Come guidare in Gran Bretagna: regole e limiti

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chi guida un'auto per la prima volta in Gran Bretagna può incontrare non poche difficoltà. La patente di guida del nostro paese viene regolarmente riconosciuta in tutti i paesi europei, compresa la Gran Bretagna. Tuttavia la guida a sinistra lascia non poche difficoltà a chi non ne ha l'abitudine. Tale regola tipicamente inglese può sembrare una scelta intenzionale della Gran Bretagna di modifica volontaria del senso di marcia; invece, così non è. Se dobbiamo guidare una macchina a Londra, può essere molto utile conoscere le regole stradali e i limiti di velocità per guidare in Gran Bretagna. Come dobbiamo comportarci al volante in Gran Bretagna?

26

Occorrente

  • Auto con guida a sinistra e molta attenzione
36

Come già accennato, la guida a sinistra è l'elemento principale che caratterizza il codice stradale in Gran Bretagna. Questo perché, rispetto all'Italia, la guida inglese inverte le precedenze e si danno a chi arriva da sinistra. I rischi maggiori per i guidatori dell'Europa continentale sono la difficoltà di abituarsi a questa regola. Per evitare incidenti stradali, la Gran Bretagna ha una ricca segnaletica stradale e pedonale con funzione di avvisare il guidatore in merito alle precedenze. La prima delle regole da tenere a mente per chi guida per la prima volta in Gran Bretagna è quella di prestare la massima attenzione agli incroci, specie se in centri urbani.

46

Una altra regola basilare quando si intraprende un viaggio in macchina in Gran Bretagna è la comprensione della segnaletica stradale. Prima di mettersi al volante occorre imparare i principali segnali stradali presenti nelle strade della Gran Bretagna. In particolare, si ricorda che i cartelli relativi alle autostrade sono con sfondo di colore blu. A tal proposito, si ricorda che le autostrade in Inghilterra non sono a pagamento. Il comune di Londra, invece, ha introdotto un pedaggio per la circolazione e la sosta nel centro durante i giorni lavorativi. I veicoli di massa pari o superiore alle dodici tonnellate devono pagare un pedaggio.

Continua la lettura
56

Anche i limiti di velocità in Gran Bretagna sono diversi rispetto a quelli in Italia. I limiti di velocità in città sono di 48 kilometri orari che scendono a 32 in aree vicino a scuole o a zone pedonali. Se ci troviamo invece in autostrada i limiti di velocità sono di 112 kilometri. Ricordarsi sempre che in Gran Bretagna, la velocità e i limiti sono da convertire in miglia orarie. Il contakilometri delle auto inglesi, infatti, segnala la velocità in miglia orarie.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usare la massima prudenza, soprattutto se si è alle prime armi in guida in Gran Bretagna

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare la città di Leeds in Gran Bretagna

La Gran Bretagna è un'isola che, oltre ad attrarre tanti giovani che mirano a trovare un lavoro e crearsi un avvenire, attira anche tantissimi turisti provenienti da tutto il mondo. Qui, infatti, è possibile visitare città ricche di storia e cultura,...
Consigli di Viaggio

Gran Bretagna: i migliori itinerari in moutain-bike

Durante la vita, è sempre indicato dedicare giornalmente almeno 60 minuti ad un'attività fisica. Lo sport non fa bene esclusivamente al benessere fisico, ma risulta importante anche per avere quasi sempre il buon umore. Esistono davvero numerose attività...
Europa

Come organizzare un viaggio in macchina per la Scozia

Viaggiare è una delle attività più divertenti e stimolanti che si possano fare. Visitare un paese e una città straniera è molto bello, ma alle volte si vorrebbe visitare più di un posto, ma per motivi logistici questo potrebbe essere piuttosto scomodo....
Europa

10 isole inglesi da visitare

Vi sembrerà assurdo ma, sapevate che il Regno Unito conta ben 50 fantastiche isole da visitare? Ebbene si! Ogni volta che immaginiamo una fuga su una bella isola ci vengono in mente luoghi lontanissimi, remoti e invece, l'arcipelago britannico ci offre...
Europa

Le 10 isole più belle della Scozia

La Scozia è senza ombra di dubbio una delle mete più affascinanti per compiere un viaggio che valga la pena fare. Un paese ricco di storia, custode di paesaggi meravigliosi, tra i più belli in tutto il mondo. In questi termini meritano di essere annoverate...
Consigli di Viaggio

Scozia: i migliori parchi naturali

La Scozia è uno dei quattro stati costitutivi del Regno Unito, situato nel nord dell'isola britannica con capitale Edimburgo. Il territorio montano della Scozia è molto caratteristico in quanto testimonia lo scioglimento di grandi ghiacciai in epoche...
Europa

Come arrivare e visitare Nantes

Nantes, città della Britagna e capoluogo del dipartimento della Loira, un'incantevole regione francese affacciata sull'oceano Atlantico, è stata giudicata come una delle città più vivibili d'Europa: un merito che le è stato conferito grazie ad un...
Europa

Cosa vedere in Cornovaglia

La Cornovaglia: è una penisola sud occidentale della Gran Bretagna, con clima mite tutto l'anno. Ma soprattutto la Cornovaglia è: scogliere a picco sul mare, giardini fioriti, splendidi manieri, misteri della cultura celtica e favolose leggende come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.