Come visitare Il quartiere ebraico di Praga

di Ralf Bloom tramite: O2O difficoltà: facile

Il quartiere ebraico di Praga (Josefov) è uno dei più antichi della città. Con le sue sinagoghe e l'antico cimitero, Josefov, il quartiere ebraico, è uno dei centri più evocativi della tradizione ebraica, testimonianza di una storia millenaria brutalmente interrotta dall'occupazione nazista. In questa guida vedremo come fare per riuscire a visitare il quartiere ebraico nella città di Praga.

1 Per poter visitare il quartiere ebraico per prima cosa dovremo raggiungere la città di Praga e per farlo potremo utilizza l'aereo, il mezzo più veloce ed in alcuni casi anche il più economico di viaggiare. In questo caso l'aeroporto di riferimento è quello di Ruzyne situato a solo 15 chilometri dal cento di Praga e perfettamente servito sia dalle compagnie aeree di bandiera che da quelle low cost. Una volta atterrati potremo raggiungere il centro della città utilizzando o un apposito autobus, oppure un taxi, entrambi situati all'esterno dell'aeroporto.

2 Il quartiere deve il nome all'imperatore Giuseppe (Josef) II, che nel 1781 emancipò gli ebrei. Il ghetto risale però al XIII secolo, quando furono costruite alte mura per separare gli abitanti dai cristiani all'esterno. Tra i personaggi illustri che vi sono vissuti spicca il rabbino Loew, che secondo la leggenda creò il Golem, mostro mitologico della tradizione ebraica.

Continua la lettura

3 Le labirintiche stradine e i cortili appartati del ghetto furono demoliti alla fine del XIX secolo, quando l'intero quartiere venne ricostruito, si salvarono solo le sinagoghe, il cimitero e il municipio.  Nel '900 i nazisti deportarono gli ebrei praghesi nel campo di concentramento di Terezín e da lì ad Auschwitz.  Approfondimento Dieci cose da vedere a Praga (clicca qui) Alcuni dei tesori sottratti in quell'epoca alle comunità ebraiche della Boemia e della Moravia sono oggi esposti nelle sinagoghe.

4 La sinagoga gotica del 1275, caratterizzata dal timpano di mattoni e dal suggestivo interno, è la più antica esistente a nord delle Alpi, una sorta di monumento celebrativo dell'intreccio in Europa tra la cultura ebraica e quella cristiana.
Il Vecchio cimitero ebraico comprende circa 12 000 lapidi, ma si stima che le persone sepolte all'ombra dei suoi alti alberi siano molte di più, l'ultima fu Moses Beck nel 1787. Quindi seguendo le poche e semplici indicazioni riportate all'interno di questa guida, sapremo finalmente come fare per riuscire a visitare il bellissimo quartiere ebraico situato nella città di Praga.

Come visitare il quartiere ebraico di Vienna Il quartiere ebraico di Vienna è un vero e proprio fiore ... continua » 10 cose da fare a Praga L'Europa è uno dei continenti più visitati al mondo dai ... continua » Le bellezze di Praga Praga è una città affascinante e molto suggestiva dell'Est Europa ... continua » Cosa vedere a Praga in un giorno Praga, la capitale della Repubblica Ceca, è un importante centro culturale ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Praga e dintorni in auto

Praga è una delle più belle città dell'est europeo ed è raggiungibile comodamente in auto. Per chi proviene da est è consigliabile passare per ... continua »

Cosa visitare a Varsavia

Elegante, un vero e proprio salotto a cielo aperto: è Varsavia, la bellissima capitale della Polonia.
Città d'arte e ricca di storia, Varsavia è ... continua »

Guida pratica di Praga

Città elegantissima e dalle atmosfere gotiche e romantiche, Praga è la meta prediletta di chi si fa ammaliare dalle storie dei fantasmi, dei morti ammazzati ... continua »

Praga e dintorni in auto

Praga è una delle più belle città dell'est europeo ed è raggiungibile comodamente in auto. Prima della partenza è consigliabile contattare l'albergo prenotato ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.