Come aprire una società in Germania

di Giuseppina Lombardo tramite: O2O difficoltà: media

Se si desidera aprire una società nel nostro paese, bisogna seguire una serie di procedure. Ma se il nostro desiderio si volge verso un altro stato dell'Unione Europea, è possibile incontrare qualche difficoltà. Eppure alcuni di questi paesi offrono delle normative piuttosto semplici. È il caso della Germania. Per scoprire come aprire una società nella nazione tedesca, troveremo qui di seguito dei validi suggerimenti. Con buona volontà, tanta tenacia ed un pizzico di fortuna, arriveremo con successo al nostro scopo.

Assicurati di avere a portata di mano: Capitale iniziale, denuncia ed avvio dell'attività.

1 Tipi di società in Germania Anche in Germania, similmente alI'Italia, le società si distinguono in due tipi: società di persone e società di capitali. Nel dettaglio, ne esistono quattro versioni: a) Società a responsabilità limitata (GmbH); b) Società per Azioni (AG); c) Partnership; d) Società a Socio unico. La Società a responsabilità limitata è la forma più frequente usata dalle imprese. La sua costituzione richiede un capitale iniziale di € 25.000. Ha una struttura molto semplice e prevede esclusivamente capitali privati. Il numero minimo dei soci è uno. Le Società per azioni richiedono maggiore capitale (€ 50.000) e dei moduli standard per la raccolta di capitale aziendale. Hanno inoltre delle rigide regolamentazioni. La Partnership è la forma più usata da parte delle aziende familiari o piccole imprese. Ma soprattutto deve avere un numero minimo di soci uguale a due, dei quali uno può essere una Società a responsabilità limitata. Il Socio unico è la forma soggetta a meno regolamenti e più semplice nel proprio contesto. Tuttavia richiede la registrazione sia alla Camera di Commercio, sia all'ufficio commerciale locale. In questo caso tutte le responsabilità sono a carico del socio fondatore.

2 Procedure per la costituzione della società Ma vediamo in concreto come aprire una società. La prima cosa da fare è denunciare l'attività (Gewerbeanmeldung). In questo frangente, bisogna precisare le finalità della stessa con gli oggetti e/o i servizi che essa offre. Nella stessa pratica, si effettuerà la registrazione dell'impresa. Attraverso di essa, oltre alle numerose informazioni tipiche della fattispecie, si inserirà l'attività in un registro elettronico ufficiale. Quest'ultimo dovrà specificare le circostanze, i soggetti e le conseguenze dell'iscrizione. Dopo la denuncia dell'attività, si dovrà pensare al suo avvio. In questa fase occorre investire una certa somma di denaro o istituire un capitale sociale. La somma da investire varia a seconda del tipo di società, proprio come avviene in Italia. A tal fine, sarà opportuno verificare precedentemente il tipo di società da scegliere.

Guarda il video:

Continua la lettura

3 Scelta della forma di società più adeguata In conclusione, scegliere di aprire una società in Germania non è poi così difficile.  Saremo infatti noi, in base al tipo di attività ed in base al capitale disponibile, a scegliere la forma più consona.  Approfondimento Come aprire una società in Estonia (clicca qui) È bene infine ricordare che il Governo federale offre una serie di incentivi a chi voglia investire nel loro paese.  Questi vanno dai prestiti agevolati alle sovvenzioni, ma solitamente riguardano le imprese poste al di fuori delle principali città tedesche.

Non dimenticare mai: Effettuare le dovute valutazioni, prima di avviare le pratiche.

Come aprire una società nella Repubblica Sudafricana Se desideri aprire una società nella Repubblica Sudafricana non è assolutamente ... continua » Come aprire una società in Grecia In questi ultimi tempi, la Grecia offre a chi ha voglia ... continua » Come aprire una società a Cipro Qual è il motivo per cui tante migliaia di uomini d ... continua » Come aprire una società a Cipro Qual è il motivo per cui tante migliaia di uomini d ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.