Come visitare Il Duomo Di Colonia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Quando si giunge a Colonia, città della Germania, non si può non notare l'imponenza di questo Duomo! È un vero capolavoro! All'esterno si possono ammirare le varie guglie gemelle che sono alte centocinquantasei metri all'incirca. All'interno si possono ammirare, invece, le alte volte in stile gotico, una statua della Vergine, centoquattro stalli del coro, in legno riccamente intarsiato, che risalgono al 1320, alcune vetrate del XIV secolo, un tappeto realizzato intorno al 1640. Nel reliquario realizzato nel 1230, sono conservate le spoglie dei Tre Re magi. Dal 1996 è entrato a far parte del patrimonio dell'UNESCO. Il Duomo domina il profilo cittadino e sembra uno spuntone roccioso naturale. I lavori di questo straordinario edificio iniziarono nel Duecento, ma ci vollero secoli per completarlo a causa di continue sospensioni dei lavori: esso fu terminato nel 1880 e divenne anche il simbolo della Germania unita. La Cattedrale si presenta spiccatamente gotica ed è bellissima sia all'esterno con i suoi pinnacoli, le guglie, gli archi rampanti e il portale di bronzo che all'interno con i numerosi tesori custoditi. Quando visiterai l'edificio resterai affascinato e sbalordito dalle sue proporzioni colossali! Osserva le vetrate dai colori accesi e ammira la più importante scultura medievale sopravvissuta: la Croce del Gerone, scolpita in legno di quercia nel X secolo, di grande bellezza e fattura. In questa utile guida, vi darò delle informazioni utili per poter visitare questo splendido Duomo.

26

Occorrente

  • amore per l'arte e la cultura
  • Soldi
36

Numerosi sono i tesori qui custoditi: il più bello ed interessante è La Cassa dei Re Magi, situata dietro l'Altare Maggiore, costruita per ospitare le reliquie dei Re Magi.
Per raggiungere il Duomo da Neumarkt devi girare a Schildergasse poi imboccare la Hohestrasse e, proseguendo dritto, appena dopo l'Ufficio Informazioni, troverai l'edificio.

46

La cattedrale apre alle sei del mattino e a quell'ora non si trova molta gente; c'è comunque il sagrestano, che prepara la prima messa del giorno; d'estate invece, resta aperta fino alle 21,30. Essa si può visitare senza alcun problema, tranne quando si svolgono le funzioni religiose.

Continua la lettura
56

È possibile anche salire sulle due torri, per godere di una splendida vista della città. Per potere visitare la Camera del tesoro, dove è custodita la reliquia dei Re magi, si devono pagare tre euro. Il duomo chiude alle sette del pomeriggio e di notte vi sono delle guardie che hanno il compito di sorvegliarlo.

Ecco un link che potrebbe fornire ulteriori informazioni utili sull'argomento ------》http://www.viaggio-in-germania.de/duomo-colonia.html (Il Duomo di Colonia).

Ecco un altro link da leggere a titolo informativo ------》http://www.turistadimestiere.com/2014/02/cattedrale-di-colonia-la-chiesa-dei-record.html (CATTEDRALE DI COLONIA: LA CHIESA DEI RECORD).

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare la Germania in una settimana

L'Europa è una meta turistica molto ricca di storia e di attrattive. Tra i vari Stati europei, la Germania spicca come nazione in grado di soddisfare le aspettative dei turisti più esigenti. Oltre a presentare città cosmopolite e moderne, infatti,...
Europa

Come e perchè visitare il Duomo di Milano

La città di Milano ospita un tesoro davvero inestimabile per quanto riguarda l'architettura gotica del Nord Italia. Il Duomo è indubbiamente il monumento più bello e affascinante che possiamo ammirare nella città lombarda dei Navigli.Questa chiesa,...
Consigli di Viaggio

Come visitare il Duomo di Firenze

Per gli appassionati dei viaggi nel centro Italia la Toscana è sicuramente una regione bellissima e affascinante da visitare. Firenze, il capoluogo della Toscana, è una città molto conosciuta ed amata sia in Italia e sia all'estero grazie ai suoi capolavori...
Italia

Guida alle Chiese di Torino

Guida alle Chiese di Torino. Vedremo in questa sede di indicare ai turisti, ma anche ai residenti, quali sono le Chiese di Torino che davvero non si può fare a meno di conoscere.La città di Torino, un tempo Augusta Taurinorum, accoglie alcune delle...
America del Nord e Centrale

Augusta: cosa visitare

Augusta è un comune da visitare in provincia di Siracusa che si affaccia direttamente sul Mar Ionio. Il suo centro storico è situato su un'isola ricavata dall'istmo nel sedicesimo secolo e collegata alla terraferma tramite due ponti, uno di epoca recente...
Italia

Guida al Duomo di Torino

Torino è una bellissima città italiana situata nella regione Piemonte di cui ne è capoluogo. In questa città sono moltissime le bellezza che vale la pena visitare fra monumenti, parchi pubblici, opere d'arte, insomma una città che vale assolutamente...
Europa

Come e perché visitare il Duomo di Siena

Se avete in programma un viaggio in Toscana, ecco come  e perché visitare il Duomo di Siena. La cattedrale metropolitana di Santa Maria Assunta, meglio conosciuta come il Duomo di Siena, è un gioiello di architettura in stile romano-gotico italiano,...
Italia

Cosa vedere a Salerno

Salerno è una tra le città della Campania più importanti e suggestive. Situata tra la costiera amalfitana, la piana del Sele e il Cilento, Salerno incanta da secoli i suoi visitatori. Storicamente nasce come centro osco-etrusco, per poi diventare sannita...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.