Come visitare Burano e Torcello

di Nicolò Tricarico tramite: O2O difficoltà: facile

Se stiamo pensando di organizzare una piccola vacanza per staccare dalla vita di tutti i giorni, sicuramente potremo scegliere di visitare una delle moltissime bellezze presenti sul territorio italiano.
Esistono, infatti, mete adatte ad ogni gusto come ad esempio paesaggi mozzafiato, località balneari o montane per chi preferisce la natura, oppure città storiche ricche di monumenti ed opere d'arte per chi invece predilige la cultura e molto altro ancora.
Utilizzando le moltissime guide presenti su internet, redatte da utenti che hanno già visitato le varie destinazioni, potremo scegliere molto facilmente il luogo in cui abbiamo intenzione di passare le nostre prossime vacanze.
Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a visitare correttamente Burano e Torcello.

Assicurati di avere a portata di mano: Voglia di visitare posti nuovi.

1 Il Tour di mezza giornata Per visitare Burano e Torcello, potremo prenotare un tour di mezza giornata. Da Piazza San Marco a Venezia, acquistiamo il biglietto per il tour, il suo costo è di circa 20,00 euro e il prezzo include il viaggio in traghetto e la visita guidata ai musei e alle bellezze delle due isole.
Nel visitare Burano e Torcello il turista resteremo affascinati nell'ammirare le loro bellezze uniche e pittoriche.

2 La Piazza Baldassarre Galoppi e la Chiesa di San Martino Il nucleo dell'isola di Burano è Piazza Baldassarre Galoppi, qui potremo ammirare le sue caratteristiche case colorate che sono piccoli edifici rustici di due piani alti, stretti e simili tra loro. Proseguendo lungo la piazza, noteremo la cinquecentesca Chiesa di San Martino. Alzando lo sguardo osserveremo l'alto campanile inclinato del XVIII secolo. Entrando ammireremo importanti opere: la Chiesa conserva un'opera giovanile di Tiepolo, la "Crocifissione", inoltre scopriremo altre tele del Seicento e del Settecento.

Continua la lettura

3 Il Museo dei merletti Se abbiamo un po' di tempo a nostra disposizione, nella medesima piazza potremo visitare il Museo dei merletti.  Entrando osserveremo gli stupendi capolavori artigianali, realizzati in filo.  Approfondimento Come organizzare una gita a Venezia (clicca qui) Il museo ci farà ripercorrere l'evoluzione dell'arte del merletto a Venezia e dintorni, dal Cinquecento al Novecento.
Nei tipici negozi o tra le bancarelle per strada potremo acquistare i famosi merletti.

4 La Basilica di Santa Maria Assunta e la Chiesa di Santa Fosca Mentre Torcello, anch'essa un'isola, è situata poco più a nord di Burano. A Torcello, si trova una delle basiliche più belle di tutto il nord Italia: la Basilica di Santa Maria Assunta l'edificio più vecchio di tutta l'isola, risalente addirittura al seicento dopo Cristo. All'interno custodisce un bellissimo mosaico a fondo d'oro che raffigura la Madonna col Bambino ed adorna l'abside. Nel giro dell'isola non perdiamoci la Chiesa di Santa Fosca, di origine bizantina ed ha la pianta a croce greca. Esternamente presenta un grazioso portico.

Luna di miele a Venezia: i luoghi più romantici L'amore di una coppia sfocia quasi sempre nel matrimonio e ... continua » Luna di miele a Venezia: i luoghi più romantici L'amore di una coppia sfocia quasi sempre nel matrimonio e ... continua » Cosa visitare gratuitamente a Venezia Venezia mon amour! In questa guida vi suggeriamo che cosa andare ... continua » Cosa visitare in un giorno a Venezia Venezia è una delle città d'arte più visitate al mondo ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

5 motivi per visitare Venezia

Venezia, capoluogo dell'omonima città metropolitana e della regione Veneto, è da sempre considerata una delle mete più ambite dai turisti italiani e stranieri.
La ... continua »

Come visitare Ortigia

Ortigia è un'isola appartenente alla città di Siracusa. Essa rappresenta la parte più antica della città. I greci che si impossessarono di Ortigia in ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.