Come stipulare un'assicurazione contro lo smarrimento bagagli

di Girolama Adelfio tramite: O2O difficoltà: difficile

Purtroppo quando si viaggia, la perdita delle valigie è, sicuramente, una delle cause più frequenti di improvvisi attacchi di nervi per i viaggiatori di tutto il mondo. Un accorgimento utile, al fine di evitare qualsiasi tipo di inconveniente, è sicuramente quello di stipulare una polizza assicurativa in caso di smarrimento dei bagagli. Si tratta di una semplice assicurazione contro gli smarrimenti di bagagli ed altri effetti personali. Per saperne di più lasciamoci consigliare dai passi di questa guida per sapere come stipulare un'assicurazione contro lo smarrimento bagagli.

Assicurati di avere a portata di mano: polizza assicurativa

1 Per prima cosa, bisogna recarsi presso una delle tante agenzie assicuratrici e, chiedere della polizza assicurativa contro smarrimento bagagli. L'agenzia vi darà infatti la possibilità di stipulare una polizza in cui è inclusa la garanzia, oltre che per il bagaglio vero e proprio, anche per le altre cose che generalmente si portano con sé (come per esempio il bagaglio a mano).

2 L'assicurazione prevede che, anche se le valigie dovessero giungere a destinazione in ritardo o danneggiate, la compagnia dovrà risarcire il prezzo dei capi di abbigliamento eventualmente acquistati e degli altri generi di prima necessità. Infatti, è fondamentale conservare sempre gli scontrini fiscali delle varie spese effettuate, a causa del temporaneo smarrimento del bagaglio.

Continua la lettura

3 Naturalmente, in queste polizze, esiste il massimale che non è altro che una somma indicata nel contratto di assicurazione che, rappresenta la cifra economica massima indennizzabile dall'assicuratore.  In questo caso, entro la metà di questo importo sono rimborsabili le macchine fotografiche, i gioielli, e altri tipi di apparecchi di natura elettronica.  Approfondimento Come assicurare il bagaglio aereo (clicca qui) Se però durante il viaggio si commettono degli errori di distrazione, la polizza non garantisce la copertura.  Quindi bisogna prestare attenzione a non lasciare i bagagli incustoditi.

4 Comunque, nel caso in cui il nostro bagaglio venga smarrito, bisogna segnalare la scomparsa, attraverso la compilazione di un modulo, detto modulo PIR, presso l'ufficio oggetti smarriti dell'aeroporto, descrivendo il più dettagliatamente possibile, le caratteristiche dell'oggetto perso (marca, colore etc.). Se il bagaglio non si ritrova più, il viaggiatore ha diritto a ottenere un risarcimento fino a circa 1220 euro dalle compagnie aeree UE in tutto il mondo. Come detto sopra, ciò vale anche per bagagli danneggiati o arrivati in ritardo. Per i vettori che non aderiscono in caso di smarrimento o danneggiamento del bagaglio, è previsto un indennizzo fino a 20 euro per kg.

Alcuni link che potrebbero esserti utili: lo smarrimento dei bagagli in aeroporto assicurazione bagaglio bagagli smarriti

Come assicurare il bagaglio aereo Una delle principali preoccupazioni per un viaggiatore è la sicurezza del ... continua » 10 errori da non commettere quando si fanno i bagagli Quando si fanno i bagagli, si possono commettere degli errori, che ... continua » Come evitare di smarrire i propri bagagli Distrutto da un volo interminabile e per questo ansioso di raggiungere ... continua » Come organizzare un viaggio all'estero È fondamentale quando si viaggia all'estero portare con sè una ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come preparare pochi bagagli

Quando un viaggio prevede pochi giorni di soggiorno è assolutamente inutile portare molte cose. Quindi se la tua intenzione è quella di imbarcarti leggera, occorre ... continua »

Come preparare la valigia

Non sempre fare la valigia è un piacere. Spesso è infatti fonte di ansia, ma seguendo poche semplici regole l'impresa diventa semplicissima. In questa ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.