Come visitare i luoghi attorno alla fascia costiera triestina

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Nella fascia costiera triestina e sulle colline attorno alla città di Trieste e del Carso si possono trovare luoghi di rara e straordinaria bellezza: ricchi di storia, cultura e natura nei quali predomina ancora l'amore per i ritmi "antichi" e per la cura della terra che fornisce eccellenti prodotti tipici.
Vediamo, nella guida che segue, qualche indicazione utile su come visitare i luoghi attorno alla fascia costiera triestina.

26

Occorrente

  • Automobile
  • Macchina fotografica
36

Iniziamo il nostro "viaggio" da Muggia, antica città marittima nella quale potrete ammirare lo stupendo duomo, con la sua bella facciata gotica, edificato nella prima metà del Quattrocento. All'interno, oltre ad un tesoro di pregevole bellezza (ostensori e calici creati tra il XV e il XIV secolo), potrete osservare una pala risalente alla scuola veneta secentesca raffigurante il battesimo di Cristo ed una rivisitazione della Vergine del XVI secolo. A Muggia, poi, non perdete una visita alla quattrocentesca Basilica di Santa Maria che rappresenta l'unico esempio di architettura francescana risalente a tale epoca sito nel territorio triestino.

46

Spostandovi in direzione di San Dorlingo vi incamminerete all'interno della splendida Val Rosandra dove vi sarà possibile ammirare, oltre al trecentesco edificio della chiesetta di Santa Maria in Siaris anche i resti di un acquedotto romano. In questa zona concedetevi un'escursione nella Riserva naturale della Val Rosandra che rappresenta una delle più interessanti zone, dal punto di vista geologico, dell'Intero Carso triestino. Il suo corso d'acqua, dopo aver superato l'abitato di Bottazzo, dà origine ad una cascata alta oltre 20 metri, vero spettacolo per gli occhi.
La zona, inoltre, ospita specie vegetali uniche ed una gran concentrazione di caprioli, lepri, scoiattoli, picchi ec...

Continua la lettura
56

Sulla parte ovest del golfo di Trieste, visiterete Duino, un bianco promontorio roccioso, dove troverete resti del vecchio castello dell' XI secolo, distrutto dai Turchi nel XV sec.
Proseguite la vostra visita al castello nuovo, tuttora abitato risaltente al XIV secolo. La costruzione è edificata in parte su mura romane come è testimoniato dalla torre quadrata che si suppone risalga al periodo di Diocleziano. Vi soggiornarono ospiti di grande fama fra i quali: Torquato Tasso, Dante Alighieri e il poeta austriaco Rainer Maria Rilke.
Da ultimo non perdetevi la chiesa più antica del comune di Duino: San Giovanni in Tuba, situata in prossimità delle sorgenti del fiume Timavo e ricca, al suo interno, di mosaici a pavimento.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Preferite, per la visita, i mesi intermedi: primavera ed autunno!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Costiera amalfitana: itinerari

L'Italia è uno dei paesi più belli che ci siano, sia dal punto di vista storico che paesaggistico. Vanta località che non hanno nulla da invidiare con gli altri Paesi. Tuttavia, uno dei posti più suggestivi e incantevoli è senza dubbio la Costiera...
Italia

Come organizzare la luna di miele in costiera amalfitana

Uno degli eventi che una neo coppia di sposini deve organizzare con la massima cura e alla perfezione è la luna di miele. Oltre a rappresentare un momento unico da condividere dopo il fatidico "Sì" pronunciato sull'altare, la luna di miele è il primo...
Consigli di Viaggio

I migliori campeggi della Costiera Amalfitana

Quanti di voi amano il camepeggio? Fare camping è sicuramente un tipo di vancanza e di viaggio diverso da quelli tradizionali. Bisogna avere molto spirito di adattamento e bisogna essere capaci di riunciare a delle comodità che nella vita di tutti i...
Consigli di Viaggio

Come e cosa visitare in costiera amalfitana

Amalfi, ricca di storia e cultura identifica col suo nome l'intera costa, che viene anche chiamata Costa di Amalfi. Gli altri comuni sono: Vietri sul Mare, famosa per le sue pregiate ceramiche caratteristiche, Cetara, piccolo borgo di pescatori che conserva...
Italia

I migliori bed & breakfast in Costiera Amalfitana

La Costiera Amalfitana, o "Divina Costiera", che prende il nome dalla città Amalfi, è un tratto della costa campana lungo quasi trentasette chilometri che si affaccia sul golfo di Salerno. Essa è famosa per il magnifico paesaggio ed è uno dei possedimenti...
Italia

Stabilimenti balneari: i più famosi della Costiera Amalfitana

La costiera amalfitana è stata dichiarata patrimonio dell'Unesco, ed in effetti non è difficile capire il perché. Quella amalfitana è un tratto di costa famosa, non solo in Italia bensì in tutto il mondo, per la sua bellezza naturalistica. In questo...
Europa

Come e cosa visitare nella costiera amalfitana

La costiera amalfitana è sicuramente una delle mete turistiche più gettonate dai turisti di tutto il mondo. In questa zona, infatti, è possibile diversi borghi marinari (Amalfi, Positano, Maiori, Minori, Atrani, etc.) e bellissime spiaggette raggiungibili...
Italia

Come muoversi in costiera amalfitana

La Costiera Amalfitana rappresenta una delle mete turistiche più ambite ed apprezzate non solo a livello nazionale, ma mondiale. Merito della sua bellezza mozzafiato, di un panorama unico nel suo genere che si snoda lungo i 50 km della statale 163 che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.