Come Raggiungere Il Maggengo Di Pratella Di Prata

tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

Pratella rappresenta una delle diverse frazioni appartenenti al comune di Prata Camportaccio che si trova in provincia di Sondrio nella regione Lombardia. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare per raggiungere facilmente il maggengo di Pratella di Prata.

29

Giunti quasi in prossimità di Chiavenna, lasciate la strada statale SS 36 ad uno svincolo a destra. In questo modo giungerete a Prata Camportaccio. Una volta li, superate il sottopasso e prendete "Via Roma" fino ad arrivare alla chiesa di S. Eusebio. È possibile parcheggiare qui l'auto ed intraprendere il cammino sulla strada asfaltata salendo fino al bivio. Procedete allora verso destra. Oltrepasserete il ponte sullo Schiesone e dopo un breve tratto troverete l'antica mulattiera che vi condurrà ai pascoli di Pratella.

39

Pratella è raggiungibile anche in auto. Tuttavia In questo caso occorre acquistare il permesso di transito presso il "Bar Nandino" o il negozio di alimentari "Calori Guidi" a Prata. Nel caso in cui decidiate di proseguire a piedi, dopo una sequenza di tornanti arriverete alla località di Stovano.

Continua la lettura
49

Una volta lasciato allo spalle Stovano, vi troverete in un bel ripiano di castagni secolari. Adesso è necessario prestare molta attenzione al cammino in quanto il sentiero adesso è poco visibile. In breve raggiungerete la strada asfaltata: attraversatela e riprendete la mulattiera che sale fra muretti a secco fra gli ultimi castagni. Continuando a procedere in questa direzione, troverete presto un bivio, procedete verso destra e vedrete le prime conifere. Subito dopo la località Bosco ecco i primi prati di Pratella.

59

Verso quota 1100 troverete un ripido dosso che sale per 200 metri. Successivamente il sentiero scende a guadare il fiume Schiesone. Fate ancora un breve tratto e sarete arrivati al rifugio dominato dalla parete settentrionale del Pizzo di Prata.

69

Da visitare sicuramente è "Il Biondo", ovvero un famoso rifugio intitolato in memoria di un alpinista tragicamente scomparso mentre tentava di risalire la parete nord del Pizzo di Prata. Questo caratteristico rifugio è stato aperto nel 2001.

79

Ritornati a Prata Camportaccio non perdetevi la possibilità di visitare qualche "crotto", cantine naturali che si sono formate sotto i massi di antiche frane. Al loro interno spira il "sorel", una corrente d'aria che rende la temperatura all'interno sempre costante, sia in estate che in inverno.

89

Poco conosciuti sono i "tacc". Trattasi di una ricetta tipica locale della zona. È una sorta di cuscus grossolano i cui ingredienti sono: il latte, le uova e la farina. L'impasto si deve cuocere su di una padella in ferro, meglio se al fuoco di una stufa a legna.

99

Tra le principali curiosità della zona vi è anche il "fagopyrum esculentum", una pianta erbacea che può raggiungere anche un metro di altezza. La fioritura di questa sorta di grano saraceno avviene generalmente durante il periodo primaverile.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

come raggiungere l'alpe veglia

L'Italia è un paese ricco di posti meraviglioni e degni di essere visitati, con molti parchi verdi e ancora incontaminati. Tra i parchi più famosi possiamo trovare il Parco dell'Alpe Veglia.Il Parco dell'Alpe Veglia, istituito nel 1978, è stato il...
Europa

Come fare un'escursione alle Tre Cime di Lavaredo

Se vogliamo effettuare un'escursione in alta montagna, ammirando paesaggi di rara bellezza, la meta indicata sono sicuramente le tre cime di Lavaredo. Da sempre simbolo della Val Pusteria e di conseguenza delle Dolomiti, queste tre cime, oltre ad attirare...
Europa

Come visitare Le Dolomiti, Dal Grostè Ai Rifugi Tuckett E Sella

I posti per la vacanza possono essere davvero tanti, indipendentemente se ci si ritrova da soli o in compagnia, un luogo che merita di essere visitato sono sicuramente le Dolomiti, in esso ci sono tanti posti che una volta visti si rimarrà a bocca aperta....
Italia

Alto Adige: escursioni sul Latemar

L'Italia è ricca di posti naturali tutti da visitare. Tuttavia, quando pensiamo alle bellezze del nostro paese ci risaltano subito alla mente i posti di mare, con le spiagge il mare pulito; ma oltre a tutto ciò, in Italia ci sono dei luoghi di montagna...
Sudamerica

Come percorrere la rotta dei sette laghi

Vi spiegheremo in questa guida come percorrere la rotta dei sette laghi un itinerario grandioso e panoramico che vi consentirà di scoprire le cime di Ridanna e Monteneve, alle pendici del Ghiacciaio di Malavalle adatto sopratutto se siete degli instancabili...
Europa

Come raggiungere l'Alpe Devero e i suoi laghi alpini

Amiamo stare a contatto con la natura. Spesso, assieme agfli amici facciamo lunghe camminate nei luoghi piu` difficili da attraversare. La fatica e le difficolta` non ci fanno paura. Amiamo troppo la natura! In questa pagina descriveremo come raggiungere...
Europa

Come visitare Le Dolomiti, Il Sentiero Delle Odle

L'Italia, oltre allo straordinario paesaggio marino, presenta anche un ricco scenario montuoso; il nostro paese, infatti, è attraversato dagli Appennini e delle Alpi che ricoprono la maggior parte del territorio montuoso. Tra le Alpi più importanti...
Europa

Come raggiungere il paese di Bosco in Val Bognanco

Nella regione del Piemonte, più precisamente nei pressi della città di Domodossola, è situata la Valle Bognanco. Essa è circondata dalle Alpi Pennine ed il fiume che la attraversa è chiamato Bogna. In questa località è possibile godere delle famose...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.