Come E Perché Visitare Il Cimitero Storico Delle Fontanelle A Napoli

di Antonio Peluso difficoltà: facile

Come E Perché Visitare Il Cimitero Storico Delle Fontanelle A Napoli A Napoli il "culto dei morti" è sempre stato sentito e vissuto in maniera forte ed intensa, e per questo motivo, esso viene percepito in maniera profonda e quasi maniacale in moltissimi luoghi della suddetta città partenopea. Lo storico Cimitero delle Fontanelle (in dialetto napoletano O' campusanto d' 'e Funtanelle), rappresenta un unicum nel suo genere, assolutamente da visitare; è situato, infatti, nel cuore della città, all'estremità occidentale del vallone naturale della Sanità, la quale racchiude uno dei rioni più storici e tradizionali di Napoli, e viene, infine, considerato come l'apice indiscusso di questa incredibile devozione.

Assicurati di avere a portata di mano: Passione per la cultura napoletana

1 Si tratta di un antico ed ampio ossario, suddiviso in tre navate, e posto in un'enorme cava di tufo, che a quel tempo veniva utilizzata per recepire il materiale, il tufo, appunto, necessario per la costruzione della città, presso la località detta delle "Fontanelle", chiamata in questo modo a causa della consistente presenza di rivoli d'acqua provenienti dalle colline circostanti; il Cimitero raccoglie circa 40.000 resti umani, vittime dapprima della grande peste del 1656, ed in seguito del colera del 1836, le quali provocarono un'inevitabile e pesantissima decimazione del popolo napoletano.

2 Da quel momento, e per circa tre secoli, il Cimitero delle Fontanelle, accolse i resti mortali di tante anime napoletane, portate qui dalle innumerevoli chiese, disseminate per l'intera città, e per questo riconoscibili dal popolo come spiriti di persone povere e sfortunate, le quali erano destinate a vivere per l'eternità in Purgatorio. Prima dell'ultimo intervento di sistemazione, le ossa delle innumerevoli vittime, si mantenevano in equilibrio a causa di una calcificazione che le univa e le rendeva stabili.

Continua la lettura

3 Il Cimitero è, infine, molto noto per il cosiddetto rito delle "anime pezzentelle", secondo cui le ossa, disposte per tipologie, e molti teschi (detti "capuzzelle"), delle già citate in precedenza anime perdute (definite, invece, "pezzentelle"), sono conservati in tempietti di legno o di marmo che stanno ad indicare la loro "sistemazione" ed "adozione" da parte di persone che, assicurando loro attenzioni e preghiere, si aspettano di ricevere in cambio serenità, prosperità e protezione.  Il Cimitero delle Fontanelle può essere, infine, facilmente raggiunto con l'autobus C51 o C53 (capolinea fermata metropolitana Materdei).. 

Come visitare Napoli in 24 ore Come visitare la città di Baia Mare in Romania Come organizzare un viaggio a napoli Praga e dintorni in auto

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili