Come visitare alcuni luoghi caratteristici dell'Alsazia e della Lorena

di Laura Schiavulli tramite: O2O difficoltà: facile

L'Alsazia-Lorena (come anche l'Alsazia e la Lorena), regione situata tra la Francia e la Germania, ma tutt'oggi appartenente alla prima, presenta al turista una vasta gamma di mete interessanti sia a livello naturalistico ma ancora più per quanto riguarda l'aspetto storico, come anche culturale. Questa interessante regione, offre una moltitudine di luoghi inesplorati e caratteristici. Dal punto di vista culturale, un esempio è senz'altro il Museo memoriale Storico dell'Alsazia-Mosella, ottimo punto di partenza per visitare la regione.

1 Il Museo Storico dell'Alsazia-Mosella, sorge sul sito del campo di detenzione di Schirmeck e ripercorre la storia di questa regione di confine, che dal 1870 è stata possedimento di quattro nazioni diverse. Attraverso ricostruzioni e documenti ti viene illustrata anche la storia del campo e delle evacuazioni in tempo di guerra. Durante la visita, prettamente interattiva, ti sembrerà di vivere in prima persona tutto ciò che si è susseguito nel corso dei secoli. Molto interessante anche il campo di concentramento di Struthof, che è possibile individuare dal museo.

2 Recati successivamente allo Chateau d'Haut Koenigsbourg. Arrivando al castello potrai ammirare panorami incantevoli sulla pianura alsaziana, 757 metri più in basso. L'attuale castello è il risultato di lavori di restauro e trasformazione eseguiti nel XIX secolo su fortificazioni del XV secolo, edificate attorno a un mastio del XII secolo, in seguito all'insediamento degli Svedesi che, durante la guerra dei Trent'anni, lo saccheggiarono e gli diedero fuoco. Il castello nel 1936 viene utilizzato come ambientazione dove prendono luogo le riprese di un illustre film.

Continua la lettura

3 Se vuoi andare alla scoperta di tranquilli paesini, l'idceale è recarti a Domremy-La-Pucelle, un villaggio sui Vosgi, a circa 74 chilometri di distanza da Nancy, un paesino i circa 150 anime.  Qui puoi visitare la modesta abitazione dove nacque Giovanna d'Arco Approfondimento Come esplorare la Lorena e l'Alsazia (clicca qui) Infatti, proprio il nome del villaggio prende spunto da quello che è il suo soprannome: Pulzella d'Orléans.  Raggiungi poi la cappella di Notre-Dame de Bermont, dove Giovanna pregava.  Qui solo qualche tempo fa, è stato scoperto un affresco raffigurante una fanciulla bionda in abiti contadini, forse il ritratto della santa guerriera, che durante la Guerra dei Cent'anni, risollevò il morale della sua Patria che a quel tempo era nelle mani degli Inglesi.

Come visitare il castello di Haut Koenigsbourg Il castello dell'Haut-Koenigsbourg, è uno dei monumenti più visitati della ... continua » Come visitare l'Alsazia e la Lorena L'Alsazia e la Lorena, due regioni della Francia orientale, condividono ... continua » Le regioni della Francia da non perdere La Francia è sicuramente uno dei paesi più belli e visitati ... continua » I 10 posti più belli da visitare in Europa L'Europa è uno dei territori al mondo più ricchi e ... continua »

Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

I più bei posti del Salento

Spiagge selvagge, cibo saporito e vini di eccellente qualità, prezzi accessibili e luoghi mai sovraffollati. Tutto questo è il Salento, un magico paradiso collocato nel ... continua »

Cosa vedere in Alto Adige

Viaggiare è il modo migliore per scoprire, entrare in contatto con culture diverse, conoscere tradizioni differenti e persone nuove. L'Alto Adige è una delle ... continua »

Lussemburgo: cosa vedere

Lussemburgo, o più precisamente: Il Granducato di Lussemburgo è un magnifico paese situato tra la Germania, la Francia e il Belgio. Proprio a causa di ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.