Come visitare il Museo di Ellis Island A New York

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Ellis Island ad inizio '900 era l'incubo e il sogno di moltissimi immigrati che arrivavano a New York da ogni parte dle mondo per cercare di ricominciare una nuova vita lontano dalle sofferenze e privazioni della terra natia. Ellis Island è una piccola isola situata nel porto di New York, a circa 1 miglio a sud-ovest di Manhattan. Il museo di Ellis Island mostra come i nuovi immigrati, radunati in queste sale, venissero 'pesati, misurati e approvati' prima di essere imbarcati per Manhattan e che quindi venisse concesso loro di spostarsi liberamente per il paese. In questa guida si potrà scoprire come visitare il Museo di Ellis Island A New York.

25

Ad Ellis Island attraccavano le navi che scaricavano la gente più povera che giungeva negli Stati Uniti, dopo viaggi sfiancanti sui ponti delle navi, questo perché la prima classe includeva il permesso di essere trasferiti direttamente a Manhattan, ma i costi erano assolutamente proibitivi per chi sfuggiva alla sua condizione di povertà. Annie Moore, di 15 anni, fu la prima immigrata a sbarcare nel 1892, seguita da 16 milioni di persone nei 40 anni successivi. Tra questi 'nuovi americani' il compositore Irving Berlin e il regista Frank Capra. Metà della popolazione degli Stati Uniti può risalire alle proprie radici sino a trovare un immigrato sbarcato ad Ellis Island.

35

Ellis Island era un'isola di lacrime e di speranze. L'esposizione nell'edificio principale da l'idea delle paure e delle umiliazioni sofferte dai nuovi venuti che venivano sottoposti a visite mediche per accertarne la salute sia fisica sia mentale. Non appena arrivati, si deve prendere il biglietto gratuito per il cortometraggio Island of Hope/Island of Tears. Successivamente si potrà essere guidati lungo lo stesso percorso che facevano gli immigrati al loro arrivo: dalla Baggage Room, dove lasciavano i loro averi, fino alla Registry Room, al momento spoglia di mobilio.

Continua la lettura
45

L'itinerario della visita prevede anche le camere d'ispezione, dove si accertavano la posizione politica e lo stato psicofisico degli stranieri giunti con le navi. Nell'Oral History, gli immigrati raccontano l'esperienza vissuta, che diventa toccante quando si ricollega agli oggetti dell'esposizione 'Treasures from Home'. È una visita molto impegnativa emotivamente e fisicamente, che dura un paio d'ore, ma che rappresenta una pagina della storia americana, quindi è consigliato indossare scarpe comode e portarsi il pranzo al sacco. .

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tutti i giorni 9,30-17. Chiuso il 25 dic

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

America del Nord e Centrale

come visitare il new jersey

Vi è sempre piaciuto fare un viaggio che sia indimenticabile e meraviglioso? Allora vi consigliamo di andare a visitare il New Jersey, negli Stati Uniti. Esso, per chi non lo sa, è uno stato del Mid-Atlantic, posizionato vicino alla Pennsylvania, ed...
America del Nord e Centrale

Come visitare la statua della libertà di New York

Uno dei cinque distretti che formano la città di New York, sicuramente quello turisticamente più rilevante, conosciuta con il nome di Liberty Island. Collegata a Manhattan da un battello che permette ai turisti di visitare, oltre all'isola della Statua...
America del Nord e Centrale

Le spiagge più belle di New York

In questo articolo vorrei parlarvi delle spiagge più belle di New York.Per gli appassionati dei viaggi all'estero New York rappresenta una meta molto amata ed apprezzata da tutti.New York si trova sulla costa orientale degli Stati Uniti, e si affaccia...
America del Nord e Centrale

10 posti da non perdere a New York

Lo Stato di New York è tra i più grandi e ricchi del mondo. Non è solo il simbolo degli Stati Uniti, ma è un centro finanziario mondiale. Descrivere New York è impossibile, data la sua grandezza e tutte le possibilità che offre. È sicuramente molto...
America del Nord e Centrale

Come e dove alloggiare a New York

New York è la città più famosa e più popolosa degli Stati Uniti. Quando la si cita, non si può che iniziare ad immaginare le mille luci che di notte la rendono così affascinante, ai taxi gialli impazziti, allo shopping sfrenato. New York è non...
America del Nord e Centrale

Come divertirsi a New York

New York è una metropoli in continuo fermento, la città del divertimento per eccellenza. Locali, discoteche, eventi, feste, manifestazioni culturali: la Grande Mela offre davvero infinite occasioni per divertirsi a tutte le età e a tutte le ore del...
Consigli di Viaggio

Itinerari per 5 giorni New York

La città di New York, è sicuramente una delle città più belle ed affascinanti del mondo. Se abbiamo deciso di fare un viaggio a New York con i nostri amici o con i nostri parenti, nulla è meglio del selezionare con largo anticipo gli itinerari del...
America del Nord e Centrale

Come organizzare una settimana a New York

Una delle mete turistiche per chi ama vivere in modo intenso, non temendo le molte ore di volo, che si dovranno trascorrere in aereo, è sicuramente New York. Per apprezzare tale metropoli servirebbe tanto più tempo, però il più delle volte ci si dovrà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.