Come e perchè visitare la Siegessaule di Berlino

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Stai progettando di trascorrere le tue vacanze o un weekend a Berlino? Un monumento che sicuramente merita di essere visitato è la Colonna della Vittoria, situata nel cuore del quartiere di Tiergarten. Se non siete mai stati nella capitale tedesca e non sapete proprio come muovervi, leggete con attenzione i passi seguenti di questa guida, in quanto vi spiegheremo come e perché visitare la Siegessaule di Berlino.

27

Occorrente

  • Voglia di camminare e di salire le scale
37

Come prima cosa, bisogna sapere che la colonna della Vittoria è stata progettata nel 1864 da Heinrich Strack, ma venne realizzata nel 1873. Inizialmente era collocata vicino al Reichstag, il palazzo del parlamento tedesco, ma nel 1939, per volere del regime nazista, è stata spostata nella sede attuale, ovvero nel centro della rotonda di Grosser Stern, all'interno del parco di Tiergarten allo scopo di renderla ben visibile dalla Porta di Brandeburgo.

47

La Siegessaule venne stata innalzata in occasione e in ricordo di tre vittorie prussiane: la guerra tedesco-danese del 1864, quella contro l'Austria del 1866 e la franco-tedesca del 1870-1871. Durante il periodo nazionalsocialista, sopra ai tre segmenti che rappresentano i risultati prussiani ne è stato aggiunto un quarto, che ha portato la colonna ad un' altezza di quasi 67 metri. Sulla cima della colonna è stata posata la scultura in bronzo di Friedrich Drake, che è alta ben 8.3 metri e ha un peso di 35 tonnellate. Quest'opera prende il nome di Goldelse (l'Elsa d'oro): si tratta di una scultura altamente simbolica, che rappresenta la Vittoria alata (la dea romana della vittoria) con la corona di alloro in mano innalzata verso il cielo, un elmo con un'aquila e un'insegna militare con la croce di ferro.

Continua la lettura
57

È bene, inoltre, che ricordiate che, sebbene sia ben visibile dalla porta di Brandeburgo, non è poi così vicina a piedi, quindi se non siete dei buoni camminatori e 3 km circa vi sembrano troppi, usate i mezzi pubblici per raggiungerla! Appena arrivati, la prima cosa che si nota sono i basso rilievi presenti sulla base della colonna: questi raffigurano alcune scene delle tre vittorie ed è suggestivo anche il mosaico che adorna la colonna sopra di essa. A questo punto non vi resta che affrontare i 258 scalini che vi porteranno alla piattaforma panoramica, ad un'altezza di 48 metri, proprio sotto la statua della vittoria alata: da qui il panorama è impagabile!

67

Infine, vediamo alcune curiosità: innanzitutto, la Siegessaule venne ristrutturata negli anni '80 per riparare ai danni causati dai bombardamenti subiti. Se non avete voglia di contarli, sappiate che i passaggi sotterranei che portano alla scalinata interna alla torre sono stati costruiti nel 1941. Infine, dovete sapere che la statua della Vittoria è attualmente il simbolo del comunità gay berlinese. A questo punto non ci resta che augurarvi buon viaggio!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non siete dei camminatori, utilizzate i mezzi pubblici per spostarvi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Le 10 cose da vedere assolutamente a Berlino

Berlino (in tedesco Berlin [bɛɐˈliːn], ascolta[? ·info]) è la maggiore città e nel contempo un Bundesland della Germania, quindi una città-stato. Capitale federale della Repubblica Federale di Germania e sede del suo governo, è uno dei più importanti...
Europa

Come organizzare un itinerario turistico a Berlino

Quando ci si appresta alla preparazione di un nuovo itinerario, per un bel viaggio di piacere, non si può non tener conto di Berlino. Questa città ha un fascino molto particolare. Difatti la sua peculiarità è quella di essere molto "giovane" come...
Europa

3 itinerari per visitare Berlino

Con la seguente guida, proponiamo 3 avvincenti itinerari per visitare Berlino. Se vogliamo vedere tutti i monumenti storici, cerchiamo notizie su come muoverci. Questo ci aiuta a non stressarci inutilmente. Se non sappiamo parlare la lingua tedesca, prima...
Europa

Come visitare il quartiere diplomatico di Berlino

Berlino, land, città-stato, nonché capitale federale della Germania, è uno dei più importanti pilastri mediatici, fieristici, politici, economici, scientifici e culturali d'Europa. La vastità di questa celebre città, è manifestata dalla presenza...
Europa

Come visitare Berlino in due giorni

Berlino è tra le capitali europee più dinamiche e moderne, piena di vita di giorno e di notte, ricca in arte, cultura, divertimenti e vita notturna, è una città che i giovani non possono non visitare, vivendo pienamente tutto ciò che essa ha da offrire!...
Europa

10 motivi per visitare Berlino

Si sa, le capitali europee sono ricche di tesori nascosti, pronti da scoprire. Roma, Parigi, Londra, Barcellona... Tutte città bellissime e uniche nel loro genere. Ma ora concentriamo la nostra attenzione su una città che merita di essere vissuta per...
Europa

Come visitare Berlino in tre giorni

Berlino è una città grande e poco compatta, visitarla in pochi giorni è un'impresa ardua, ma se proprio non puoi restare più di tre giorni segui questa guida per non perdere le cose più interessanti, vale davvero la pena spendere un po' di tempo...
Europa

Berlino e dintorni in auto

Ormai siamo abituati a viaggiare in aereo o al massimo in treno. Questi mezzi, sicuramente più veloci e diretti, ci permettono di raggiungere le nostre mete velocemente e a prezzi competitivi senza stress aggiuntivi. Resta però sempre affascinante un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.