Come organizzare un viaggio on the road in Argentina

di Annalisa Spasiano tramite: O2O difficoltà: media

Ci sono persone che amano partire con un tour operator, andare in un villaggio turistico e rilassarsi a bordo piscina, ma c'è chi invece preferisce l'avventura, gli imprevisti e la strada da percorrere. In questa guida troverete alcuni utili consigli e suggerimenti per capire da dove iniziare e come organizzare un viaggio on the road dall'altra parte dell'oceano, in Argentina per l'esattezza.

Assicurati di avere a portata di mano: passaporto

1 Prenotazione del volo Prima di partire, è necessario naturalmente prenotare un volo. Pianificando il viaggio con diversi mesi di anticipo potrete risparmiare parecchio sul costo dei biglietti e approfittare anche delle numerose offerte low cost. Buenos Aires, la capitale, è anche la città simbolo dell'Argentina e meta consigliata per chi ha intenzione di iniziare a scoprire le meraviglie dello stato sudamericano. Per non incorrere in spiacevoli sorprese, come la perdita delle coincidenze a causa di ritardi non preventivati, è consigliabile optare per un volo diretto, la cui durata è di dodici ore circa. Troverete compagnie aeree che partono sia da Milano che da Roma.

2 Il codice della strada Sia che decidiate di viaggiare in auto, sia che preferiate le due ruote, ricordatevi di rispettare il codice della strada vigente nello stato che state per visitare. Chi va in motocicletta dovrà tenere presente che anche in Argentina è obbligatorio l'utilizzo del casco. I veicoli a motore che sono su strada devono inoltre avere i fari accesi sia durante il giorno che di notte e rispettare il limite di velocità, che normalmente si aggira intorno ai 100 chilometri orari. Per noleggiare un mezzo di trasporto, potete già contattare dall'Italia le varie compagnie presenti sul posto e magari dare un'occhiata anche ai loro siti internet, confrontando i prezzi e le disponibilità.

Continua la lettura

3 I documenti da portare Chi si reca in Argentina per turismo e rimane per un periodo inferiore ai 3 mesi, avrà bisogno di portare solamente il passaporto, in corso di validità o comunque che sia valido almeno per i successivi sei mesi dalla data di arrivo.  Non serve il visto in questo caso.  Approfondimento 5 titoli da leggere prima di andare in Argentina (clicca qui) Trattandosi di un viaggio su strada, è presumibile che l'itinerario prosegua a bordo di una macchina o di una moto.  Per guidare dovrete quindi essere in possesso della patente internazionale: la sola patente di guida italiana, valida negli altri paesi europei, non è sufficiente.  Per avere il permesso internazionale di guida, è necessario compilare un modulo da presentare ad uno degli uffici provinciali del Dipartimento dei Trasporti Terrestri.

Guida: tour dell'Argentina in 10 giorni Viaggiare è uno dei passatempi preferiti dalle persone. Visitare nuovi paesi ... continua » Come organizzare un viaggio low-cost in Argentina L'Argentina è uno stato dell'America Latina, da sempre meta ... continua » Come organizzare un tour per l'Argentina La Repubblica Argentina si trova nel Sud America ed è una ... continua » Come organizzare un viaggio low-cost in Argentina L'Argentina è uno stato che da sempre è una meta ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.