Come e cosa visitare al castello di Crecchio

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Crecchio è una piccola cittadina a circa 30-40 km da Chieti, situato su un costone roccioso. In passato era un sito di rilevante importanza strategica. La cittadina è caratterizzata dal maestoso castello 8ora adibito a museo), che d'estate si colora delle luci, dei suoni e degli odori del famoso evento "a cena con i bizantini". In questa guida vi spiegherò come e cosa Visitare al castello di Crecchio.

28

Occorrente

  • Biglietti e alloggi
38

A Crecchio si giunge da Chieti, passando per Miglianico e Tollo. Il nucleo originario del castello è costituito dalla torre detta "dell'ulivo" e nacque come fortilizio e venne successivamente trasformato in residenza. Il castello è costituito da quattro corpi di fabbrica, al cui interno si trova un cortile di forma quadrangolare.

48

Osserviamo ora l'antica torre dell'ulivo, realizzata con pietra sbozzata di dimensioni eterogenee, con spessore murario accentuato rispetto alle altre torri. Sono visibili tracce di finestrelle e feritoie (oggi occluse) sul prospetto. La torre si articola in tre piani sovrapposti. Curiosa è la parte inferiore cava e il coronamento merlato di tipo guelfo, con la sommità piana. Questa torre, originariamente connessa ad un sistema difensivo territoriale, aveva come riferimenti la Torre Mucchia sulla costa e Lanciano e Guardiagrele nell'entroterra.

Continua la lettura
58

all'interno del castello possiamo osservare il Il Museo dell'Abruzzo Bizantino, che espone oggetti rinvenuti durante i campi di ricerca che l'Archeoclub d'Italia sede di Crecchio ha condotto, in stretta collaborazione con la Soprintendenza Archeologica dell'Abruzzo, sul sito di una villa romano-bizantina scoperta in località Vassarella di Crecchio. Vi sono inoltre altri reperti ostrogoti e longobardi provenienti dal territorio abruzzese, che insieme ricostruiscono la vita dei Bizantini in Abruzzo, la guerra contro i goti, le vicende che riguardarono la zona costiera tra fine del sesto e l'inizio del settimo secolo.

68

Approfondimenti e curiosità:

La presenza del massiccio della Maiella arresta parzialmente i venti occidentali, umidi e temperati dall'atlantico; di conseguenza il territorio è particolarmente soggetto ai venti orientali, compresi quelli continentali provenienti da NNE freschi e asciutti (accompagnati talvolta da notevoli precipitazioni nevose) e quelli marini provenienti da SSE molto caldi ed a elevato contenuto di umidità. Il clima di Crecchio può essere pertanto considerato come temperato mediterraneo, con inverni spesso rigidi ed estati abbastanza calde. Le precipitazioni sono concentrate soprattutto in primavera ed in autunno

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prenotare con largo un alloggio
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come Fare Un Percorso Enologico In Abruzzo

L'Italia, si sa, è considerato il Bel Paese per antonomasia, e questo attributo gli è stato conferito sicuramente per le sue bellezze naturali, ma anche per quanto riguarda la gastronomia. Il nostro paese, infatti, è conosciuto ed apprezzato in tutto...
Italia

Abruzzo: come muoversi e cosa visitare

Malgrado molto italiani preferiscono optare territori esteri come mete turistiche, la nostra Italia offre numerose bellezze naturali, artistiche, culturali ed architettoniche che meritano maggiore interesse. L'Italia è una terra assolutamente da visitare,...
Europa

Come visitare Chieti

Chieti gode di una posizione privilegiata. Dista solo quindici minuti dall'Adriatico e venti dalle cime nevose della Maiella. È un capoluogo di provincia dell'Abruzzo, e si trova a 330 metri sul livello del mare. Ospita l'importante sede dell'Università...
Italia

10 motivi per scegliere l'Abruzzo

Tanti sono i motivi per cui vale la pena organizzare una visita in Abruzzo, una regione molto spesso sottovalutata e tornata alla ribalta di recente solo a causa dei tragici eventi sismici del 2009. Vediamo allora almeno 10 motivi per cui scegliere questa...
Italia

I posti più belli da visitare in Abruzzo

Una delle regioni italiane in cui il turismo è in maggiore espansione è l'Abruzzo. Il motivo è facile da comprendere, la regione ha infatti un'offerta turistica tra le più complete. Chi sceglie di trascorrere le proprie vacanze in Abruzzo potrà rilassarsi...
Europa

Come E Dove Sciare In Abruzzo

L'Abruzzo è senza dubbio la regione dell'Italia centro-meridionale che offre maggiori possibilità per quanto riguarda gli amanti dello sci e degli sport invernali in generale. I comprensori sciistici sono innumerevoli e tutti dotati di moderni impianti...
Consigli di Viaggio

Guida ai borghi antichi dell'Abruzzo

Sei attratto dai borghi antichi? Ti affascinano gli scorci medievali, le torri, le feritoie, i castelli, i palazzi signorili, le chiese affrescate e tutti quegli elementi ormai diventati patrimonio storico culturale che ricordano un passato lontano? Se...
Italia

I 10 migliori borghi medievali dell'Abruzzo

L'Abruzzo, recentemente colpita dai tragici terremoti che hanno intaccato parte delle bellezze storiche di cui è ricco, è una regione italiana del centro-sud, che si estende dall'Appennino al mare Adriatico, con un territorio prevalentemente montuoso.Sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.