitare

La Valle d'Aosta è diventata la meta ambita da tanti amanti della natura. Sono sempre di più le persone che ci si recano in ogni periodo dell'anno per visitarla e godere delle sue bellezze. In effetti è difficile star lontani da una regione così,...
Consigli di Viaggio

Come visitare la Valle Quarazza e il lago delle Fate

La Valle Quarazza è una vallata del Piemonte, posta lateralmente alla Valle Anzasca. È nota essenzialmente per l'incantevole "Lago delle Fate", caratterizzato dalle sue acque blu e verde scintillante. Il lago fu costruito dall'uomo, attraverso lo sbarramento...
Consigli di Viaggio

Valle d'Aosta: guida ai laghi più belli

La Valle d'Aosta è una piccola perla della penisola Italiana incastonata tra le Alpi dove gli sciatori in inverno trovano il loro paradiso ma dove anche in estate escursionisti e scalatori, appassionati di trekking e della natura si appagano pienamente...
Asia

I 10 parchi nazionali più belli dell'Asia

L'Asia è un continente veramente incantevole, che è formato da una serie innumerevole di Stati altrettanto affascinanti. In particolare noi vogliamo parlare qui dell'aspetto naturale dell'Asia, cioè mettere da parte l'intervento dell'uomo e concentrarci...
Europa

Come visitare la valle del Cervino

Quando si pensa alla valle del Cervino una delle prime definizioni che viene in mente, forse comune ma sicuramente appropriata, è "un paradiso naturale". La valle del Cervino è un paradiso costituito da valli, montagne, fiumi di una bellezza straordinaria....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.