Come visitare Civitella Val di Chiana

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Civitella Val di Chiana è un comune toscano, situato in provincia di Arezzo. Esso sorge su una zona collinare, nonostante il territorio si suddivide in una zona si bassa montagna e una pianeggiante, dove vi è la parte più popolata di questo paesino di circa diecimila abitanti. In questa guida vediamo come visitare Civitella Val di Chiana.

25

Il paese già popolato in epoca romana, è caratterizzato dalla presenza di due piazza che presentano alcuni delle strutture architettoniche più importanti del paese. Alcuni di questi edifici vennero ricostruiti dopo la seconda guerra mondiale, durante la quale vennero distrutti.
All'interno del paese si può visitare la Chiesa di Santa Maria Assunta. Essa è situata in piazza Lazzari e fu edificata intorno all'XI secolo. Essa è stata più volte ricostruita in quanto nella sua storia si assiste anche ad un periodo di abbandono. All'interno si può ammirare una tavola raffigurante la Crocifissione e i Santi, realizzata per mano di Teofilo Torri.

35

Un altro edificio sacro, degno di visita, è l'Oratorio della Madonna di Mercatale: esso presenta una semplice e piccola costruzione in pietra con tetto a capanna e fu realizzata come segno di ringraziamento alla Vergine dopo che gli abitanti di Civitella sfuggirono alla peste.
Nella vicina frazione del paese, a Badia al Pino, si può visitare la Chiesa di San Bartolomeo. Inizialmente dedicata ai santi Martino e Lorenzo, il suo titolo fu modificato intorno al XVI secolo. Quello che si vede oggi è il risultato di una restaurazione settecentesca. Il primo campanile a vela, fu successivamente sostituito da uno a pietra, che si può vedere ancora oggi.

Continua la lettura
45

A Civitella Val Di Chiana sono presenti dei resti della Rocca del paese che sono oggi le testimonianze della storia del paese. Nel tracciato del borgo vi sono ancora le mura, ancora oggi quasi intatte e che presentano una forma ellittica. Anche il castello versa in stato di rovina a causa delle distruzioni da parta dell'esercito tedesco che devastarono buona parte del paese.

55

Dal punto di vista naturalistico, dalla cima del paese, si può ammirare tutto il panorama e quindi la vallata. È preferibile godere di questo spettacolo nelle ore pomeridiane, soprattutto per godere del tramonto e degli spettacoli unici che solo la natura è in grado di donare.
Dal punto di vista culinario, invece, la cucina tipica del paese è caratterizzata dai crostini neri di milza e quelli di cavolo, i maccheroni al sugo di coniglio (con testa e coradella) e di ocio, la panzanella, la minestra di pane, la minestra di ceci con e senza baccalà. Nella zona è tipica anche la produzione di vino e di olio. Il vino tipico della zona è il vino Bianco Vergine della Valdichiana.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

I migliori zoo safari in Italia

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di zoo safari. Nello specifico, come avrete visto all'interno del titolo stesso della guida, ora andremo a spiegarvi I migliori zoo safari in Italia.Gli zoo safari italiani sono luoghi da visitare...
Consigli di Viaggio

Guida ai borghi antichi dell'Abruzzo

Sei attratto dai borghi antichi? Ti affascinano gli scorci medievali, le torri, le feritoie, i castelli, i palazzi signorili, le chiese affrescate e tutti quegli elementi ormai diventati patrimonio storico culturale che ricordano un passato lontano? Se...
Europa

Come visitare Chieti

Chieti gode di una posizione privilegiata. Dista solo quindici minuti dall'Adriatico e venti dalle cime nevose della Maiella. È un capoluogo di provincia dell'Abruzzo, e si trova a 330 metri sul livello del mare. Ospita l'importante sede dell'Università...
Consigli di Viaggio

Come Arrivare Nel Parco Nazionale D'Abruzzo

Il Parco Nazionale d'Abruzzo rappresenta sicuramente una delle bellezze dell'Italia che vale la pena visitare almeno una volta nella propria vita. Esso in realtà è compreso tra tre regioni ovvero Abruzzo,Lazio e Molise. Pertanto non tutti sanno come...
Italia

Abruzzo: itinerari

Se siamo alla ricerca di posti splendidi per organizzare una gita fuori porta o una vacanza, in Italia avremo solo l'imbarazzo della scelta. Nel nostro paese, infatti, sono presenti un infinità di luoghi magnifici sia per gli appassionati dell'arte,...
Italia

Cortona: città di origine etrusca

Cortona, in provincia di Arezzo, rappresenta un sito etrusco dell'Italia preromana. La sua posizione strategica, su di un'altura della Val di Chiana, le consente di controllare fieramente la zona circostante. Per questo forse ai tempi degli etruschi ricopriva...
Europa

Come e perchè visitare Pienza

La Toscana è una una delle regioni italiane in cui si conservano i maggiori tesori dell'arte e della cultura nazionali: una delle sue cittadine più visitate si chiama Pienza e si trova in provincia di Siena. Il suo centro storico è così tanto affascinante...
Italia

Le 10 strade più suggestive d'Italia

L'Italia è una penisola ricca di bellezze naturali, paesaggi mozzafiato, monumenti pregni di storia e opere d'arte che hanno incantato il mondo. Inutile che vi spieghi, quindi, perché la nostra Italia ogni anno è meta di milioni di turisti. Essi scelgono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.