Come aprire una società in Cuba

di Sam T. tramite: O2O difficoltà: media

Se volete cambiare vita e trasferirvi in una nazione caraibica, potete prendere in considerazione l'idea di avviare un'attività lavorativa nella bellissima e calda Cuba. Nei passi successivi di questa guida, vediamo dunque in modo dettagliato come aprire una società con pochi ma fondamentali consigli.

1 Informarsi presso l'Ambasciata Se decidiamo di aprire una società in una realtà estremamente diversa dalla nostra, sia per il modo di pensare che per la parte amministrativa, bisogna pensarci bene prima di affrontare questo passo importante. Infatti, conviene informarsi in anticipo rivolgendosi alle Ambasciate o ai Consolati, per avere delle informazioni precise per quanto riguarda la parte burocratica, oppure leggere i numerosi siti che ci sono sul web. Inoltre bisogna avere un certo spirito di sacrificio e di adattamento, in quanto è una realtà completamente diversa dalla nostra oltre ad avere a disposizione un buon capitale da investire.

2 Creare la società Purtroppo se non si è già residenti a Cuba, le tasse da pagare per aprire una società sono molto alte perché una parte degli incassi vanno agli Stati uniti d'America. A Cuba, si possono aprire due tipi di società, ossia insieme ad un'altra persona oppure agendo come una filiale di un'altra società, però in tal caso essendo il capitale straniero, il regime fiscale è piuttosto alto ed il mercato inoltre è chiuso per gli stranieri. Se dopo aver valutato bene tutti questi aspetti decidete di aprirla, dovrete creare una società di capitale e non di persone in quanto la legislazione cubana non lo consente. Inoltre bisogna chiedere l'autorizzazione direttamente al Governo cubano tramite un'apposita domanda scritta, e la risposta avviene entro 60 giorni.

Continua la lettura

3 Imparare la lingua Ottenuto ciò, bisogna avere la licenza per il tipo di attività lavorativa che svolgerete, e che ha una durata di cinque anni e quindi scaduto tale tempo, bisogna rinnovarla.  Infine è indispensabile iscrivervi presso il Registro delle imprese, compilando degli appositi moduli che permettono di avviare l'attività.  Approfondimento 10 cose da sapere prima di andare a Cuba (clicca qui) Tutti questi documenti avranno un costo piuttosto elevato, per cui come consiglio è meglio lavorare a Cuba con una società però già costituita in Italia, ma che in realtà lavora all'estero.  Inoltre c'è anche il problema della lingua, per cui bisogna parlarla bene soprattutto se si deve andare nei vari uffici e quindi svolgere tutta la documentazione.  In tal caso conviene apprenderla dall'Italia, seguendo dei corsi dell'idioma spagnolo con insegnanti madrelingua.

Una settimana a Cuba: i migliori itinerari Tra tutte le isole del Mar dei Caraibi Cuba è forse ... continua » Come visitare la magica Cuba Come visitare la magica Cuba, tra miti e realtà, alla ricerca ... continua » Come aprire una società negli Stati Uniti D'america La guida che andremo a sviluppare lungo i prossimi sei passi ... continua » Guida: tour di Cuba in 10 giorni Visitare Cuba significa viaggiare in un paese di forti contrasti, caratterizzato ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come aprire una società in Austria

Grazie ai viaggi abbiamo la possibilità, non solo di visitare luoghi, ma anche di approfondire le nostre conoscenze lavorative. Molti imprenditori vedono una concreta possibilità ... continua »

8 luoghi più belli di Cuba

Al giorno d'oggi, Cuba resta una delle località più ambite dai turisti di tutto il mondo, specialmente dai cittadini europei che, in questi ultimi ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.