Come trascorrere un giorno a Sinis-Mal di Ventre

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Se volete trascorrere una giornata all'insegna del relax, fuori dalle spiagge affollate della Sardegna, non potete non pianificare un itinerario nell'area marina protetta del Sinis-Mal di Ventre, precisamente nell'oristanese, tra spiagge di quarzo e limpidi fondali. In questa guida vedremo come fare per riuscire a trascorrere un giorno in questo splendido posto.

27

Occorrente

  • Amore per la natura
  • macchina fotografica
37

Per poter raggiungere questa isoletta protetta della Sardegna, dovrete prima raggiungere Marina di San Vero Milis che è il luogo dal quale partono delle piccole barche per raggiungere Sinis-Mal di Ventre; se decidete di viaggiare in aereo, l'aeroporto di riferimento è quello della città di Alghero perfettamente servito sia dalle compagnie aeree di bandiera che da quelle low cost. Una volta atterrati sul posto dovrete raggiungere la stazione di Alghero utilizzando o un apposito autobus, oppure un taxi, entrambi situati all'esterno dell'aeroporto. Da qui, dovrete prendere un treno che vi permetterà di raggiungere Marina di San Velo Milis, dove utilizzerete una piccola barca per raggiungere finalmente la vostra meta.

47

In quest'angolo della Sardegna, nell'Oristanese, ancora incontaminato, si estende la penisola di Sinis- isola di Ventre, un'area marina protetta dove si ammirano i 250 chilometri di mare, paradiso per animali e subacquei. Qui potrete fare, tramite guide e percorsi a tema, escursioni a Mal di Ventre, con partenza da Marina di San Velo Milis. I punti di interesse sono tanti a cominciare dalle rovine fenicio-romane di Tharros e l'antistante capo S. Marco, che separa il Mar vivo dal Mar morto, le onde del Mediterraneo dalla calma del golfo di Oristano. Più a nord visiteremo le falesie di Su Tingiuosu e la macchia di Seu, dove fioriscono rosmarini e dove non è affatto difficile imbattervi in testuggini.

Continua la lettura
57

Tutt'intorno all'area marina, troverete parecchi stagni popolati da fenicotteri e trampolieri. Le splendide spiagge di Is Arutas e Machezza Ermi, sono formate da piccoli splendidi granelli di quarzo che arrivano dall'isola di Mal di Ventre, vi sarà difficile resistere alla tentazione di portarne a casa un campione come ricordo. Quindi seguendo i pochi e semplici passaggi riportati all'interno di questa guida, saprete finalmente come fare per riuscire a visitare nel migliore dei modi questa piccola isola della Sardegna. A questo punto non vi resta che prenotare il vostro volo, preparare i bagagli e partire verso questi straordinari luoghi.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come esplorare la sardegna da sportivi: itinerari

La Sardegna è una delle due grandi isole italiane situate nel mar Mediterraneo. Il punto di forza di questa regione, è dato sopratutto dal meraviglioso mare che la bagna, dalle incantevoli spiagge e dalla costa selvaggia. La costa sarda ed il selvaggio...
Europa

Come e cosa visitare in Sardegna: Tharros

La Sardegna è una destinazione di viaggio appassionante e magica. Questa terra conserva anche attualmente le sue antiche tradizioni. Tutta l'isola offre ai turisti innumerevoli e sorprendenti spunti. Se nel nostro percorso abbiamo programmato una visita...
Italia

Itinerari ed escursioni in Sardegna

Seconda isola per estensione nel mar Mediterraneo, la Sardegna offre numerosi spunti per i turisti. Grazie ai suoi paesaggi mozzafiato, al mare e al clima mite, l'isola attira ogni anno un gran numero di visitatori. Oltre all'aspetto puramente paesaggistico...
Italia

Come visitare il sud Sardegna: Pula, Tharros e Chia

Tra le tante terre meravigliose presenti in Italia, la Sardegna è sicuramente una di quelle più degne di nota e che non si può non vedere almeno una volta nella vita. Se il Nord dell'isola, con la celebre Costa Smeralda, è abbastanza famoso, il Sud...
Italia

5 motivi per visitare la Sardegna

La Sardegna, classificata al secondo posto tra le isole più estese del Mar Mediterraneo, è tra le mete estive più note privilegiate sia dai turisti italiani che internazionali. I motivi sono tanti: la bellezza naturale e selvaggia delle sue spiagge...
Italia

Guida alle spiagge isolate della Sardegna

Basta dire Sardegna e, immediatamente, vengono in mente distese infinite di sabbia finissima lambite da un mare limpido e cristallino. L'isola però, nonostante abbia probabilmente il mare più bello d'Italia, offre ancora oggi angoli nascosti e incontaminati...
Africa

Cosa comprare durante una vacanza in Egitto

L' Egitto è un luogo bellissimo per trascorrere una vacanza all'insegna dell'avventura, dell'arte e fell ciao cultura. Terra dei Faraoni, delle Piramidi e della Sfinge, l'Egitto è anche un luogo interessante per poter fare ottimi acquisti per arredare...
Europa

Come E dove fare le immersioni in Sardegna

Se siete amanti del mare e delle immersioni allora sentite sicuramente il bisgono di tuffarvi in acque cristalline per ammirare fondali colorati e vitali. Ma ciò non vuol dire, come molti sostengono, che bisogna viaggiare molto e andare lontano. Infatti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.