Come e cosa vedere lungo Via dei Fori Imperiali a Roma

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Roma, si sa, è da sempre considerata la capitale dell'antichità e dell'arte classica. Si tratta infatti indubbiamente della città che racchiude al suo interno il maggior numero di reperti, siti archeologici e patrimonio storico che la rendono famosa in tutto il mondo e meta ogni anno di milioni di visitatori provenienti da ogni parte del pianeta.
A chi dovesse capitare di trovarsi a visitare questa magnifica città per la prima volta avrà perciò senz'altro di bisogno di una guida per orientarsi tra l'enorme numero di luoghi che vale la pena visitare almeno una volta.
In questa guida, vedremo insieme come farlo in maniera proficua e cosa vedere lungo Via dei Fori Imperiali a Roma.

26

Immaginando di iniziare il nostro percorso partendo da Piazza Venezia, la prima cosa in cui andiamo a imbatterci è il Foro di Traiano, il foro di dimensioni maggiori e anche quello di più recente realizzazione in ordine cronologico. Realizzato dall'Imperatore Traiano e inaugurato da egli stesso nel 112 d. C., fu edificato per celebrare la conquista della Dacia. Oggi possiamo ammirare le vestigia della Basilica Ulpia, la più grande basilica esistente all'epoca, e la Colonna Traiana, che spicca all'interno di un porticato.

36

Parallelamente al Foro di Traiano possiamo immediatamente imbatterci nel Foro di Cesare, che al contrario del precedente è il primo foro a essere stato realizzato nella Capitale. Fu fortemente voluto dallo stesso Giulio Cesare in persona, che presenziò all'inaugurazione, con lo scopo di creare un ampliamento del centro religioso, amministrativo e politico. Ai giorni nostri restano visibili una parte del colonnato, composto da colonne e capitelli, e una porzione della pavimentazione con la sua ricca decorazione. A nord ovest sono ben visibile anche alcune colonne, resti del tempio di Venere genitrice.

Continua la lettura
46

Infine, in direzione perpendicolare al Foro di Cesare ritroviamo il Foro di Augusto, il secondo a essere realizzato in ordine cronologico. Come il Foro di Cesare, anche questo presenta una grande piazza porticata caratterizzata dalla presenza di un tempio, in questo caso il Tempio di Marte Ultore, nel quale si tenevano le riunioni del Senato.
Infine, la Via dei Fori Imperiali termina direttamente sulla piazza di uno dei monumenti più famosi al mondo: il Colosseo, o Anfiteatro Flavio, il più grande anfiteatro in muratura esistente al mondo che non a caso è divenuto nei secoli il simbolo stesso della città di Roma.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per approfondire la conoscenza di questo meraviglioso luogo è consigliabile visitare la mostra presente nei Musei Capitolini, dedicata proprio alle demolizioni compiute per la realizzazione di Via dei Fori Imperiali.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Africa

Marocco: come organizzare il tour delle Città Imperiali

Marocco, terra ricca di storia e di bellezze naturali. Le spiagge e le oasi sono tra le più belle al mondo ma le attrazioni principali restano le meravigliose città Imperiali. Poter visitare queste città richiede un periodo di almeno 7 giorni, ciò...
Europa

Come visitare la zona di Cuma e Puteoli

La Campania è una regione che andrebbe scoperta, essa infatti nasconde tantissimi tesori che aspettano solo di essere visitati. Bisognerebbe a tal proposito avere una maggiore conoscenza e soprattutto coscienza delle bellezze che l'Italia possiede. Questo...
Europa

Come visitare Latiano

Situato al nord della penisola salentina in Puglia, Latiano è uno dei tanti numerosi paesi che compongono la provincia di Brindisi. Nonostante sia relativamente piccolo (l'ultimo censimento demografico conta poco più di 15.000 abitanti), è alquanto...
Europa

Come visitare Vietri sul Mare

Vietri sul Mare è una caratteristica località che fa parte della Costiera Amalfitana. Si tratta di una zona che vale senz'altro la pena vedere almeno una volta nella vita. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi,...
Italia

Dieci cose da non perdere a Roma

Roma, capitale d'Italia, eterna ed affascinante, è sicuramente una delle città al mondo più belle da visitare. Molto amata dai turisti provenienti da tutto il mondo, offre un "repertorio" unico di monumenti e di storia universale. Se volete organizzare...
Africa

Marocco: i luoghi da non perdere

Il Marocco è uno stato della parte settentrionale dell'Africa: a nord è bagnato dal Mar Mediterraneo, mentre a ovest dall'oceano Atlantico; a est e sud-est confina con lo stato dell'Algeria ed infine a sud con il territorio del Sahara Occidentale. Rabat...
Africa

Mete suggestive in Marocco

Il Marocco è una nazione affascinante, ricca di cultura millenaria e di bellezze uniche al mondo. È il classico Paese da mille e una notte, con i suoi lussuosi palazzi che si vanno a scontrare con la povertà diffusa. Essendo inoltre un Paese che affaccia...
Africa

5 itinerari per visitare l'Africa

Se vuoi fare un viaggio in una meta calda senza spendere un patrimonio, l'Africa sicuramente è il posto adatto alle tue esigenze. Nel continente africano trovi un'innumerevole quantità di luoghi e paesaggi da vedere. Puoi scegliere tra varie esperienze...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.