Come visitare Alhambra

di Luca Banana tramite: O2O difficoltà: facile

L'Alhambra è un raggruppamento di palazzi andalusi situati a Granada che si estende su un territorio di circa 104.000 metri quadrati. Il complesso è diventato il simbolo della città. In realtà si tratta di una vera e propria città murata che occupa la maggior parte del colle della Sabika. La città è stata costruita tra i XIII-XVI secolo dall' ultima dinastia dei re Musulmani, i Nasridi, ad opera di Muhammad Ibn Nasr. Il significato del suo nome, di derivazione araba, è La Rossa. Al suo interno si trovavano le moschee, i negozi, e botteghe e tutti i servizi sostanziali per permette alla popolazione di vivere autonomamente senza uscire dalle mura tra cui i bagni arabi dotati di sala per ì massaggi e per vapori Aveva la funzione di zona militare con i compiti di difendere e sorvegliare Vediamo, con questa guida, di scoprire come visitare Alhambra.

1 L'Alhambra è uno dei monumenti più visitati d'Europa, turisti di tutto il mondo desiderano visitare questa città cinta da mura. Occorre quindi seguire le logiche restrizioni di accesso, infatti per motivi di conservazione non sempre è facile riuscire ad avere i biglietti d'entrata, per cui ti conviene prenotare in anticipo ricorrendo ad apposite agenzie.

2 Puoi arrivare all'Alhambra con la tua auto percorrendo la circonvallazione con direzione verso Sud, una volta raggiunta Granada dovrai superarla e percorre la Ronda Sur dirigendoti verso Alhambra. Se preferisce lasciare l'automobile a Granada, puoi giungere al palazzo con uno dei piccoli autobus che partono dalla Plaza Neuva, oppure, se ami passeggiare, puoi effettuare il tragitto dal capoluogo della provincia andalusa fino al munumento, lungo circa un chilometro, a. Piedi. Ti consiglio di arrivare con un certo anticipo al complesso palaziale, perché quando sarai fuori al palazzo dovrai verificare qual è la fila destinata ai "turisti per caso" e quella invece riservata a chi ha effettuato anticipatamente la prenotazione.

Continua la lettura

3 Devi sapere che la costruzione è in stile Islamico e Mudejar e che era di proprietà dei Sultani di Granada e del Re di Spagna e che, attualmente, è di proprietà dello Stato Spagnolo.  Ti rammento che, nel novembre del 1984, è stata dichiarata dall'Unesco patrimonio culturale.  Approfondimento Cosa visitare in Andalusia (clicca qui) Nel 2011, la Zecca Spagnola ha coniato una moneta da 2 euro con l'effige del palazzo a scopo commemorativo.

4 L'Alhambra è divisa in tre parti: l'Alcazaba ossia la residenza fortificata, l'Alcazar ossia il Palazzo Nazaries con i giardini Generalife e l'Alhambra alta ovvero il quartiere degli artigiani del popolo. Al centro si trova il Patio de la Acequia o meglio la Corte del giardino acquatico, la parte più interessante del Generalife, dove potrai vedere una grande piscina attorniata da fontane, aiuole e colonne. Il giardino circostante è ricco di siepi di mirto, di cipressi e rose, su una parte di esso vi è una galleria che si affaccia sui giardini ed una scalinata che conduce ad un sotterraneo che porta ai giardini inferiori. Ti suggerisco, di fare questo tragitto per vedere le colonne con i capitelli muqarnas.
L'Alhambra è un luogo caratteristico e affascinante. Potrai ammirare le preziose stalattiti che pendono dai soffitti, ascoltando il delicato gorgoglio delle acque delle sue fontane.

5 Ti invoglio a visitare anche l'Alcazaba, la torre più antica dell'Alhambra; il Patio de los leones o meglio il tribunale il cui nome deriva dalla fontana, posta al centro del suo cortile, adornata con dodici getti d'acqua a forma di leoni; la Sala delle due sorelle, una grande stanza cosi denominata per la presenza di due lastre di marmo identiche dislocate sul pavimento; la Torre de los Picos, una torre a tre piani costruita con lo scopo di difendere l'entrata che metteva in comunicazione con i giardini Generalife ed il Palazzo di Carlo V, un sontuoso edificio, vicino ad Alhambra, a forma circolare ed in stile rinascimentale.

6 Questo luogo ti colpirà per l'architettura moresca, per i fastosi decori, per le ceramiche, per la rappresentazione delle figure mussulmane, per la decorazione calligrafica ed, in particolare, per i tipi di colonna utilizzati per creare questo complesso di edifici, infatti hanno una forma cilindrica sottile con una base concava ornata con anelli. Le decorazione fatte su di esse sono cilindriche dotati di un prisma con angoli smussati.

I luoghi più antichi da visitare a Granada La città spagnola di Granada, capitale dell'omonima provincia dell'Andalusia ... continua » Come visitare Granada Granada città affascinante dell'entroterra dell'Andalusia, nella sua immensa bellezza ... continua » Come visitare l'Albaicìn a Granada L'Albaicìn è uno dei quartieri più affollati e suggestivi della ... continua » 5 motivi per visitare Granada Finalmente abbiamo alcuni giorni liberi se non settimane ed abbiamo trovato ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Andalusia: cosa vedere

Se volete visitare la Spagna, avete sicuramente sentito parlare dell'Andalusia. Infatti, quest'ultima è una delle regioni più conosciute della Spagna, perché, oltre ad ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.