Come visitare Il Duomo Di Napoli

di G. D. tramite: O2O difficoltà: facile

Molto spesso quando prendiamo in considerazione l'idea per fare una bella vacanza, potremmo, piuttosto che una città e nazione straniera, propendere per la visita di una città del nostro bel paese. Fortunatamente l'Italia è ricchissima di storia e monumenti, da nord a sud. Quella sulla quale focalizzeremo la nostra attenzione maggiormente in questa guida, è una città del Sud Italia, una della delle più belle e grandi della nostra nazione, ovvero Napoli. Lo scopo principale di questa chiarissima guida è quello di vedere come poter visitare il duomo di Napoli in maniera semplice, basta seguire gli efficaci passaggi di questa guida.

1 Il Duomo è caratterizzato da una pianta a tre navate lungo le quali si aprono interessantissime cappelle, che aspettano solo di essere visitate. Appena entrate vi troverete dinnanzi ad uno spazio immenso e vi sembrerà di non sapere da dove cominciare la visita! Per prima cosa potete iniziare incamminandovi lungo la navata destra dove, quasi a metà strada, troverete la più grande cappella della Chiesa, nonché quella più ricca di tesori preziosi: la Cappella del Tesoro di San Gennaro.

2 Dopo aver fatto il pieno di splendore e ricchezza, uscita dalla suddetta cappella e proseguite lungo la navata fino ad arrivare in fondo dove, proprio sotto l'altare, c'è la rinascimentale e marmorea cripta di San Gennaro: in essa sono conservate le famosissime ossa di San Gennaro, il patrono della città, adorato da migliaia e migliaia di fedeli ogni settimana e che occupa un posto speciale nel cuore di tutti i napoletani e non solo.

Continua la lettura

3 Quindi, dopo aver averla visitata, ridiscendete verso l'uscita percorrendo la navata sinistra.  Qui potrete ammirare tante altre particolari cappelle e al centro vi troverete davanti la Cappella di Santa Restituta, che corrisponde ad una parte dell'antica basilica paleocristiana, ristrutturata in età angioina e restaurata negli anni settanta.  Approfondimento Come e perché visitare la Chiesa di San Giovanni a Carbonara di Napoli (clicca qui) All'interno conserva ancora tracce dell'antica struttura e da qui si può accedere al Battistero di San Giovanni in Fonte, probabilmente il più antico dell'occidente cristiano (quattordicesimo, quindicesimo secolo) e agli scavi dell'antica chiesa.  In alcuni giorni c'è la possibilità di fare anche delle visite guidate all'interno del Duomo, che noi vi consigliamo vivamente.  Non mi resta a questo punto che augurarvi sinceramente buon viaggio e soprattutto buona vacanza a voi e ai vostri compagni di avventure, qualora ovviamente ne aveste.

Napoli e dintorni: cosa visitare Stai cercando un posto da visitare ma non vuoi allontanarti troppo ... continua » Come visitare napoli in un giorno Per visitare la caratteristica e famosissima "Città del Sole", con i ... continua » Come raggiungere le catacombe di S.Gennaro a Napoli Uno dei monumenti più importanti della cristianità partenopea è il complesso ... continua » Come visitare Napoli in 3 giorni Napoli è sicuramente una delle città più caratteristiche e belle d ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Le 10 cose da fare a Napoli

"Vedi Napoli e poi muori" recita un famoso proverbio. Ebbene, anche a distanza di anni queste parole non potrebbero rivelarsi più attuali. Che siate turisti ... continua »

Guida al Duomo di Torino

Torino è una bellissima città italiana situata nella regione Piemonte di cui ne è capoluogo. In questa città sono moltissime le bellezza che vale la ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.