Come visitare Bora Bora

di Daniela Rho tramite: O2O difficoltà: facile

Da sempre terra da sogno, Bora Bora è un'incantevole isola vulcanica che si erge su una delle più belle lagune al mondo. Bora Bora fa parte dell' Arcipelago delle isole della Società nell'Oceano Pacifico. Non c'è isola al mondo che superi questo gioiello del Pacifico nelle gradazioni di colore e trasparenza delle acque, nel romanticismo del paesaggio, nei suoi atolli sabbiosi che attraversano l'intera barriera. Affascinante da ammirare la barriera corallina che circonda la laguna che racchiude l'isola. Due monti ovvero il Monte Otemanu e il Monte Pahia fanno da cornice all'isola. Il suo clima è tropicale, pertanto, il periodo migliore per visitarla è tra maggio ed ottobre ossia durante la stagione secca quando le piogge sono minori ed il clima è meno umido. Continuate a leggere questa guida per apprendere come visitare Bora Bora e come andare alla ricerca degli angoli più incantevoli da visitare.

Assicurati di avere a portata di mano: passaporto cappello e pareo camera fotografica

1 BoraBora, di soli 38 km2, è raggiungibile da Tahiti in uno dei nove voli giornalieri di 50 minuti operati da Air Tahiti. I suoi toni verdi, azzurri e viola sono tanto impressionanti come la sua intensa luminosità, che la rendono la più famosa delle isole dell'arcipelago de la Sociedad. Escursioni a cavallo, safari in montagna, trekking, sport nautici sono alcune delle attività cui dedicarsi in questa dimensione multicolore. Grazie alle sue bellezze naturalistiche, Bora Bora viene chiamata la Perla del Pacifico.

2 L'escursione più tipica consiste nel fare snorkeling in un giardino di coralli vivi e squali, ma è molto emozionante anche percorrere l'isola in jet sky combinando il tour con un percorso in 4x4 una volta a terra in modo da esplorare i dintorni. Molti preferiscono un tour in catamarano o veliero, io consiglio un'imbarcazione tipica con fondo di vetro ideale per contemplare la vita sottomarina o, ancora meglio, un'immersione in scooter sottomarino biposto a 3 metri o un mini-sottomarino, perfetto per scoprire i segreti della vita nelle profondità del blu, con capacità per 6 passeggeri, aria condizionata e vista a 360°. Suggerisco anche di visitare Vaitape ovvero il centro più importante di Bora Bora nella Polinesia Francese. Questo piccolo centro abitato, conta circa 5000 abitanti, offre un paesaggio incantevole tra cui il Monte Pahia, scorci di lagune, isolotti e sentieri ricchi di vegetazione.

Continua la lettura

3 Kayaking, pedaló, windsurf, sci d'acqua, wake board, kite surf e qualunque tipo di sport acquatico sono praticabili su queste magiche latitudini, oltre alla pesca di tonni o barracuda e al parasailing.  Raccomandabile ammirare la competizione di piroghe polinesiane una manifestazione sportiva che attira moltissimi turisti.  Approfondimento I migliori hotel di Bora Bora (clicca qui) Se preferisci un viaggio al passato, opta per una visita guidata alla Valle dei Re scoprendo tracce di antepassati e caverne sacre.

4 La camminata a piedi sul monte Pahia dura circa tre ore attraverso frutteti e boschi di mape, in mezzo a grandi spazi di orchidee selvagge e felci arboree, per poi giungere sulla cima del monte, dove, secondo la tradizione, il dio della guerra scese da un arcobaleno. La vista di tutte le isole di Sotavento toglie il fiato. La traversata in 4x4 fino all'interno dell'isola comincia a Faanui e finisce alla bahía Vairau, con parata in cima sull'ineguagliabile panorama delle vicine isole Raiatea, Tahaa e Maupiti, o nell'itinerario al nord dell'isola, con parata al monte Popoti, di 249 metri.

5 La parte più turistica dell'isola è la punta sud di Matira, con fantastiche spiagge e la laguna incantata: dalla maestuosa Bahía de Povai potrai godere una vista privilegiata del picco Otemanu e del motu Toopua, con un piccolo rilievo che lascia intravedere le leggendarie campanas de Hiro. Questa parte della costa occidentale è la più abitata ed animata ed è quella dove si concentrano gli hotel e tutte le attività sportive e di ozio. Sarà rilassante e, al tempo stesso, divertente curiosare tra i piccoli negozi che arricchiscono il centro alla ricerca di articoli locali.

6 Nel mese di luglio puoi partecipare alla festa di Heiva con atti culturali e sportivi, concorsi di lancio, sollevamento pesi, corse caricando frutta, concorsi di canto e danze. La musica farà di padrone e ti coinvolgerà con entusiasmo. Partecipa ad una cerimonia di nozze polinesia al ritmo di tamburi, tra grida selvagge di guerrieri, della delicata danza polinesia interpretata dalla donne sulla spiaggia e dei misteriosi incanti del tahua che invoca formule rituali sacre: pur non avendo autentico valore legale, è un momento pieno di emozioni impareggiabili che vale la pena sperimentare.

Non dimenticare mai: apri le custodie dei tuoi apparecchi eletrronici per far evaporare l'umidità porta una presa multipla per la corrente, a volte ce n'è una sola in ogni bungalow se visiti le altre isole, dedica 3 o 4 giorni a ciascuna proteggiti dal sole, spesso le nuvole tradiscono l'intensità dei raggi

Viaggio in Polinesia: Isole della Società Le " Isole della Società " più belle e famose l'isola di ... continua » Bora Bora: le spiagge più belle L'estate quest'anno ha fatto ingresso già da un mese ... continua » Le più belle spiagge della Polinesia Composta da una moltitudine di isole (da cui il nome), la ... continua » Le isole più belle e romantiche del mondo Cosa rende un luogo qualunque una meta romantica ideale per le ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Come visitare Raiatea

Raiatea fa parte delle cosiddette "Isole della Società" (Polinesia francese) ed è famosa per il turismo, sia perché è uno dei porti di scalo delle ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.