Come aprire una società in Georgia

di Maria Liccardo tramite: O2O difficoltà: media

Aprire una società in Georgia, e quindi investire in questo paese, può risultare molto conveniente. Infatti, secondo le ultime notizie che arrivano da questo paese del Caucaso del Sud, la Georgia è da considerarsi una delle mete di lavoro, essendo molto cospicuo lavorarci. Essa risulta essere, infatti, un'ottima porta d'accesso con l'Armenia e l'Azerbaijan. Ecco come aprire una società in Georgia.

1 Il turismo La Georgia è un piccolo paese, ancora poco conosciuto in Europa. Fino a pochi anni fa era soltanto una delle repubbliche dell'Unione Sovietica, nota per essere uno dei luoghi di villeggiatura preferiti dalla Nomenclatura e per il privilegio di essere stato il paese natale di Stalin. Il turismo, oltre ad essere una a significante e crescente parte della economia georgiana, è uno strumento fondamentale, non solo per l'economia ma anche dal punto di vista culturale per avvicinare l'Europa alla Georgia e viceversa.

2 I carichi fiscali Se avete intenzione di aprire un qualsiasi tipo di attività commerciale in questo stato, tenete presente che il paese si caratterizza di una stabilità economica. Infatti, i carichi fiscali sono bassi ed accessibili e le amministrazioni concedono molto facilmente i relativi permessi per aprire strutture, specialmente quelle per cui si prevede uno sviluppo rapido. Per quanto riguarda il commercio con l'estero, le aziende che cominciano la loro attività in Georgia, sono avvantaggiate anche dall'ambiente favorevole allo sviluppo dell'imprenditoria.

Continua la lettura

3 Le imprese Le imprese che si accingono ad iniziare un'attività nello stato Caucasico, posso ottenere, inoltre, dallo Stato italiano diverse agevolazioni per sostenere l'internazionalizzazione.  Vi troverete, quindi, senz'altro agevolati e sollecitati ad intraprendere qualsiasi attività imprenditoriale.  Approfondimento Georgia: cosa visitare (clicca qui) L'Italia ha, infatti, stipulato una sorta di accordo in materia di cooperazione commerciale.

4 L'ambasciata italiana L'ambasciata italiana che è presente a Tbilisi, capitale e città maggiore della Georgia, vi fornirà, attraverso l'ufficio consolare, i visti necessari per accedere al territorio straniero. Inoltre, sarò a completa disposizione per tutte le informazione e notizie di cui avrete bisogno. Nel 2011, il ministro Georgiano venne in Italia per elencare le ottime opportunità che potrebbero avere le imprese italiana che vogliono ampliare i loro rapporti lavorativi nel territorio caucasico. Vari sono, quindi, i settori che gli imprenditori possono prendere in considerazione ed uno in particolare è quello idroelettrico.

Georgia: usi e costumi lo stile di vita, le abitudini e le tradizioni che hanno ... continua » Russia: cosa vedere e fare La Russia è uno stato che si estende fra l'Europa ... continua » Come esplorare la costa atlantica settentrionale della Florida Come esplorare la costa atlantica settentrionale della Florida? Diciamo da subito ... continua » Come aprire una società in Germania Se si desidera aprire una società nel nostro paese, bisogna seguire ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Tennesse: cosa visitare

Se siete appassionati o semplicemente incuriositi dal rock n' roll, una delle mete migliori per voi è sicuramente il Tennesse. Il nome della zona americana ... continua »

Atlanta: cosa visitare

Oggi in questo articolo v’illustrerò cosa visitare ad Atlanta. Essa è la capitale della Georgia, di cui fu fatta capitale nell'anno 1868 dato ... continua »

Come aprire una società in Austria

Grazie ai viaggi abbiamo la possibilità, non solo di visitare luoghi, ma anche di approfondire le nostre conoscenze lavorative. Molti imprenditori vedono una concreta possibilità ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.