Come visitare il Parco Kruger in Sudafrica

di Nicolò Tricarico tramite: O2O difficoltà: facile

Molto spesso, quando dobbiamo organizzare un viaggio, preferiamo rivolgerci presso una agenzia di viaggi che, essendo specializzata in questo settore, saprà sicuramente soddisfare tutte le nostre esigenze, permettendoci di vivere una bellissima esperienza. Tuttavia molto spesso, il costo di questa operazione può risultare abbastanza elevato, per cui se volessimo provare a risparmiare qualcosa, potremmo cercare di organizzare il nostro viaggio da soli. Per fare ciò, sarà necessario avere a disposizione un computer ed una connessione ad internet ed in pochissimo tempo riusciremo a trovare moltissime guide che ci illustreranno come raggiungere la nostra meta, cosa visitare e dove alloggiare. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a visitare correttamente il parco Kruger in Sudafrica.

Assicurati di avere a portata di mano: carta e penna

1 Innanzitutto, trattandosi di una meta molto originale su cui non è facilissimo reperire notizie online un consiglio è quello di collegarsi per prima cosa al sito ufficiale dei parchi sudafricani che potrai trovare a questo indirizzo: "http://www.Sanparks.org/parks/kruger/". In questo modo potremo anche scaricare la mappa del parco e portarla con noi in questo fantastico viaggio. Il parco si estende su un'area molto vasta, occupando un territorio di circa ventimila chilometri quadrati. Data la grandezza non potremo sicuramente visitarlo tutto e quindi è consigliabile stabilire un itinerario prima della partenza in modo da poter godere appieno delle bellezze della savana e tornare a casa con tante foto e tanti ricordi.

2 Un secondo consiglio è quello non non credere di riuscire a visitare queste zone in pochi giorni: prendiamoci almeno una settimana di vacanza soprattutto perché lo stress del viaggio potrebbe stancarci e non farci essere in piena forma durante l'escursione. Bisogna ricordare comunque che tra l'Italia e il Sudafrica non c'è grande differenza di fuso orario ma, data la mancanza dalla nostra nazione di voli diretti per Johannesburg, il viaggio sarà piuttosto lungo. A questo punto è buona norma calcolare due giorni per andare e tornare e almeno cinque giorni per poter girare con tranquillità il parco.

Continua la lettura

3 Stabiliamo un itinerario e calcoliamo bene le distanze.  Scegliamo da quale porta del parco entrare e da quale uscire e soprattutto scegliamo in quali dei Campi che si trovano all'interno del Parco vorremo pernottare.  Approfondimento I posti più belli del Sudafrica (clicca qui)
Prenotiamo in tempo un bungalow nei Campi che abbiamo scelto.  Ricordiamoci di raggiungere il Campo entro l'orario di chiusura: a una certa ora i Campi chiudono gli ingressi per impedire agli animali di entrare di notte, quindi facciamo in modo di arrivare in tempo.

Guida: tour del Sudafrica in 10 giorni Quando si parla di Sudafrica il pensiero va immediatamente alla sua ... continua » Come visitare La Regione Sudafricana Del Limpopo L'Africa è un paese che fin da sempre ha sviluppato ... continua » Come visitare Il Lesotho L'Africa è un paese ricco di mercaviglie e con una ... continua » Sud Africa: le 5 migliori mete Che siate interessati alla cultura, alla natura incontaminata, o ai paesaggi ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Sudafrica: la Garden Route

La Garden Route è un percorso sudafricano, che si estende nella parte meridionale del paese, in tutto il tratto di costa compreso tra Città del ... continua »

Come vestirsi in Sudafrica

Avete scelto di fare un viaggio in Sudafrica tra leoni, antilopi, elefanti, ma avete dei dubbi su cosa indossare? Non temete, in questa praticissima guida ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.