Come visitare Il Musée Marmottan Monet A Parigi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il museo Marmottan Monet sorge nel residenziale XVI arrondissement della bellissima città di Parigi e ospita una splendida collezione di dipinti di Monet. I paesaggi ritratti nelle opere del grande artista impressionista offrono una piacevole evasione dagli scenari metropolitani. In questa guida vedremo come fare per riuscire a visitare il Musée Marmottan Monet a Parigi.

25

Per prima cosa per visitare il museo, dovremo raggiungere la città di Parigi e per farlo potremo utilizzare una aereo, il mezzo più veloce ed in alcuni casi anche il più economico di viaggiare. In questo caso gli aeroporti di riferimento sono l'aeroporto Roissy Charless de Gaulle, situato a soli 25 chilometri dal centro della città e l'aeroporto Orly situato a soli 8 chilometri dal centro della capitale francese. Entrambi gli aeroporti, sono perfettamente serviti sia dalle compagnie aeree di bandiera che da quelle low cost. Una volta atterrati potremo raggiungere Parigi utilizzando o un apposito autobus, oppure un taxi, entrambi situati all'esterno dell'aeroporto. Il Musée Marmottan Monet si trova in 2 Rue Louis-Boilly, facilmente raggiungibile utilizzando la metro, oppure l'autobus.

35

Questa perla della cultura parigina, spesso dimenticata, espone un'eclettica collezione di quadri e mobili del Rinascimento e del Primo impero, accumulata a partire da una donazione dello storico dell'arte Paul Marmottan, nel 1932. La sua elegante residenza del XIX secolo, arredata con arazzi e sculture rinascimentali e pezzi d'arredamento napoleonici, fu in seguito arricchita dalla preziosa collezione Wildenstein (313 pagine di manoscritti illustrati dei secoli XIII-XVI) e dall'eccezionale donazione di opere di Claude Monet da parte del figlio Michel.

Continua la lettura
45

Altri generosi lasciti comprendono lavori di artisti coevi: Paul Gauguin, Pierre-Auguste Renoir, Camille Pissarro, Alfred Sisley, Berthe Morisot e Gustave Caillebotte. Ma i veri capolavori della collezione restano le tele dipinte da Monet a Giverny nei suoi ultimi anni, che ritraggono iris, glicini e ninfee.

55

Nel 1985 nove importanti dipinti furono trafugati dal Marmottan; l'evento provocò grande imbarazzo, anche perché Impression, soleil levant di Monet, il famosissimo quadro che diede il nome al movimento impressionista, faceva parte della refurtiva. Fortunatamente, cinque anni più tardi i dipinti sottratti vennero ritrovati in Corsica e riportati nel museo. Quindi seguendo le poche e semplici indicazioni riportate all'interno di questa guida, sapremo finalmente come fare per riuscire a raggiungere e visitare la bellissima città di Parigi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Parigi in 10 giorni

È la capitale dell'amore, della cultura, della moda. Stiamo parlando di Parigi, la Ville Lumière. Raggiungerla è molto semplice, in aereo, in treno o in auto, ed è altrettanto semplice muoversi al suo interno grazie alla fitta ma agevole rete metropolitana.È...
Consigli di Viaggio

Come e perchè visitare Giverny da Parigi

La Francia è un paese bellissimo, caratterizzato sia dalla monumentalità di opere dai nomi altisonanti, sia da posticini tranquilli semisconosciuti ma altrettanto incantevoli. Tra questi ultimi vi è Giverny, situato in Normandia a nord-ovest di Parigi,...
Consigli di Viaggio

Come e perchè visitare il Petit Palais a Parigi

Se sei in gita a Parigi, già sai di avere soltanto l'imbarazzo della scelta per visitare musei e luoghi della cultura che pervade la capitale della Francia. Tra i musei di importanza fondamentale, ricorda di andare a visitare Le Petit Palais di Parigi:...
Europa

Come visitare il Musèe National du Moyen Age a Parigi

Una visita a Parigi è prima di ogni cosa una lezione di storia e di cultura. Nelle strade parigine si respira la brezza sia del Medioevo che di quella del Rinascimento italiano. Si possono ammirare i numerosi monumenti assaporando i diversi stili tra...
Europa

Come visitare Nizza in 3 giorni

Nizza è una delle più importanti città della Francia, famosa soprattutto come meta turistica. A cosa deve la sua fama Nizza? Sicuramente alle zone balneari, eleganti e raffinate, con i caratteristici sassolini bianchi. Quindi ai grandi viali alberati,...
Consigli di Viaggio

Come visitare il musée knok-on a Parigi

Parigi è tra le città d'Europa più belle che ci sono, essa è nota per le sue tante bellezze, basta infatti citare gli Champs Elysees oppure la Torre Eiffel, ma a questi va poi aggiunto il museo del Louvre. Ovviamente oltre i posti citati di caratteristico...
Europa

Come visitare il Musée Carnavalet a Parigi

Parigi è una delle mete più ambite per le vacanze in Europa. Tra tutte le grandi capitali infatti, la ville lumiere è forse la preferita delle coppie di innamorati, ma non solo. I grandi boulevard e la Torre Eiffel attirano milioni di turisti da tutto...
Europa

Come visitare Honfleur e Pays d'Auge

Honfleur e Pays D'Auge sono due località situate nella regione della Normandia, in Francia. Honfleur è una bella località portuale che si trova proprio sulla foce della Senna, mentre Pays d'Auge è luogo tutto naturale dallo splendore eccelso, colmo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.