Come visitare Delft in un giorno

di Maria Liccardo tramite: O2O difficoltà: facile

In Olanda a pochi chilometri dalla capitale c'è la carinissima cittadina di Delft, famosa per le sue ceramiche bianche e blu che caratterizzano fortemente questo luogo. Dista solo un'ora di treno da Amsterdam per cui è molto consigliato inserirla, almeno come escursione, nel nostro itinerario. Delft è a soli 15 minuti da Rotterdam. Ecco come visitare Delft soltanto in un giorno.

1 Per raggiungere la città di Delft, dovremo prima arrivare ad Amsterdam e per farlo potremo utilizzare l'aereo, il mezzo più rapido ed in alcuni casi anche il più economico. L'aeroporto di riferimento è Schiphol che dista venti chilometri da centro di Amsterdam ed è perfettamente servito si dalle compagnie di bandiera che da quelle low cost.

2 Usciti dalla stazione proseguiamo dritto fino a Oude Delft, il lungo canale che attraversa la città con i suoi ponti e i suoi alberi ombrosi che lo costeggiano. Raggiungiamo lo Stedelijk Museum Het Prinsenohof, un museo che ricorda l'uccisione del Principe Guglielmo D'Orange. .

Continua la lettura

3 Attraversando il lungo canale passeremo sull'altra sponda dove si trova la Oude Kerk, la bella chiesa gotica della città e, non molto distante, la Nieuwe Kerk che si affaccia sulla piazza principale della città, con accanto il suo massiccio campanile, al cui interno si trova anche il mausoleo riccamente decorato del Principe Guglielmo D'Orange.  Una visita alla Tomba Reale nella nuova chiesa (Markt 80, Delft) ci mostrerà la tomba di sepoltura di Willem di Orange (1533-1584) che è considerato il padre fondatore dei Paesi Bassi.

4 Al di là di tutto è molto consigliato godersi la cittadina passeggiando per le stradine, attraversando i ponticelli e respirando la magica atmosfera del posto. Lungo le varie viuzze, potremo ammirare le numerose e svariate fabbriche di ceramiche locali e tra queste, in particolare, c'è la De Porceleyne Fles, la prima bottega fondata qui nel Seicento, dove si possono osservare esperti ceramisti a lavoro.

5 L'Aia è una zona nota per il Palazzo della Pace (Carnegieplein 2, L'Aia), sede della Corte Internazionale di Giustizia. Il Palazzo è aperto al pubblico attraverso visite guidate. A Pick up è possibile acquistare qualche souvenir nella zona dello shopping di tendenza "Haagsche Bluf" (Haagsche Bluf, L'Aia). Concludiamo la nostra giornata con una bella cena in uno dei tanti ristoranti della Denneweg o Frederikstraat. Un viaggio in treno di 48 minuti ci riporterà alla stazione centrale di Amsterdam.

Consigli per organizzare un weekend ad Amsterdam Amsterdam, capitale e città più grande dei Paesi Bassi, è una ... continua » Come spostarsi ad Amsterdam All'interno di questa breve guida andremo a concentrarci sul turismo ... continua » Amsterdam: come organizzare una vacanza a Amsterdam Amsterdam è una città bellissima. E la sua bellezza non sta ... continua » Come visitare Amsterdam Fra le città del Nord Europa, Amsterdam è sicuramente una delle ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Guida ai Castelli della Loira

La Loira è una regione della Francia settentrionale, essa prende il nome dell'omonimo fiume che la attraversa. Questo territorio è storicamente famoso soprattutto per ... continua »

Come visitare l'Olanda

L'Olanda è senza dubbio un paese ricco di vivaci colori e di intensi profumi, di fiori e mulini, di tradizioni e folklore. Un paese ... continua »

10 cose da fare ad Amsterdam

Amsterdam, capitale dell'Olanda, nacque nel XIII secolo. All'inizio era un piccolo villaggio di pescatori vicino alle rive del fiume Amstel (da qui il ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.