Come viaggiare in Myanmar

di Ralf Bloom tramite: O2O difficoltà: facile

Myanmar (Birmania) rappresenta da sempre un mistero per la maggior parte del mondo, ma un piacere unico per i viaggiatori dotati di ottimo senso dell'avventura. Myanmar non è stato nei percorsi turistici per molti anni: con le sanzioni contro la giunta militare al potere infatti, il turismo è stato negato a lungo. Non è un posto facile, ma viaggiare in Myanmar porta al cospetto di pagode, templi, monasteri e cerimonie di fedeli che vengono praticate ancora oggi in una dimensione culturale che sembra a parte.

1 Potete facilmente ottenere un visto presso le ambasciate del Myanmar di tutto il mondo. Se non c'è la sede specifica del Myanmar nella vostra località, potete anche recarvi presso gli enti Thailandiesi o Cinesi. Suggerito di solito il volo per Bangkok da cui prendere un aereo per il Myanmar, Yangon e Mandalay, ma potreste anche andare in Cina e viaggiare su strada passando attraverso la via della Birmania della seconda guerra mondiale. Oppure, un'altra idea valida, consiste nel prendere l'Orient Express e godere l'alba e il tramonto del Irrawaddy e delle altre coste del Myanmar nella bellezza di un treno conosciuto in tutto il mondo per la sua particolare bellezza.

2 Considerando il fatto che i servizi del turismo sono ancora piuttosto fragili, potete anche richiedere l'assistenza di esperti operatori turistici. In questo modo, ci sarà sempre qualcuno che saprà indicare le scelte migliori con qualità e con la prontezza nel rispondere a ogni dubbio. Potreste soggiornare presso il "The Strand" a Yangon. Costruito nel 1901 è situato in posizione centrale per cui è facile andare in giro da lì anche a piedi. Se questo comporta una spesa eccessiva per il tuo budget, puoi comunque valutare l'idea di rigenerarti con un cocktail al bar. L'hotel è stato rinnovato nel 1920 e il tema della struttura ricorda in qualche modo il passato coloniale del Paese e quindi ne è un simbolo. L'albergo è un punto fermo della città ma non l'unico: in tutto lo Yangon potrete ammirare gli edifici e le case che sono il ricordo vivido della storia.

Continua la lettura

3 La vita in Myanmar è fortemente centrata attorno alla religione e in particolare al buddismo.  A Yangon, visitate la Pagoda Shwedagon, il più importante sito sacro del paese.  Approfondimento Consigli per organizzare un viaggio in Birmania (clicca qui) Potrete anche ammirare le processioni dei locali che offrono doni al tempio e andare a Bagan dove troverete migliaia di santuari, per lo più costruiti prima del XIII secolo, riempire il cielo. 
I buddisti, infatti, credono che la costruzione di questi luoghi santi li porterà al Nirvana più velocemente.  Myanmar ha una tradizione culturale importante e Yangon merita una visita anche per il Bogyoke Aung San Mercato.  Situato nel cuore di Yangon, questo mercato di circa 2.000 negozi, offre uno shopping molto variegato (maschere di cocco, foglie d'oro e ricami, pietre preziose come rubini, zaffiri e giada, arazzi ricamati, artigianato in cuoio) il che in una vacanza non guasta mai!. 

Consigli per organizzare un viaggio in Birmania In questo articolo vogliamo cercare di aiutare tutti voi, cari lettori ... continua » Come E Cosa Visitare A Kanchanaburi In Thailandia All'interno della presente guida andremo a occuparci di turismo. Nello ... continua » Come visitare i Parchi Nazionali nel sud della Thailandia Quando organizziamo un viaggio, per essere sicuri di non avere nessun ... continua » 10 posti da visitare nel mondo Il nostro pianeta è pieno di posti spettacolari. È colmo di ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come visitare l'Italia in moto

Non tutti sanno che, turismo e moto, sono perfettamente compatibili tra loro. Infatti, sempre più turisti, ogni anno, decidono di organizzare un giro d'Italia ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.