Come aprire una società in Eritrea

di Valeria Gennaro tramite: O2O difficoltà: media

L'Eritrea è uno stato multiculturale che si trova nella parte orientale del corno d'Africa in cui prevale in maggioranza la religione Islamica. In Eritrea si parlano ben 9 lingue diverse tra esse anche l'arabo, è suddivisa in 6 regioni, a loro volta suddivise in 55 distretti. Si tratta di uno stato che ha delle potenziali risorse economiche da poter sfruttare peculiarità che interessa diverse tipologie di imprese. L’ Eritrea possiede ben due porti utilissimi per il commercio internazionale e per eventuali scali di merci. Vediamo insieme come aprire una società in Eritrea.

Assicurati di avere a portata di mano: Eritrea Fondi da investire

1 Agricoltura e allevamento Una delle attività che risulta conveniente aprire in Eritrea è quella legata all'agricoltura. Nuove tecniche di coltura infatti, vi darebbero modo di coinvolgere positivamente non solo la manodopera locale, ma anche di trovare un’attività altamente redditizia e proficua. Il terreno di questo stato è fertilissimo e facilmente coltivabile. Anche l'allevamento di bestiame è un'attività redditizia da prendere in considerazione insieme alla produzione e vendita di latticini da esportare in tutta l'Europa.

2 Mercato ittico Oltre al settore agricolo e all'allevamento di bestiame anche il settore ittico è terreno fertile in Eritrea. La creazione di impianti ittici in grado di allevare e produrre prodotti del mare, pesce di vario genere ma anche l'allevamento di gamberi di cui la zona è ricca. Allo stesso tempo il settore nautico legato alla costruzione delle barche per la pesca è molto fiorente. Data la vicinanza all’ Europa, l’Eritrea fa si che sia ottima l’idea di aprire imprese di cemento, di lavorazione del marmo e anche aziende tessili che porterebbero davvero notevolissimi vantaggi economici.

Continua la lettura

3 Burocrazia Vista la stragrande quantità di isole presenti in Eritrea, sarebbe opportuno pensare a strutture turistiche grazie anche al mare cristallino privo di inquinamento.  Ottima anche la costruzione di infrastrutture come strade, scuole, acquedotti.  Approfondimento Etiopia: usi e costumi (clicca qui) Molte imprese straniere infatti, stanno da poco sfruttando le risorse di questo posto attuando modifiche ritenute sicure e fonte redditizia economica.  Va detto che la burocrazia locale tende ad agevolare enormemente gli investitori delle zone franche.  Consultate pure le ambasciate eritree di Roma e di Milano, in questo modo vi saranno date informazioni utile per avviare un’attività.  Le leggi locali sostengono ed incoraggiano le aziende ad aprire nuove attività commerciali ed imprenditoriali.

Non dimenticare mai: Informatevi presso le ambasciate Alcuni link che potrebbero esserti utili: Eritrea

Le lingue più parlate in Africa Ioannis Ikonomou è un uomo di cui probabilmente non avete mai ... continua » Come aprire una società in Croazia Sempre più italiani decidono di investire il proprio denaro per aprire ... continua » Gibuti: usi e costumi La Repubblica di Gibuti non è tra le mete turistiche più ... continua » Come aprire una società in Messico Il mercato economico è diventato globale, quindi è sempre più frequente ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come aprire una società in Laos

All'interno della presente guida, andremo in Laos, uno Stato geograficamente posizionato nella zona del sud-est asiatico. La tematica che ha portato a scrivere questa ... continua »

Come aprire una società in Austria

Grazie ai viaggi abbiamo la possibilità, non solo di visitare luoghi, ma anche di approfondire le nostre conoscenze lavorative. Molti imprenditori vedono una concreta possibilità ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.