Come visitare il castello di Vaux Le Vicomte

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il castello di Vaux-le-Vicomte con il suo giardino è uno dei palazzi più belli e sontuosi della Francia. Questa meraviglia è stata realizzata da grandi artisti scelti da Fouquet, ministro delle finanze. L'architetto Louis La Vau, il pittore decoratore Le Bruned, il paesaggista Le Notre, unirono i loro talenti per realizzare un capolavoro architettonico. Questo edificio ispirò successivamente la realizzazione della reggia di Versailles. Il tutorial dà delle indicazioni su come è possibile visitare il Castello di Vaux-le-Vicomte.

25

Occorrente

  • Mappa del comune di Maincy
35

Sono da ammirare l'immensa profusione di stucchi, le statue, i busti, le ninfe, le sfingi, i fregi, i rivestimenti e gli affreschi. Nelle sale interne del castello si nota la sconfinata ricchezza di Fouquet; nel corpo centrale la raffinatezza della sala ovale, cioè il Grande Salone. In esso si possono ammirare le 16 cariatidi; esse simboleggiano i mesi e le stagioni. È importante visitare anche l'appartamento riservato a Luigi XIV e la biblioteca. Il castello, che si trova nel comune di Maincy, rivela ai visitatori un complesso eccezionale che ospita arredi, opere d'arte ed arazzi selezionati dal famoso decoratore dell'epoca Charles Le Brun. Il grande salone, la camera del re, il salone delle Muse e la sala da pranzo sono le stanze più belle che si possono ammirare.

45

La visita al castello dà la possibilità di vedere le cantine e le cucine in cui lavorò il famoso cuoco Vatel. Un luogo ideale per piacevoli passeggiate è il giardino alla francese disegnato da Le Notre. Esso si estende davanti ai fossati del castello ed offre una stupenda serie di scene e prospettive, che alternano parterre ornati, specchi d'acqua, grotte, cascatelle ed eleganti statue. Un vero capolavoro dell'architetto Le Notre che diede corpo alla sua idea di giardino francese: simmetria, grandi terrazze, statue, grotte, canali e laghetti artificiali. Prima di lasciare la tenuta è opportuno fare il giro delle dependance per visitare il museo delle carrozze che dispone di una ricca collezione del XVIII e del XIX secolo.

Continua la lettura
55

Il sabato sera, da maggio ad ottobre, si può fare una visita a lume di candela. In questo modo si possono ammirare il castello ed i giardini che sono illuminati da una miriade di luci. Per raggiungere il castello di Vaux-le-Vicomte, situato nella regione francese dell'Ile de France e che dista 55 chilometri da Parigi, bisogna lasciare la capitale dalla Porta di Bercy verso est. Successivamente si deve prendere l'autostrada A4 per Reims; poi, all'incrocio con la A86 bisogna girare a destra e continuare fino allo svincolo con la N6. A questo punto si raggiunge la N104, si imbocca la A5 in direzione di Troyes per uscire a Vaux le Vicomte.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare La Cattedrale Di Notre-dame A Parigi

La cattedrale di Notre Dame è uno degli edifici più emblematici di Parigi e, rappresenta uno dei monumenti più celebri e visitati nel mondo da turisti e pellegrini. Fortemente voluta dall'arcivescovo Maurice de Sully, vanta più di 800 anni di storia....
America del Nord e Centrale

Come visitare l'Île Notre-dame a Montréal

L' île Notre-Dame è un'isola artificiale ubicata in Canada, più precisamente a Montréal sul fiume San Lorenzo. Si estende tra l'Isola di Sant'Elena, ad est, ed i canali San Lawrence Seaway, ad ovest. L'isola appartiene all'Arcipelago Hochelaga ed...
Italia

Come visitare il Museo delle Cere a Roma

Una delle città più interessanti da visitare è Roma. Essa offre un viaggio culturale magnifico, all'interno della stessa. Tanto che, si possono visitare ogni giorno, rispettando gli orari previsti, chiese, monumenti e musei vari. Nel centro di Roma,...
Consigli di Viaggio

Come raggiungere Reims da Parigi

Reims è una città della Francia settentrionale, molto bella ed accogliente, famosa per il suo patrimonio storico ed architettonico. Infatti fra le strade di questa meravigliosa città, furono incoronati ben 25 sovrani. Dal punto di vista architettonico,...
Europa

Come e perchè visitare il Palais Garnier

Se il vostro prossimo viaggio sarà a Parigi, oltre naturalmente a visitare la Torre Eiffel, il monumento più famoso di Parigi, la Cattedrale di Notre-Dame, il Museo del Louvre non dimenticate di andare a visitare il palazzo dell'Opera Garnier, situato...
Europa

Parigi in 10 giorni

È la capitale dell'amore, della cultura, della moda. Stiamo parlando di Parigi, la Ville Lumière. Raggiungerla è molto semplice, in aereo, in treno o in auto, ed è altrettanto semplice muoversi al suo interno grazie alla fitta ma agevole rete metropolitana.È...
Italia

10 cose da vedere a Mantova

Mantova è stata dichiarata, nel 2008, patrimonio culturale dell'umanità Unesco in quanto eccezionale testimonianza di realizzazioni artistiche, urbane ed architettoniche rinascimentali. Sono molti i palazzi, le chiese, i musei, i luoghi di interessa...
Europa

Cosa vedere a Strasburgo

Strasburgo è una delle più belle città della Francia orientale. Situata nella regione Alsazia sul fiume Inn, è un vero e proprio gioiello di arte, architettura, storia e cultura. Sebbene siano necessari pochi giorni per visitarla, merita certamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.