Come muoversi a Napoli

di Stefania Pepe difficoltà: facile

Come muoversi a Napoli   come muoversi a Napoli Chi capita a Napoli per turismo, per lavoro o solo per caso, avrà bisogno di spostarsi. In questo frangente i suoi abitanti sono i primi a poter risultare utili. Come muoversi in questa città perciò saranno proprio i Napoletani a poterlo spiegare meglio. Ai turisti basta chiedere per strada, entrare in un bar o farsi dare indicazioni da un vigile. La gioia di vivere, il calore umano e l'allegria che tradizionalmente li contraddistinguono, fanno dei Napoletani dei veri e propri cultori dell'ospitalità, orgogliosi di mostrare ai visitatori la bellezza incantevole della loro terra. Ma per chi viaggia e volesse avere qualche dritta su come muoversi a Napoli, eccone alcune.

1 Autobus.
Per muoversi all'interno di Napoli e per raggiungere le stazioni o i luoghi d'interesse, il modo migliore è utilizzare l'autobus. Tuttavia, c'è l'inconveniente che i mezzi pubblici sono spesso pieni. Ed è anche consigliabile stare attenti a non cadere vittime dei borseggiatori.
Treno.
Per gli spostamenti più grandi i treni locali sono l'ideale. La periferia di Napoli è variegata e grande. Le ferrovie Cumana e Circumflegrea collegano piazza Montesanto ai Campi Flegrei (Torregaveta). La ferrovia Circumvesuviana invece va da piazza Garibaldi a Ercolano, Pompei e Sorrento.

2 Funicolare.
È il mezzo più adatto per raggiungere alcune zone di Napoli. Come il Vomero che sarebbe alquanto difficile raggiungere in autobus. Ma ci sono altri collegamenti che coprono un po' tutti i grandi tragitti di Napoli. Come la linea Centrale che collega l'Augusteo (che si prende in in via Toledo) a piazza Fuga, passando per corso Vittorio Emanuele e largo al Petraio. La linea Montesanto va da piazza Montesanto a via Morghen. La linea Chiaia mette in comunicazione piazza Margherita, vicino a piazza Amedeo, con via Cimarosa, al Vomero. La linea Mergellina copre il tragitto da via Mergellina a via Manzoni.

Continua la lettura

3 Metropolitana. 
Due sono le linee della metropolitana esistenti a Napoli: la prima va da Dante al Vomero e da qui a nord, verso Piscinola.  Approfondimento Napoli: cosa visitare in pochi giorni. (clicca qui) La seconda va da Gianturco a piazza Garibaldi, a Mergellina, ai Campi Flegrei e verso Pozzuoli, più a ovest.  Attualmente però sono in via di costruzione altre stazioni che saranno disponibili solo in futuro.  Una caratteristica da notare in molte stazioni della metro (Dante, Materdei, Salvator Rosa) è lo spazio espositivo dedicato agli artisti contemporanei.  Auto.  Sconsigliatissimo muoversi con l'auto al centro di Napoli se non si conosce bene la destinazione.  Le strade diventano infatti strette e molto trafficate e spesso senza via d'uscita.  La pavimentazione è un po' accidentata e la tipica disinvoltura degli automobilisti di Napoli è talmente frequente da rendere la guida in questa città un'esperienza impossibile.. 

4 Taxi.
I taxi napoletani autorizzati sono solo quelli bianchi e contrassegnati dallo stemma cittadino. Muoversi a Napoli con i taxi è la cosa più comoda, ma ha i suoi costi. È prevista una tariffa minima per la corsa, con maggiorazioni per i bagagli, le corse notturne (dopo le 22) o effettuate nei giorni festivi e quelle verso l'aeroporto. Sulle lunghe distanze, invece, la tariffa comprende anche il viaggio di ritorno.

Come raggiungere la villa comunale di napoli Napoli e dintorni in auto Come raggiungere il museo archeologico nazionale di napoli Come raggiungere la Galleria Umberto I di Napoli

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili