Come e perchè visitare Spoleto

tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Spoleto è un'incantevole cittadina che sorge sul colle Sant'Elia, nei pressi della Valle Umbra. Una romantica perla incastonata nel verde puro della natura. Qui il tempo sembra essersi fermato ai tempi dell'Alto Medioevo. Ma vi sono anche testimonianze di altre epoche. Dopo la dominazione romana, fu capitale dell'omonimo ducato longobardo. Teodorico la restaurò e si preoccupò anche di bonificare la paludosa vallata. Venne dominata dai carolingi, poi contesa dal papato e dall'impero (secondo la tradizione fu distrutta da Federico Barbarossa) e infine inclusa nello Stato pontificio. Spoleto ha sempre fornito linfa vitale e ispirazione a tutti gli artisti che qui hanno vissuto.  

29

Occorrente

  • una buona vista
  • scarpe comode
  • tutta l'attrezzatura del turista curioso
39

Il turismo a Spoleto è assai florido, come potete ben immaginare, visti gli stimoli, gli spunti e le attrattive che fornisce ai fortunati che vi soggiornano. Vi troviamo numerose tracce del periodo romano, tra cui l'arco di Druso del 23 d. C., il Teatro romano, la basilica paleocristiana del IV secolo di San Salvatore, un anfiteatro del II secolo d. C. Vi è anche un ponte romano in travertino a tre arcate semicircolari, chiamato Sanguinario. Si dice che debba il suo nome alle decapitazioni di martiri, avvenute durante la persecuzione cristiana; le loro teste venivano poi gettate di sotto, nell'acqua. Esso permetteva, provenendo dalla via Flaminia, di oltrepassare il torrente Tessino. Ora si trova nel sottosuolo della zona di piazza della Vittoria a Spoleto, a poca distanza dalla Basilica di San Gregorio Maggiore, e vi si accede scendendo per una scala.

49

Chiese imperdibili sono decisamente quelle antiche di San Domenico e di San Ponziano, edificate intorno al XII secolo. La Chiesa romanica di Sant'Eufemia, in pieno centro storico, incuriosisce per la presenza di vari frammenti artistici e di capitelli di molto antecedenti al Medioevo. La Basilica di San Pietro presenta una magnifica facciata duecentesca a capanna, decorata da eccezionali bassorilievi. Lo stile è quello romanico, tuttavia la presenza di tre nicchie ogivali, di un mosaico firmato da Solsterno (un Cristo in trono fra la Vergine e San Giovanni), di elementi decorativi sugli spioventi, segnalano chiare influenze gotiche. Al suo interno resterete colpiti dalla profusione di ricchezza in merito agli arredi.

Continua la lettura
59

Uscendo, potete abbracciare con lo sguardo tutta la zona circostante, spingendovi fino al lungo Ponte delle Torri, un ponte acquedotto che con le sue dieci arcate connette il colle Sant'Elia al Monteluco, a sud di Spoleto. Probabilmente di origine romana ma oggetto di numerosi restauri successivi, esso ha dato l'occasione a Goethe (nel suo Viaggio in Italia) per una riflessione sulla fusione tra gli antichi edifici e l'ambiente circostante. Agli estremi del ponte vi sono due fortezze: la trecentesca Rocca Albornoziana e il Fortilizio dei Mulini; quest'ultimo fino all'Ottocento ha ricoperto per gli abitanti del luogo l'utile funzione di mulino.

69

Il Festival di Spoleto è un evento clou, che catalizza l'attenzione di milioni di persone in tutto il mondo. Istituito da quasi sessant'anni, aveva già in origine una dimensione mondiale, poiché intendeva unire la cultura europea e quella americana, concedendo molto spazio all'arte in tutte le sue forme. Rappresenta anche una sentita occasione per riscoprire le antiche tradizioni umbre. Largo dunque a balletti, opere liriche, conferenze, concerti, pittura e spettacoli teatrali. Dura 17 giorni e generalmente inizia l'ultimo venerdì di giugno. Luoghi deputati sono il Teatro Melisso, il Teatro Romano, il Complesso San Nicola, Il Cortile della Rocca e la chiesa di San Eufemia. Il calendario di eventi è comunque sempre molto ricco, i ristoranti ottimi e gli alberghi estremamente confortevoli.

79

La nona stagione della serie TV Don Matteo è stata ambientata in alcuni dei luoghi più caratteristici di Spoleto. Se siete fan non potete perdere l'occasione di vedere dal vivo le vere location che hanno fatto da contorno alle avventure di Terence Hill. Proprio per questo l’Ente del Turismo locale ha approntato un tour con visita guidata. Percorrerete così il corso Garibaldi attraversato in bici dal famoso prete, raggiungendo il Palazzo Arcivescovile e visitando il Duomo, la Chiesa di Sant'Eufemia, la Rocca e il Ponte delle Torri.

89

Partendo da Spoleto, potrete anche progettare divertenti e istruttive escursioni nel circondario, per esempio a Cerreto di Spoleto, nota per i suoi tartufi neri e per gli edifici di stile medievale o rinascimentale. Nel vicino Monastero di San Giacomo, troverete pareti affrescate del '400. La Chiesa rinascimentale di S. Maria De Libera presenta cappelle e preziosi affreschi. Monteleone di Spoleto poi è una vera oasi di bellezza. Le sue cinte murarie racchiudono numerose chiese. Qui il 18 agosto si svolge la Sagra del Farro, cereale DOP coltivato nei campi vicini. A pochi km da Spoleto inoltre vi è il convento di San Francesco, costruito sul Monteluco, monte sacro agli anacoreti.

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La Spoleto Card è una tessera che per un'intera settimana vi consentirà l'accesso ai musei cittadini, agli insediamenti romani, ai siti UNESCO e in più a tutti i luoghi visti nella serie TV Don Matteo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come organizzare un week end in Umbria

Molto spesso per organizzare un viaggio, preferiamo rivolgerci a degli esperti del settore come agenzie di viaggio per ottenere una vacanza perfetta, spendendo però in alcuni casi cifre molto elevate. In alternativa, potremo provare ad organizzare da...
Consigli di Viaggio

Come E Dove Fare Un Weekend In Umbria

L'Umbria è una regione piccola, ma che ha tanto da offrire per una breve vacanza: dalla gastronomia alla natura, dall'arte agli eventi musicali. Organizzare un week end in Umbria non è semplice, questa piccola regione dell'Italia centrale infatti, è...
Europa

Come visitare Visso

Visso è un piccolo comune posto sui Monti Sibillini nelle Marche che vale la pena visitare. È importante come centro culturale grazie ai numerosi monumenti di carattere religioso e reperti risalenti addirittura all'epoca romana. Dopo la proclamazione...
Consigli di Viaggio

Come visitare il Lago di Piediluco e la Cascata delle Marmore

L'Umbria è una piccola regione dell'Italia che ha tantissimi "gioielli" da visitare. In questa regione oltre alle città d'arte che sono famose in tutto il mondo: Assisi, Perugia, Orvieto, Todi, Gubbio e Spoleto si trovano piccoli angoli di paradiso...
Italia

I migliori alberghi in Umbria

Piccola regione dell'Italia centrale, situata nel cuore della penisola, l'Umbria ospita una serie di borghi incantevoli (Gubbio per esempio) oltre ad essere la sede di alcuni dei più importanti centri dell'Arte Gotica italiana come Assisi, Perugia e...
Consigli di Viaggio

I migliori parchi avventura d'Italia

Il parco avventura rappresenta una delle numerose tipologie di parco divertimenti in Italia. È caratterizzato da vari percorsi aerei e grazie all'uso di liane, ponti tibetani, reti e passerelle si può attraversare il tragitto. I percorsi sono caratterizzati...
Italia

10 località dove fare rafting in Umbria

Di questi tempi la ricerca di uno sport è sempre più ardua. Le attività fisiche più comuni iniziano a stancare la maggior parte delle persone, per questo si è sempre alla individuazione di uno sport che sia diverso e comunque appassionante. Uno di...
Italia

I migliori posti dove raccogliere le castagne nel Centro Italia

Quali sono i migliori posti dove raccogliere le castagne nel Centro Italia? Lo scopriamo nei seguenti passi che presentano una selezione delle zone di Lazio, Umbria, Marche e Toscana, maggiormente rinomate per la presenza del frutto d'autunno per eccellenza....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.