Come e cosa visitare a Francoforte

di Patrizia Maimone difficoltà: facile

Come e cosa visitare a FrancoforteLeggi   qviaggi.it La Germania è, da sempre, una nazione che attira a sè milioni e milioni di turisti ogni anno. Tra le località maggiormente visitate si trova la conosciutissima città di Francoforte sul Meno, città della Germania sud occidentale posta sull'omonimo fiume da cui prende il nome. Si tratta di un luogo molto particolare da visitare, grazie alla sua grande capacità di unire le doti di una città economicamente avanzatissima (è anche la sede della Banca Centrale Europea) con una fantastica realtà legata a cultura e tradizioni. Che percorso, quindi, seguire per riuscire ad approfittare al meglio del proprio soggiorno in città? Vediamo, proseguendo nella lettura, come e cosa visitare per non perdere proprio nulla, anche nel caso in cui non abbiamo moltissimo tempo a disposizione.

Assicurati di avere a portata di mano: Spirito d'iniziativa Bagaglio a mano Buona compagnia

1 Già a primo impatto, la citttà di Francoforte sul Meno (quinta in Germania per numero di abitanti) risulta davero una bella città piena di vita e molto stile. La città, che come la maggior parte delle altre città tedesche, ha subìto pesanti danni dalla guerra, è riuscita nell'intento di diventare il centro economico e finanziario delle contrattazioni bancarie e finanziarie della Germania e di tutta Europa. Francoforte è raggiungibile molto bene dall'Italia grazie ai voli low cost in partenza da diversi aereoporti nazionali quali Alghero, Bari, Bologna, Cagliari, Roma (Ciampino), Milano (Orio al Serio, Bergamo), Pisa, Rimini e Trapani.

2 Il giro turistico della città deve essere necessariamente diviso in tre fasi. Una parte che permette di visitare il cuore della città da un punto di vista economico, molti grattacieli superano infatti i 70 piani (la Main Tower ad esempio) e possono essere visitati sin sulla sommità in modo da poter ammirare il suggestivo skyline offerto dalla città. Nei pressi del cosiddetto Zeil, poi, si trovano i grandi centri commerciali. Non è assolutamente da perdere lo spettacolo che essi offrono già soltanto per la loro maestosità.

Continua la lettura

3 La seconda parte deve includere la visita della parte museale della città, e quindi è volta all'aspetto più prettamente culturale.  La parte opposta rispetto ai grattacieli (utilizzate questa idea per orientarvi) è piena di bellissimi ed interessantissimi musei che con una manciata di euro possono essere visitati.  Approfondimento Come muoversi a Francoforte: trasporti, metro e bus (clicca qui) Francoforte sul Meno si rivelerà allora anche per la sua importante vocazione museale (città natale di Goethe con casa natale allestita a Museo).  Vi renderete conto che qui oltre ad avere un ruolo preminente l'economia si è deciso di investire in spazi museali davvero senza paragoni.. 

4 L'ultima parte della visita deve essere dedicata alla vita notturna. Le rive del fiume Meno sono, infatti, luogo pieno di locali che restano gran parte della notte aperti. Molti turisti si riversano così nei locali per gustare la bontà della birra tedesca. Capitolo a parte riguarda i locali notturni. Anche sotto questo punto di vista troverete di che divertirvi. Si passa dalla stravaganza del locale Cocoon di proprietà di un famosissimo Dj internazionale (Sven Vath) a locali più tranquilli in cui bere qualcosa e conoscere brava gente.

Non dimenticare mai: Fate attenzione a fare biglietti dei mezzi pubblici e soprattutto in modo corretto i controllori sono molto rigidi.

Francoforte: cosa vedere Come visitare la parte vecchia di Francoforte Come E Cosa Visitare Ad Hanau In Germania Come muoversi a Francoforte

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili