Come visitare Il Sito Archeologico Kourion Di Cipro

di G. D. tramite: O2O difficoltà: facile

Se siamo amanti della storia sarebbe il caso di progettare un viaggio verso una meta ricca di siti archeologici che possono in un certo qual modo soddisfare la nostra sete di sapere. Esistono luoghi nel mondo che possono fare al caso nostro. Cipro è un isola del mediterraneo, posta a sud della penisola anatolica. A Cipro possiamo per l'appunto un sito archeologico davvero affascinante. Lo scopo di questa guida è proprio quello di illustrare, attraverso di semplici passi, come poter visitare il sito archeologico di Kourion di Cipro.

1 Innanzitutto se non siete appassionati di archeologia potete comunque effettuare un escursione nel sito per la meravigliosa vista del mare che si ha da Kourion. Ma analizziamo quali cose possiamo vedere. Sicuramente il monumento più imponente è il ninfeo. È stato dedicato, come suggerisce il nome, alle ninfe, ed è un enorme edificio fatto di grandi blocchi di calcare, che lo rendono molto suggestivo. Tutto il sito è costituito da vaste rovine, in cui sono ben visibili alcuni mosaici, molto belli da osservare.

2 È costituito da una grande Agorà, avendo appunto passato una fase ellenistica, e una basilica paleocristiana, molto interessante da vedere. C'è anche un grande anfiteatro con due mila posti, nella quale si svolgevano i giochi, seguiti da tutto il popolo. Interessanti da vedere sono anche i bagni pubblici, che erano già costituti da acqua fredda e calda, terme e piscina, mostrando una grande modernità anche all'epoca. Interessante anche da vedere la necropoli, il Fountain House, la Casa dei Gladiatori e quella di Achille tutti da visitare con curiosità.
Sensazionale anche il Santuario di Apollo che è particolarissima da vedere e ha sensazionali particolari di architettura corinzia.

Continua la lettura

3 A poca distanza dall'Acropoli sono visibili la basilica cristiana e lo stadio romano di Apollo Hylates, innalzato alla fine del dominio romano, posto fuori dal sito a un chilometro circa.
Degne di nota anche la casa di Eustollo, e a pochi metri il meraviglioso teatro, una struttura ancora oggi usata per concerti ed eventi, meravigliosamente costruita ed ampliata nel tempo dai romani.

4 La città si pensa sia stata distrutta da una serie di terremoti. Si parla di addirittura 5 terremoti di enormi proporzioni, tutti a distanzi di pochi decenni, che hanno portato alla fine inevitabile della città, e che hanno raso al suolo Kourion. La sua bellezza però è rimasta intatta ed è oggi visibile a tutti noi.

Come e perché visitare Corinto La Grecia è sicuramente uno dei posti dell'Europa più ricchi ... continua » Come visitare Il Sito Archeologico Di Delphi Per chi ama viaggiare e l'architettura antica non possono sicuramente ... continua » Amman: cosa visitare Amman ovvero la capitale della Giordania, inizialmente fu costruita su sette ... continua » 10 siti archelogici da visitare Di siti archeologici, il mondo, ne è pieno. Alcuni sono meno ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Cosa visitare a Bahrain

Il Bahrain è un piccolo stato, situato in un arcipelago in prossimità della penisola araba. Una volta era un emirato, ma dal 2002 è diventato ... continua »

Come visitare Lercara Friddi

Se avete deciso di organizzare una visita in Sicilia e precisamente nelle provincie, potete cominciare da quella di Palermo, per visitare la bellissima e ridente ... continua »

Peloponneso: cosa visitare

Peloponneso è un territorio ricco di storia e di cultura. La penisola è situata nella Grecia meridionale, tra i mari Ionio ed Egeo. Una tappa ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.