Come aprire una società in Argentina

di Annalisa Spasiano tramite: O2O difficoltà: media

L'Argentina non è soltanto la patria dei campioni del calcio, ma è anche un luogo in cui è è possibile investire i propri risparmi e crearsi un avvenire. La stabilità economica raggiunta dal paese sudamericano sta suscitando un certo interesse verso gli investimenti da parte degli stranieri. Prima di aprire una società in Argentina, dovreste conoscere il territorio ed informarvi sulle attività adatte agli stranieri. Scopriamo insieme come aprire una società in Argentina.

1 Investimenti dall'Unione Europea Tra gli investitori stranieri, un ruolo privilegiato privilegiato lo ha l'Unione Europea. Per il nostro Paese, investire in Argentina è semplicissimo. Prima di aprire una società in Argentina, informatevi sulle varie tipologie societarie. Qui i soci dovranno innanzitutto avere la cittadinanza. Se non la posseggono, la otterranno dopo due anni di residenza continuativa. Tuttavia, potreste ottenerne una particolare, ovvero quella per motivi commerciali; in questo caso, però, dovrete effettuare un'investimento di almeno 35.000 dollari.

2 Società a capitale straniero domiciliata Se avete già un'azienda in Italia o in un altro paese, non rinunciate alla vostra idea imprenditoriale in quanto potreste aprire una società a capitale straniero domiciliata. I soci residenti fuori dal paese dovranno detenere almeno il 49 % del capitale sociale. Una volta aperta la vostra società, iscrivetela all'A. F. I. P. E registratela all'Inspeccion General de Justicia.

Continua la lettura

3 Valutare il modello sociatario Per aprire una società in Argentina, valutate il modello societario migliore.  In Argentina vi sono tre tipi di imprese: la Sociedad Anonima (la nostra S.  Approfondimento Come aprire una società negli Stati Uniti D'america (clicca qui) P.  A.); la Sociedad Limitada (la nostra S.  R.  L.); la "Succursales de Corporacion Extranjeras".  Le prime due, molto diffuse nel Paese, rispondono alle esigenze delle piccole e medie imprese e probabilmente realizzeranno il vostro sogno imprenditoriale.  Per avviarle, non dovrete versare alcun capitale minimo di partenza poiché i soci avranno una responsabilità limitata.

4 Apertura di una grande società Se invece avete intenzione di avviare una grande società, potrete farlo tramite un atto pubblico notarile. I soci dovranno essere almeno due e il capitale minimo richiesto è di 4.000 dollari; tale impresa sarà soggetta al pagamento delle tasse. L'ultimo tipo di impresa risponde alle esigenze di chi vuole creare una filiale e i requisiti fondamentali sono l'ottenimento di un domicilio societario e l'attribuzione di capitale alla nuova impresa. Questo modello lo si usa di rado e solo dalle grandi imprese già affermate all'estero.

Come aprire una società in Germania Se si desidera aprire una società nel nostro paese, bisogna seguire ... continua » Come aprire una società in Portogallo Cercare fortuna all'estero è un cambiamento radicale. L'esigenza viene ... continua » 10 motivi per trasferirsi in Argentina L'Argentina, nazione sudamericana abitata da circa 42 milioni di persone ... continua » Come aprire una società in Austria Grazie ai viaggi abbiamo la possibilità, non solo di visitare luoghi ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come muoversi in Argentina

L'Argentina si colloca nella parte meridionale dell'America Latina. Morfologicamente, si divide in 4 sezioni. Da nord a sud, da est ad ovest si ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.