Come arrivare ed orientarsi nell'isola di S. Antioco

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

L'Italia, tra le sue regioni ne vanta una che dispone di alcune delle più belle spiagge d'Europa; infatti, si tratta della Sardegna. In questa guida ci occupiamo tuttavia di fornire alcune importanti indicazioni su un'isola in particolare, che risponde al nome di S. Antioco. A tale proposito nei passi successivi vediamo come arrivare ed orientarsi nell'isola.

24

La città principale dell'isola è un centro molto vivace e con un porto in piena attività, mentre l'aspro ma verdeggiante entroterra ricorda molto i paesaggi della Sardegna meridionale. Appena arrivati a S. Antioco si può notare di fatto, che l'isola è collegata anche fisicamente alla terraferma sarda, infatti le rovine del ponte romano sono ancora oggi visibili alla destra dell'attuale ponte stradale. Per raggiungere l'isola ci sono due modi e il più semplice è quello di seguire la strada statale S126 verso sud proveniente da Iglesias e Carbonia e attraversare il ponte che conduce alla città di Sant'Antioco. Mentre sicuramente più avventurosa e soprattutto romantica è la traversata in traghetto tra Calasetta e Carloforte, sull'Isola di San Pietro.

34

Sant'Antioco è sorprendentemente grande. Arrivando in auto, si può raggiungere il centro storico percorrendo Via Nazionale, che diventa Via Roma all'imbocco di Piazza Italia. Qui cambia nome di nuovo, diventando Corso Vittorio Emanuele, il viale principale di Sant'Antioco. Da Piazza Umberto I, in fondo al corso, parte Via Garibaldi che conduce al brulicante Lungomare Cristoforo Colombo, mentre Via Regina margherita sale nel cuore della città vecchia. Per concludere, si tratta davvero di un posto unico da visitare ed amare. La città vanta degli importanti insediamenti archeologici come ad esempio quelli di menhir Sa Mongia e di Su Para, le domus de janas, le tombe dei giganti Su Niu e Su Crobu, oltre che le sue bellissime spiagge come ad esempio quella di Maladroxia e di Co’e. Tra le altre vale la pena citare la caletta rocciosa di Cala Lunga, ideale per gli amanti delle immersioni in acque cristalline.

Continua la lettura
44

Oltre al suo incomparabile patrimonio paesaggistico, la città tra l’altro custodisce l’antico santuario del santo che gli dà il nome, e che è anche patrono della Sardegna, a cui il 23 aprile viene dedicata una processione. Per quanto riguarda il muoversi nell’isola di S. Antioco, particolarmente interessante è la visita al Museo etnografico che conserva reperti storici in cui si evidenziano usi e i costumi dell’isola attraverso i secoli. Un altro museo da non perdere è quello archeologico intitolato a Ferruccio Barreca e che custodisce reperti e manoscritti sulla storia e le origini della città, ed in particolare rarissimi reperti fenici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare le spiagge di Maladroxia in Sardegna

La Sardegna, senza dubbio una tra le più affascinanti Regioni d’Italia, ha il vanto di poter ospitare all’interno del suo territorio, in particolare nelle zone marine, aree uniche al mondo, dalla bellezza mozzafiato. Alcune più facilmente accessibili,...
Italia

Guida alle isole italiane

Oltre alla Sicilia e alla Sardegna, che sono le due maggiori isole italiane, il nostro Paese conta un vasto patrimonio di piccole isole, affioranti dai mari, dai laghi o dai fiumi. Molto conosciute e meta di turismo internazionale sono anche le isole...
Europa

Come visitare le spiagge di Cala Sapone in Sardegna

La spiaggia di Cala Sapone si trova sulla costa occidentale dell'isola di Sant'Antioco, ed è lunga poco più di 200 metri. Particolarmente, descrive un'arco chiuso collocato ai lati di formazioni rocciose, di un colore compreso tra il grigio ed il verde....
Europa

Come visitare le spiagge di Punta Mangiabarche in Sardegna

Punta Mangiabarche è una località turistica dell'Isola di Sant'Antioco in Sardegna, ed è caratterizzata da splendide e incantevoli spiagge e da acque limpidissime che le bagnano. La località è una delle mete ideali per una vacanza con tanto sole,...
Consigli di Viaggio

Le 5 mete turistiche più economiche della Sardegna

Con l'estate alle porte o le ferie ancora da godere la domanda che nasce spontanea è: dove vado in vacanza? La risposta è altrettanto semplice: in Sardegna. La Sardegna si conferma, ogni anno, come una delle mete turistiche preferite non solo dagli...
Italia

I migliori itinerari della Sardegna

La Sardegna è una delle mete turistiche nostrane apprezzate. Riceve ogni anno milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo, tra cui anche molti italiani e personaggi famosi. La Sardegna vanta paesaggi naturali di una bellezza mozzafiato, grazie...
Italia

Guida alle isole della Sardegna

L'Italia è tra i paesi più belli e visitati di sempre. Ogni giorno migliaia di turisti si riversano nelle citta' italiane per ammirarne le bellezze, per godere della buona cucina e del calore che il nostro popolo porta ovunque nel mondo. Esistono poi...
Europa

Come visitare Il Museo Archeologico E Grotta Di San Michele Ad Ozieri

La Sardegna è una meta conosciuta e rinomata per il turismo, anche se viene vista principalmente come località balneare, tralasciando purtroppo le molteplici bellezze naturali, storiche ed architettoniche che l'isola offre. Un esempio di ciò è la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.