Come visitare Giarratana

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Giarratana è situata in Sicilia, è un comune di 3.411 abitanti della provincia di Ragusa, ed è il più piccolo comune della provincia. Ha un clima mitigato dalla presenza di un anello di colline attorno. Posto sulle pendici del Monte Lauro, dista una ventina di chilometri da Ragusa. Gli abitanti si chiamano giarratenesi. Attraverso questa guida potete conoscere come visitare questo posto favoloso.

26

Occorrente

  • Automobile
36

Il nome precedente al terremoto del 1693 era Cerretanum Jarratanae. L'antico centro abitato oggi chiamato Terravecchia era più a Nord, in prossimità del Monte Lauro. In seguito al terremoto del 1693, la nuova Giarratana venne ricostruita più a sud. Il 26 agosto 1693 nacque ufficialmente la nuova Giarratana.

46

Le famiglie benestanti di Giarratana furono: Barone (di nobili origini), Dell'agli, Calafato e Cannizzo. Quasi totalmente agricola, con produzione di frumento, olio, legumi, mandorle e soprattutto, molto importante, la produzione di cipolle bianche a cui è dedicata una festa. Infatti nel periodo estivo viene organizzata la sagra della cipolla bianca, unica del suo genere di forma molto schiacciata e dolce; essa viene cucinata e servita nelle vie del paese sia cruda che cotta insieme al formaggio e il vino. Tipico il torrone bianco, che si produce anche nelle varietà ricoperte di cioccolata bianca e scura.
Nel periodo Natalizio nel paese di Giarattana, i suoi cittadini diventano attori per la manifestazione del presepe vivente, ricreando nelle vie del paese il periodo della fine dell'ottocento e inizio del novecento, utillizando le cannelle e gli costumi dell'epoca, e i mestieri di quel periodo tipicamente rurale e artigianale. Un bellissimo spettacolo da vedere, soprattutto nella notte di Natale dove viene organizzata una fiaccolata umana fino al monte del paese.

Continua la lettura
56

A Giarratana oltre a visitare il centro storico del paese possiamo amirare la Chiesa di San Bartolomeo costruita nel XVIII secolo ed è situata sul corso XIX Settembre, all'interno possiamo osservare gli antichi e numerosi affreschi coevi, ed è il patrono del paese, la chiesa madre dedicata all'Annunziata e a San Giuseppe, costruitta nel XVIII secolo, presenta una facciata Tardorinascimentale e all'interno si trovanno opere di artisti locali, la Basilica di Sant'Antonio costruita nel XVIII secolo in stile Barocco, all'interno è decorata da preziosi stucchi dorati, i ruderi del Castello dei Settimo del 1703, la Villa romana presso la contrada "orto mosaico", Il parco di Calaforno, il Palazzo Barone, il sito archeologico di "Terravecchia", la chiesetta bizantina ed il castello in contrada monterotondo,.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per visitare questi bellissimi posti vi consiglio, se è possibile usare l'auto per spostarvi senza problemi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Chiaramonte Gulfi

A 15 km da Ragusa, su una collina, sorge Chiaramonte Gulfi nota sia come città dell'olio sia come città dei musei in quanto dotata sia del primo che dei secondi. Gemellata con la cittadina francese Clermont de l'Oise, Chiaramonte, storica e tranquilla...
Italia

Come organizzare un weekend a Ragusa Ibla

Per chi non lo sapesse, Ragusa Ibla è l’antica città di Ragusa. Ossia il nucleo dal quale ebbe sviluppo questo capoluogo di provincia siciliano. Tanto importante da meritarsi il titolo di "Patrimonio dell’Umanità". Infatti, a tutt'oggi, Ragusa...
Europa

Come visitare San Nicandro Garganico

L'estate è arrivata, e con essa anche il tempo delle vacanze! Molti si chiedono dove trascorrere nel modo migliore questo periodo, spesso non trovando una soluzione adeguata. Oltretutto i viaggi all'estero sono molto dispendiosi, conviene dunque restare...
Europa

Come visitare Scicli, Donnalucata e dintorni

Nella semplicissima e pratica guida che segue, vi spiegheremo come visitare Scicli, Donnalucata e dintorni. Tutti posti sicuramente unici e meravigliosi per vivere una favolosa ed indimenticabile vacanza estiva, o per una luna di miele rilassante in...
Europa

Come visitare Acate

Siete alla ricerca di un luogo carino ed al caldo? Caraibi? No, perché andare così lontano quando l'Italia ha mille posti da offrirci. Uno di questi è proprio Acate. Acate è una piccola cittadina siciliana che conta circa 11.000 abitanti. È il comune...
Europa

Come visitare Noto

In questa semplice ed esauriente guida andremo a descrivere come si può visitare una delle splendide città che offre la bella terra della Sicilia. In modo particolare ci soffermeremo sulla descrizione di Noto, che si tratta di una bellissima località...
Europa

Come visitare Valverde

Valverde è un piccolo comune sulle pendici sud est dell'Etna. Sorge a 305 mt s. L. M. E i primi insediamenti risalgono al tardo medioevo ad opera degli abitanti acesi che dalle coste si ritirarono nelle colline per trovare rifugio dai continui attacchi...
Europa

Come visitare Campobello di Licata

Il viaggio è una delle esperienze più belle che si possano compiere, poiché solo visitando posti sempre differenti si possono conoscere tutte le varie bellezze e diversità presenti nel Modo come ad esempio monumenti, architetture, culture diverse,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.