Come visitare Il Sud-est Asiatico In Treno

di Maria Liccardo tramite: O2O difficoltà: media

Un viaggio in treno è un ottimo modo per sperimentare i paesaggi del Sud-Est asiatico e per ammirare gli usi e i costumi delle popolazioni dell'est. Viaggiare in treno è il modo migliore per vivere appieno una regione, uno Stato o un paese. Il Sud-est Asiatico è costellato di tantissimi posti suggestivi e poco conosciuti; visitarlo in treno, magari a bordo di un vagone retrò dell'Orient Express, può essere davvero una delle esperienze migliori che si possano fare. I treni del Sud-est Asiatico purtroppo, non offrono i vantaggi dei treni moderni, però conservano la romanticità dei tempi di una volta. La maggior parte delle linee ferroviarie si trova in Indocina e nelle principali isole marittime del Sud-Est asiatico.
Se siete alla ricerca di una vacanza esotica ed originale, se volete visitare luoghi a voi del tutto sconosciuti e apprezzarne così le caratteristiche, ecco i giusti consigli su come visitare il Sud-Est asiatico in treno.

1 Nel cuore del sud-est asiatico si trovano villaggi, risaie, città mistiche come Bangkok e città futuristiche come Singapore, che offrono una vasta gamma di panorami ognuno diverso dall'altro. Così se un giorno vi ritrovaste ad ammirare la bellezza di un campo agricolo tra le montagne innevate, il giorno dopo potreste capitare nel bel mezzo di uno spettacolo suburbano. Un modo pratico ed originale di visitare questa parte del continente asiatico è tramite il treno Orient Express: partendo dall'Italia con volo diretto verso Bangkok (Thailandia) potrete "imbarcarvi" in questo viaggio particolare, partendo sempre da Bangkok ed arrivando, quattro giorni dopo, a Singapore.

2 La prima emozione intensa che vivrete vi accoglierà subito dopo la partenza, quando il treno attraverserà un viadotto di legno che costeggia un'alta costiera: poco dopo, infatti, vi ritroverete ad attraversare il fiume Kwai, protagonista del celebre film del 1957 "Il ponte sul fiume Kwai". La Cambogia presenta una linea passeggeri in funzione da Phnom Penh a Sihanoukville. Il servizio è attivo tre volte alla settimana e dura circa 7,5 ore. Questo non è il modo più efficace per viaggiare, ma se odiate i bus, questa è l'unica soluzione più allettante.

Continua la lettura

3 Come tappa successiva si consiglia di visitare la città di Butterworth, dove si trova il più grande parco naturale del Paese e dove è possibile trovare numerosi animali caratteristici di questi territori.  Una volta terminato questo simpatico tour educativo, imbarcatevi su uno dei tanti traghetti locali e dirigetevi verso la tappa successiva: Georgetown.  Approfondimento Come organizzare un viaggio a Singapore (clicca qui) Il miglior modo di esplorare questa città è mediante il caratteristico "risciò".  In seguito, l'Orient Express riprenderà la sua corsa verso sud arrivando all'ultima meta: Singapore.

Come muoversi a Singapore: trasporti, metro e bus Singapore è una città-stato insulare del sud-est asiatico, uno dei centri ... continua » 7 ragioni per trasferirsi a Singapore Singapore è una città Stato situata nel sud-est asiatico. Negli ultimi ... continua » 10 ragioni per andare a vivere a Singapore State prendendo in considerazione un ulteriore trasferimento a Singapore? Non preoccupatevi ... continua » Cosa vedere a Singapore Singapore è uno degli stati più importanti del Sud-Est asiatico, in ... continua »

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide

Cosa e dove mangiare a Singapore

Singapore è un'isola del sud-est asiatico, situata nella parte meridionale della penisola malese. Singapore è anche definita un paradiso gastronomico, in cui mangiare è ... continua »

Singapore: come cercare lavoro

Ecco una semplice guida su
Singapore: come cercare lavoro
La comunità italiana di questa fiorente repubblica lavora per il 90% circa nel campo della finanza ... continua »

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.