Come progettare e affrontare un viaggio in Thailandia

di Antonio Lanz tramite: O2O difficoltà: media

La Thailandia è un luogo che ha un numero elevato di bellezze che meritano di essere visitate, ed è proprio per questo motivo che ogni anno il numero dei suoi turisti risulta sempre molto alto. Essi arrivano da ogni parte della terra e vanno girovagando per tutta la nazione per assorbire al meglio la cultura racchiusa in essa ed il divertimento che può offrire. Per capirne un po' di più, nella guida sottostante, si potrà leggere come fare per poter progettare e affrontare un viaggio nella nazione sopra citata.

1 Periodo Per organizzare un viaggio in Thailandia vanno decise alcune cose, come ad esempio il periodo da fare e le città da visitare. Le temperature in questa nazione non vanno mai al di sotto dei 15 gradi nemmeno nel periodo invernale e nonostante si possa andare in contro al periodo delle piogge, essa hanno una durata per nulla eccessiva. In questo modo visitare la Thailandia diventa più facile perché è possibile farlo in ogni momento dell'anno e se si va nei periodi di bassa stagione, si possono avere anche dei vantaggi economici. Sempre parlando del fattore economico va detto anche che il tenore di vita in tali luoghi è alquanto basso quindi si noteranno le differenze con la nazione italiana, ma proprio per questo motivo bisogna prestare maggiore attenzione, si evita così di spendere di più perché non ci si fa caso.

2 Luoghi da vedere Come capita in tutti i luoghi del mondo, bisogna poi fare attenzione alle strade che si fanno, è consigliabile infatti evitare zone poco frequentate e portare con se grosse quantità di denaro. A parte ciò la Thailandia si mostra come una nazione tranquilla dove i tantissimi turisti che la frequentano durante l'anno, non hanno modo di doversi lamentare per qualcosa di illegale nei loro confronti. Rassicurati su ciò, i posti da vedere in una nazione così ospitale sono tanti, andando dalla famosa Pucket alla capitale Bangkok, ma di certo le bellezze non si fermano qui, basti infatti pensare a Phi Phi Island.

Continua la lettura

3 Mezzi di trasporto Anche per quanto riguarda i mezzi di locomozione, in Thailandia le cifre restano economiche, quindi che sia treno, aereo o taxi, i vari turisti sapranno che non dovranno spendere grosse cifre per spostarsi da un posto all'altro e ciò favorirà quindi la possibilità di vedere più posti.  Lo stesso discorso poi vale anche per quanto riguarda il pernottare, si potranno trovare delle offerte convenienti adatte ad ogni persona che così potrà stare vicino ai posti della movida senza spendere cifre esorbitanti.

Thailandia: consigli di viaggio per la Thailandia Thailandia stato del sud-est asiatico ricco di monumenti e di cultura ... continua » Come organizzare un viaggio lowcost a bangkok Viaggiare si sa, è una delle attività più belle ed interessanti ... continua » Come visitare la Thailandia in bicicletta Viaggiare è la passione di moltissime persone, forse della stragrande maggioranza ... continua » I principali templi della Thailandia La Thailandia è una meta ambita da molti turisti. Ogni anno ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Thailandia: cosa visitare

La Thailandia è una meta davvero imperdibile. Posta nel Sud-Est asiatico, ha paesaggi indimenticabili e città completamente del tutto diverse da quelle europee. Sappiate, quindi ... continua »

10 posti dove soggiornare a lungo

Se amate viaggiare ed esplorare nuove mete, sicuramente potete scoprire tanti angoli di paradiso dove poter vivere a lungo senza spendere cifre esorbitanti. Naturalmente, prima ... continua »

Thailandia: usi e costumi

Amanti dei viaggi? Vi piace visitare nuovi posti, scoprire mete esotiche, immergervi in culture distanti ed affascinanti?
Allora un luogo che fa per voi è ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.