Come organizzare un viaggio economico in polonia

di Luca Lucarelli tramite: O2O difficoltà: facile

La Polonia offre moltissimi luoghi di interesse turistico e, ha dalla sua il vantaggio non indifferente di proporre dei prezzi per hotel e ristoranti decisamente molto inferiori rispetto a quelli che si trovano in Italia o in altri paesi europei. Se poi si punta ad organizzare un viaggio economico certo non si hanno difficoltà a programmare un soggiorno con un budget limitato. Le cose da fare e da vedere sono veramente moltissime, ci sono spiagge sul Baltico, alte montagne, nel sud, laghi e non mancano certo le città d'arte. Eccoti alcuni consigli per come organizzare una bella vacanza "risparmiosa" in Polonia.

1 Se raggiungi Varsavia in aereo, soluzione più conveniente per la velocità del viaggio e per il fatto che puoi trovare facilmente voli low cost che partono da molti aeroporti italiani, puoi dedicarti alla scoperta della capitale spostandoti con i mezzi pubblici che sono veramente efficienti e poco costosi. Richiedendo i biglietti giornalieri potrai spostarti per tutta la città spendendo veramente poco.

2 La spesa maggiore di un soggiorno è ovviamente quella per l'alloggio, ma nella capitale polacca i prezzi non sono esorbitanti neppure se decidi di sistemarti in un quattro stelle, se tuttavia punti a ridurre le spese all'osso, puoi trovare tante sistemazioni veramente convenienti negli ostelli universitari o, in piccoli hotel un poco più in periferia. Consultando siti appositi di prenotazione inoltre, potrai usufruire delle migliori offerte, perciò è bene approfittarne.

Continua la lettura

3 Per quel che riguarda la ristorazione, puoi trovare ristoranti di ogni tipo, dai lussuosi a quelli economici, se vuoi fare un pasto veloce ed economico prendi però in considerazione i bar-mleczny (bar-latteria), che generalmente aprono al mattino e chiudono verso 18.  Offrono tradizionali spuntini polacchi a prezzi molto convenienti e le zuppe sono il piatto principe di tutta la cucina del paese, tra l'altro costano molto poco e sono decisamente sazianti.

4 Un viaggio in Polonia dovrebbe comprendere non solo la capitale, ma anche altre mete, quali la bellissima Cracovia, Danzica, Katowice e per spostarti puoi scegliere tranquillamente il treno. I prezzi sono bassi, ma evita i locali che sono lentissimi. Per avere informazioni su tariffe scontate si può consultare il portale delle ferrovie polacche www. Polrail. Com. Per spostarsi nelle aree rurali invece è meglio scegliere l'autobus che si rivela più veloce del treno e che non presenta costi proibitivi.

5 Cracovia si può visitare a piedi, ma con la Kracow Tourist Card si ha diritto a usufruire di tutti i mezzi pubblici e si può entrare in una trentina di musei, gratuitamente. Si trovano card di diverso costo e di diversa durata (1, 2 o 3 giorni) perciò è bene acquistarne una in base alle proprie esigenze.

Consigli di viaggio, destinazione: Polonia Sicuramente la Polonia è una nazione affascinante, ricca di innumerevoli località ... continua » Come trascorrere un weekend in una città europea " Come trascorrere un weekend in una città europea ", è una soluzione ... continua » Polonia: cosa vedere Visitare la Polonia significa godersi una paese tranquillo, incantevoli paesaggi montani ... continua » I castelli più belli della Polonia La Polonia è attualmente una delle mete più gettonate in Europa ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come visitare Cracovia

Cracovia è una città della Polonia, essa è situata a sud est, è bagnata dal fiume Vistola che ha contribuito al suo fiorente sviluppo. Cracovia ... continua »

Cracovia e dintorni in auto

La guida che andremo a sviluppare lungo in passi che seguiranno, si occuperà di turismo, in quanto andremo idealmente in Polonia, per scoprire la città ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.