Come visitare Egna

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Come visitare Egna, che è una bellissima cittadina italiana, appartenente alla bassa Atesina e situata a sud della città di Bolzano, in Trentino Alto Adige? La sua posizione le è stata favorevole sin dai tempi antichi, in campo commerciale, e dunque c'è sempre stata una crescita economica. Dalla sua posizione è dipeso anche il particolare clima di questo territorio, abbastanza diverso da quello del resto d'Italia. In questa guida troverete alcuni consigli per visitare questa città al meglio, immergendosi quanto più possibile nel clima storicamente e culturalmente ricco che essa ha da offrire.

26

Come abbiamo già detto, Egna è famosa per la posizione strategica in cui si trova, e sin dal Medioevo era luogo di importanti scambi commerciali tra nord e sud, cosa che le ha permesso di acquistare non solo notevole importanza a livello culturale, ma anche e soprattutto economico. Proprio questo sviluppò porterà la sua architettura a divenire famosa in tutto il mondo, come ne è esempio stile artistico veneziano che contraddistingue la famosa via dei Portici. Essa è infatti in grado di sfoggiare colori brillanti e vivaci capace di lasciare di stucco chiunque la veda. Si consiglia infatti una visita durante il periodo della famosa "festa dei portici".

36

Al di là dei portici, che vengono comunque considerati uno degli aspetti più tipici e conosciuti della città, credo sia giusto segnalare la chiesa parrocchiale tardo-gotica, dedicata a San Nicolò. Ricostruita nel 1461, offre uno straordinario spettacolo di storia e modernità insieme. In più, ad Egna è presente anche il Palazzo Griesfeld, che risale al periodo settecentesco.

Continua la lettura
46

Egna non è però soltanto un centro di interesse artistico e culturale, come abbiamo già accennato, ma è anche un territorio che presenta incantevoli luoghi poco conosciuti, come il paesino di Laghetti. Si tratta precisamente di un borgo antico, dove è possibile fare delle camminate molto suggestive tra i sentieri caratteristici. Un altro consiglio che posso dare è quello di visitare il Sentiero del Durer, divenuto famoso oltre che per la sua bellezza anche per le numerose e veritiere rappresentazioni che molti artisti veneziani ne realizzarono sulle loro tele.

56

Nel corso del tempo Egna non ha mantenuto soltanto le tradizioni folkloristiche che la caratterizzavano, ma anche quelle culinarie. Ci sono varie leccornie tipiche della zona che la contraddistinguono, ma la più grande specialità di quella città trentina è un famoso vino nero che spesso scegliamo per le nostre tavole, e che non tutti sanno proviene proprio da questa zona. Viene realizzato direttamente nelle vaste distese vinicole che quasi ogni cittadino possiede ed è perciò vivamente sconsigliato visitare questa città privandosi dall'assaggiare questo magnifico vino, ricco di aromi puri ma soprattutto genuini.

66

Questa guida si conclude qui, spero l'abbiate trovata utile. Naturalmente ci sono tante altre ragioni per visitare questa cittadina quasi sconosciuta ai più, ma non aggiungo altro poiché sono dell'idea che vada esplorata e riscoperta di persona, giorno dopo giorno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Via Portici Maggiore a Bressanone

L'Italia è piena di piccoli paesi che vale la pena visitare almeno una volta nella propria vita. La caratteristica principale è che ancora si può respirare l'aria e il sapore dei tipici paesini medievali, arroccati su colline e che conservano ancora...
Consigli di Viaggio

Come visitare Bologna: tour classico

Bologna detta anche la Dotta per via della sua antica e prestigiosa Università e la Grassa invece per via della sua cucina ricca e gustosa. Ma Bologna è anche una città carica d'arte e di storia, dove è possibile ammirare monumenti, chiese e palazzi...
Europa

Come visitare Belluno

Belluno rappresenta una città che merita di essere vissuta e visitata pienamente, forte dell'antico centro storico, della corona di montagne, del fiume Piave che l'attraversa, dei molti palazzi, dei tanti monumenti e delle fontane, per non parlare del...
Consigli di Viaggio

Come visitare Bologna in un giorno

Bologna è la città capoluogo dell' Emilia Romagna, situata nella pianura padana in prossimità dei colli appenninici. Si tratta di un' antica città che, agli inizi della sua storia, fu abitata dagli etruschi. Già nel medioevo fu uno dei centri...
Europa

Come E Cosa Visitare A Vipiteno

Vipiteno è una città che si trova sulle Alpi che fanno parte della regione del Trentino Alto Adige. Questa regione gode di un paesaggio meraviglioso, da tenere assolutamente in considerazione tra probabili mete di vacanza. In particolare la città del...
Consigli di Viaggio

I migliori locali notturni di Bolzano

Bolzano, città cosmopolita, capoluogo altoatesino dal volto Nord europeo e mediterraneo. Trovandosi ai confini con l'Austria ed essendone stata una provincia, è il connubio perfetto tra la cultura italiana e quella tedesca. Una volta era città di mecenati...
Europa

Come visitare Monza

Monza è una città sempre piena di vita, ma al contempo stesso anche tranquilla, senza esagerare troppo nel proprio essere. Si tratta di un luogo molto ricco sia riguardo le iniziative, sia per quanto riguarda la storia. Con questa breve guida, vi descriverò...
Europa

Come e perché visitare Corinto

La Grecia è sicuramente uno dei posti dell'Europa più ricchi di storia e di cultura. Il paese, infatti, è caratterizzato da numerosi monumenti e città che vale la pena di vedere almeno una volta nella vita. Uno dei luoghi da visitare è senza dubbio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.